Piano City Pordenone presenta Andrea Bacchetti ospite de I Concerti della Corte Sabato 21 gennaio

2 min read
Piano City Pordenone presenta Andrea Bacchetti ospite de I Concerti della Corte   Sabato 21 gennaio

Occasione imperdibile per ascoltare uno dei più grandi maestri pianisti italiani nello spazio intimo e raccolto della sala in Corte degli Orti destinata alla musica e aperto alla città. Nel primo concerto dell’anno organizzato da Piano City Pordenone sarà ospite il maestro Andrea Bacchetti.

I Concerti della Corte sono un’iniziativa di Piano City Pordenone, realizzata grazie al sostegno di Comune di Pordenone, Regione Fvg, Fondazione Friuli, e il supporto di partner privati che sostengono il progetto Piano City Pordenone.

Dopo aver aperto ai musicisti della città la possibilità di utilizzare un pianoforte gran coda, Piano City Pordenone apre la sala anche al pubblico che potrà apprezzare un prestigiosissimo concerto di Andrea Bacchetti in occasione della presentazione del suo ultimo CD dedicato all’esecuzione integrale del secondo libro del Clavicembalo Ben Temperato di Johann Sebastian Bach.

Nel 1722 Bach intitolò Das Wohltemperierte Klavier una raccolta di preludi e fughe in tutte e 24 tonalità maggiori e minori, composta “per utilità ed uso della gioventù musicale avida di apprendere, ed anche per passatempo di coloro che in questo studio siano già provetti”. Circa vent’anni dopo Bach compilò il secondo libro, che era inteso come complementare al primo. In generale, è molto più complesso del primo, con maggiori difficoltà tecniche e strutturali per l’interprete. Si tratta dell’eserciziario definitivo, aperto a cambiamenti costanti e rifinito da Bach stesso.

Giovanissimo, Andrea Bacchetti rivela una straordinaria affinità con la musica e si forma con i consigli da Karajan, Magaloff, Berio, Horzszowsky. Debutta a 11 anni a Milano con i Solisti Veneti diretti da C. Scimone, e inizia una prestigiosa carriera internazionale, ospite dei principali Festival (Lucerna, Salisburgo, Tolosa, Varsavia, Ravenna, ecc.) e centri musicali, tra i quali la Konzerthaus di Berlino, l’Auditorium Nacional di Madrid, il Bunka Kaikan di Tokyo, la Filarmonica di Stato di Mosca, la Salle Pleyel a Parigi, il Gewandthaus di Lipsia.

Suona con alcune tra le maggiori orchestre del mondo e per le più importanti associazioni

concertistiche italiane, sotto la guida di grandi direttori tra i quali Luisi, Flor, Baumgartner, Urbansky, Chung, Frantz, Lü Ja e altri.

Nella sua ampia discografia emergono le Sonate di Cherubini, di Scarlatti, di Marcello e una vastissima parte delle composizioni di Bach.

Il concerto è gratuito con necessità di prenotazione scrivendo all’indirizzo [email protected]@gmail.com.

Per informazioni www.pianocitypordenone.it.