CHI VINCERÀ’ IL 92° RALLYE AUTOMOBILE MONTE-CARLO 2024?

CHI VINCERÀ’ IL 92° RALLYE AUTOMOBILE MONTE-CARLO 2024?
3 min read

La gara più famosa al mondo prenderà il via questa settimana, da giovedì infatti si apriranno le danze e non ci saranno più scuse, bisognerà solo spingere sull’acceleratore!
Il 92° Rallye Monte-Carlo si presenta con le solite incognite legate alle mutevoli condizioni del meteo e, soprattutto, del manto stradale, diventando quindi una roulette per quanto riguarda il risultato finale.
Se per la lotta al titolo di campione del mondo 2024 è logico pensare a Ott Tanak - ritornato in Hyundai Motorsport dopo la parentesi poco fortunata con M-Sport Ford – particolarmente favorito, considerato anche l’impegno a metà servizio di Kalle Rovanpera in questo campionato, diverso potrebbe essere il discorso per quanto riguarda il Rallye Monte-Carlo.

Le insidie della gara monegasca, che quest’anno si riporta nuovamente sulle Alte Alpi in cerca della neve mancata nelle edizioni precedenti, sono molteplici e non è semplice fare un pronostico. Ghiaccio, neve, umidità e il temutissimo verglas (le quasi invisibili placche di ghiaccio nelle zone in ombra) metteranno a dura prova i concorrenti e renderanno la gara monegasca una vera e propria roulette.
Che numero uscirà dalla ruota del casinò? Assente Kalle Rovanpera, si potrebbe puntare sul 17, quello di Sebastien Ogier, che ha fatto sua la gara ben nove volte e sembra godere di tutti i favori del pronostico.

Ovviamente anche il numero 8 è uno sul quale puntare, Ott Tanak vorrà ben figurare nella gara di rientro con il team tedesco-coreano e, nonostante non sia mai riuscito a salire sul gradino più alto nel Principato di Monaco, il successo potrebbe essere alla sua portata.


Da non perdere di vista neanche l’11 di Thierry Neuville, il veloce pilota belga della Hyundai se concentrato ed esente da errori potrebbe riuscire a mettere i bastoni fra le ruote agli avversari.

Ma il numero sul quale noi punteremmo qualche spicciolo in una ipotetica giocata al casinò sarebbe il 33 di Elfyn Evans, il gallese potrebbe sembrare un outsider ma nella stagione passata è maturato costantemente e l’affiatamento con la Toyota GR Yaris è ormai totale e lui vorrà scrollarsi di dosso la fama – come Thierry Neuville, d’altronde – di eterno secondo.


A meno di stravolgimenti particolari riteniamo difficile vedere altri piloti protagonisti assoluti al Monte, Takamoto Katsuta potrà fare sicuramente bene con l’altra GR Yaris ma il primo gradino del podio è per lui un po’ troppo ambizioso; la M-Sport Ford schiererà Adrien Fourmaux e Gregoire Munster, i due giovani piloti avranno la possibilità di ben figurare ma contro gli avversari citati (e con la vettura con la livrea probabilmente più bella ma con la mancanza di affidabilità cronica della Puma) non potranno certo puntare in alto.


Infine, la new entry nel WRC1 Andreas Mikkelsen, per quanto veloce e consistente, dovrà prendere le misure della Hyundai i20 N Rally1 e il numero 9 che avrà sulle portiere difficilmente potrebbe uscire nella roulette del Principato.


Non rimane che attendere lo start e vedere l’evolversi degli eventi, domenica 28 gennaio sapremo chi sarà riuscito a sbancare il casinò monegasco.

#darionnen_photographer