I dettagli del nuovo stadio “Friuli”

Dopo Torino, Udine è la seconda tappa per un effettivo ammodernamento delle strutture sportive italiane. Il progetto del nuovo stadio “Friuli” prevede un importante rinnovamento dell’impianto esistente grazie alla ristrutturazione dei 2400 metri quadri dell’edificio ospitante la tribuna centrale e la ricostruzione delle curve e dei distinti in prefabbricati portando la capienza a 25.000 posti a sedere.

In sintesi le opere previste nel corso dei 17 mesi di lavori, dall’aprile 2013 al settembre 2014:

  • sostituzione seggiolini con sedie a ribalta;
  • postazioni skybox;
  • copertura in acciaio di tutti i posti a sedere e delle zone dei tornelli di accesso;
  • 10 metri di distanza tra campo e spalti;
  • rifacimento del campo da gioco con sistema di riscaldamento di tipo radiante;
  • installazione di nuovi tornelli per un’attesa per l’accesso inferiore ai 30 minuti;
  • installazione di un impianto di produzione di energia con tecnologia fotovoltaica integrato sulle nuove coperture della curva sud e tribuna distinti;
  • creazione di una zona “Wi-Fi free”;

Nella prima fase dei lavori verranno demolite e ricostruite le curve, terminata la stagione 2012/2013 il campo di gioco sarà spostato e nel corso della stagione successiva sarà demolita la tribuna dei distinti e la realizzazione della copertura.

Dati tecnici forniti da Udinese Calcio:

Capienza

Tribuna centrale: 9678 spettatori (100 posti stampa, 25 posti radiocronisti, 10 skybox con 76 posti, 687 posti tribuna vip di cui 2 per diversamente abili, 120 posti per diversamente abili e accompagnatori).

Curva nord locali: 4355 spettatori.

Tribuna distinti: 6724 spettatori.

Curva sud locali: 2918 spettatori.

Curva sud ospiti: 1365 spettatori (di cui 6 posti per diversamente abili ed accompagnatori).

Distanza dal campo di gioco

Tribuna centrale: da un minimo di 16,50 metri a un minimo di 5,50 metri.

Distinti: da un minimo di 16,50 metri a un minimo di 8,50 metri.

Curve: da un minimo di 29 metri a un minimo di 10 metri.
[nggallery id=61]




Gara per lo stadio, l’udinese ha presentato la sua offerta

L’apertura della busta – quella dell’Udinese è l’unica offerta pervenuta – e il conseguente avvio della procedura di gara

sono in programma per lunedì 9 luglio

L’Udinese Calcio ha presentato la sua offerta per la gara che assegnerà il diritto di superficie e le opere di ristrutturazione dello stadio Friuli. Intorno alle 11.45 di oggi 3 luglio, ultimo giorno utile per partecipare al bando, la società bianconera ha consegnato all’ufficio Protocollo del Comune di Udine il proprio progetto per la realizzazione del nuovo impianto sportivo.

“Si completa un passaggio fondamentale per arrivare all’effettiva esecuzione delle opere che porteranno a realizzare il nuovo stadio – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –. Siamo molto lieti che la società bianconera abbia presentato il suo progetto, anche se fino all’apertura delle buste non si possono fare altri commenti in merito”. L’apertura della busta – quella dell’Udinese è l’unica offerta pervenuta all’amministrazione comunale – e il conseguente avvio della procedura che porterà all’assegnazione della gara sono in programma per lunedì 9 luglio alle 9.




Metallica a Udine: che la guerra abbia inizio!

Udine – Ore 10.00 parcheggio Stadio Friuli. L’adrenalina sale, la colazione è a base di acqua, malto d’orzo e luppolo. Il look mattiniero è pesante, leghe metalliche ai polsi e in ogni parte del corpo. Gli dei scandinavi si fanno sentire con folate di vento norvegese; i fedeli al metallo sono temprati e non patiscono l’affronto. La folla si ammassa ai cancelli, che alle ore 15.30 si spalancano all’orda di guerrieri affamati di hard sound rock/metal. L’atmosfera che si respira è simile a quella prima di una guerra tra fazioni barbariche, con riti pagani propiziatori e pasti ricchi di proteine. Nei pressi delle mura dello stadio è possibile vedere individui provenienti da ogni parte del mondo, ma tutti legati nello style metal; i pronipoti dell’antica Caledonia con i tradizionali kilt, i figli dei sassoni con le barbe lunghe e le trecce, i biondissimi slavi e i mori latini. Alle 17.30 i primi suoni hard del gruppo francese Gojira intrattengono i moltissimi spettatori che già affollano gli spalti e il manto erboso. L’attesa è snervante, nonostante i pochi gradi l’atmosfera è rovente. Ore 19.00 è il turno del gruppo statunitense accendere ancora di più il gremito stadio Friuli; i Machine Head accompagnano la folla in delirio, i bagni hanno code interminabili e iniziano i primi effetti dell’alcol. Il chiarore del giorno va via via svanendo per lasciare posto alla notte scura, illuminata dalle molteplici luci, come i fuochi delle torce di un tempio sacro.

L’ora X è arrivata, il respiro affannoso delle migliaia di persone diventa un boato all’ingresso della famosa band di Los Angeles, gruppo da milioni di dischi venduti in tutto il globo terrestre. Sulle note di Morricone, “Il Buono, il brutto e il cattivo” i Metallica fanno iniziare la guerra a suon di chitarre e batterie rullanti. I brani sono come poesia per il popolo metallaro, il cantante ascolta l’eco della folla che ripete ogni parola della band come in una sorta di preghiera metal. Le luci seguono i rintocchi del suono, gli effetti speciali indirizzano ogni spettatore in una sorta di tunnel onirico, un sogno comune; la folla diventa un soggetto unico. Due ore di adrenalina, urla e salti, con fuochi d’artificio e follia pura per racimolare i preziosi oggetti gettati alla folla dal gruppo. Non c è sosta, gli americani sfornano un sound dopo l’altro.

Ore 23.40 la guerra è finita, ma i postumi rimangono. La massa si dirige frastornata e assolutamente attiva verso le proprie automobili, autobus, treni o aerei. Il rito è andato a buon fine e il delirio metallico si placa piano per lasciare posto alla soddisfazione di aver assistito a un capolavoro d’arte moderna. La folla si sfalda e ogni individuo torna in se stesso; sicuramente dopo il sogno comune, tra le lenzuola del proprio letto si viene catturati da Morfeo con il suono ancora vivo nella testa che si placa pian piano fino al silenzio.

[nggallery id = 40]

 

(g.l.)

(m.l.)

© Riproduzione riservata




E’ UTILE SAPERE PER IL CONCERTO !!!!!!!

 

ore 15:00 apertura cancelli

ore 17:45 – ore 18:30 esibizione support act GOJIRA

ore 19:00 – ore 20:10 esibizione support act MACHINE HEAD

ore 21:00 inizio concerto METALLICA

 

 

Il primo grande concerto dell’estate è alle porte: domenica 13 maggio i METALLICA approderanno allo STADIO FRIULI DI UDINE, che ospiterà l’unica tappa italiana del sensazionale “Black Album Tour”, che celebra il ventesimo anniversario del leggendario disco. L’attesissimo evento si annuncia, in primis come un momento di grande musica, ma anche come una vera e propria festa all’aperto alla quale parteciperanno 40 mila fans provenienti da tutta Italia e da tutta Europa. Al fine di garantire al pubblico di poter godere appieno questo incredibile evento, in tranquillità e sicurezza, gli organizzatori, assieme alle Forze dell’Ordine, al Comune di Udine e altre aziende coinvolte, hanno stilato un preciso piano di gestione che sarà illustrato in un utile vademecum consegnato agli spettatori.

COME ARRIVARE in automobile:

  • provenendo dalla direttrice Torino – Milano, percorrere l’autostrada A4 in direzione Venezia, poi proseguire sulla A4/A23 in direzione di Udine fino al casello di UDINE SUD. Una volta usciti proseguire sulla tangenziale fino allo svincolo STADIO FRIULI (possibili due uscite);
  • provenendo dalla direttrice Germania – Austria, una volta entrati in Italia, dovranno procedere sull’A23 in direzione Udine, con uscita al casello UDINE NORD. Da lì svoltare a destra in direzione tangenziale-Fiera fino all’uscita STADIO FRIULI;
  • provenendo dalla direttrice Slovenia, con ingresso in Italia da Trieste o Gorizia, percorrere l’autostrada A4 in direzione Udine, con uscita al casello UDINE SUD. Dopo di che, proseguire sulla tangenziale sino all’uscita STADIO FRIULI.

 

Per domenica 13 maggio non sono previsti cantieri o particolari intralci alla viabilità autostradale nelle tratte interessate, salvo imprevisti, che verranno regolati direttamente in loco e segnalati opportunamente sulle frequenze di Radio

PARCHEGGI:

Per le autovetture i parcheggi utilizzabili sono quelli nel piazzale antistante lo Stadio Friuli, sia nel settore Nord che in quello Sud.

Per gli autobus e mezzi pesanti, vi sarà un parcheggio dedicato in via Chiusaforte, nel settore Sud dello Stadio, accanto alla caserma militare in disuso.

Per le persone diversamente abili, il parcheggio riservato si trova nella zona tra la curva sud e la tribuna laterale sud, delimitato dai relativi segnali.

ARRIVANDO IN TRENO O AUTOBUS:

  • Dalla stazione ferroviaria di Udine, a partire dalle ore 09.00 di domenica 13 maggio sarà attivo il servizio speciale della SAF (azienda autotrasporti di Udine) denominato BUS METALLICA che fornirà un collegamento continuo per lo Stadio e ritorno. Il prezzo del biglietto per usufruire del servizio navetta andata –ritorno sarà di € 2,20;
  • Dall’aeroporto di Trieste, all’atterraggio di ogni volo (esclusi quelli privati) esiste un autobus dell’APT all’uscita dell’aeroporto diretto all’autostazione delle corriere di Udine. Di fronte alla suddetta autostazione si potrà prendere il sopraccitato servizio di bus navetta BUS METALLICA;
  • Dall’aeroporto di Venezia, si potrà prendere l’autobus dell’ATVO che porta alla vicina stazione ferroviaria di Venezia Mestre, dalla quale sarà poi possibile salire su un treno per Udine, in partenza ad ogni ora. Dalla stazione ferroviaria di Udine si potrà prendere il sopraccitato servizio di bus navetta BUS METALLICA”.

Una volta arrivati allo Stadio Friuli, per accedere all’area intermedia (tra parcheggio e ingresso stadio) sarà necessario esibire il biglietto d’ingresso per il concerto, allo scopo di poter effettuare i dovuti controlli evitando assembramenti e perdite di tempo agli utenti, oltre a contestare il fenomeno del bagarinaggio.

Le biglietterie apriranno alle ore 10.00 (sabato 12 maggio operative dalle ore 14:00 alle ore 19:00) e saranno situate nei container utilizzati normalmente dall’Udinese Calcio in prossimità dell’ingresso alla curva nord ed alla tribuna laterale nord. Presso le biglietterie sarà possibile richiedere informazioni, ritirare i biglietti acquistati online e acquistare i biglietti ancora disponibili dei settori tribuna coperta numerata, gradinata e curva.   Sia all’interno che all’esterno dell’area dello Stadio saranno presenti numerosi punti di ristorazione, oltre ad un adeguato numero di servizi igienici.  L’ingresso vero e proprio allo Stadio avverrà alle ore 15:00, come riportato sui biglietti del concerto. Una ampia ed esaustiva cartellonistica indicherà gli ingressi ai vari settori, che gli spettatori potranno individuare dal biglietto in loro possesso.   Per quanto attiene l’ingresso delle persone diversamente abili, è previsto dall’entrata Maratona nella zona della curva nord, cancello numero C3.   L’ingresso dedicato alla stampa autorizzata è previsto dalla tensostruttura di Italia ’90 (“il Pallone”). I giornalisti dovranno essere muniti di biglietto ed accredito che potranno ritirare direttamente alle biglietterie.  Sarà severamente vietato introdurre all’interno dello Stadio bottiglie di vetro, lattine, oggetti appuntiti, caschi, ombrelli, oggetti contundenti, telecamere e registratori professionali. Eventuali oggetti ritenuti pericolosi verranno ritirati dalle forze dell’ordine.  All’interno dello Stadio sono previsti: punti di ristoro ambulanti, servizi igienici e numerosi punti di primo soccorso della Croce Rossa Italiana.  Al termine del concerto, gli automobilisti dovranno dirigersi nuovamente verso la tangenziale per poi entrare in autostrada (consigliato l’ingresso a UDINE NORD).  Gli spettatori arrivati in treno o aereo potranno usufruire nuovamente del servizio di bus navetta per la stazione ferroviaria di Udine BUS METALLICA, previsto per oltre un’ora dalla fine del concerto.

SEGUIRE LE INDICAZIONI FORNITE GARANTIRÀ AL PUBBLICO DI RENDERE LA PERMANENZA ALLO STADIO FRIULI PIÙ “COMODA”, PER LUI E PER GLI ALTRI E GODERE AL MEGLIO DI UN CONCERTO CHE SI ANNUNCIA DAVVERO INDIMENTICABILE! 

Clicca sull’immagine per ingrandire la cartina dello stadio Friuli:

[nggallery id = 37]
 

Per maggiori informazioni:

AZALEA PROMOTION tel. +39 0431 510393 – www.azalea.itinfo@azalea.it

LIVE NATION tel. +39 055 5520575 www.livenation.itinfo@livenation.it

 

Ufficio Stampa Azalea Promotion:  LUIGI VIGNANDO tel. +39 348 9007439 – luigi@azalea.it

Ufficio Stampa Live Nation: ROSARIO LEO tel. +39 055 5520575 – rosario.leo@livenation.it

Ufficio Stampa TurismoFVG: TATJANA FAMILIO cell. +39 335 7968146 – tatjana.familio@turismo.fvg.it




LA STAGIONE DEI GRANDI CONCERTI IN ITALIA SI APRE DOMENICA 13 MAGGIO A UDINE CON L’UNICA DATA DEL “BLACK ALBUM TOUR” DEI METALLICA

DOMENICA 13 MAGGIO 2012 – UDINE, Stadio Friuli

Special Guests: MACHINE HEAD & GOJIRA

 ore 15:00 apertura cancelli

ore 17:45 – ore 18:30 esibizione support act GOJIRA

ore 19:00 – ore 20:10 esibizione support act MACHINE HEAD

ore 21:00 inizio concerto METALLICA

La stagione dei grandi concerti in Italia (Bruce Springsteen, Radiohead, Foo Fighters, Gods of Metal e tanti altri) si apre all’insegna dell’heavy metal, quello dei METALLICA, una delle più importanti band di tutti i tempi. Il primo concerto dell’estate 2012 infatti è quello straordinario della band californiana in programma domenica 13 maggio allo Stadio Friuli di Udine, di fronte a spalti gremiti da 40mila persone (già 37mila i biglietti venduti a oggi), un record assoluto per i METALLICA che nella loro trentennale carriera non avevano mai raggiunto tale risultato per un concerto in Italia.  Il “Black Album Tour” ha debuttato lunedì 7 maggio a Praga, in Repubblica Ceca, con uno show mozzafiato che ha travolto dal punto di vista sonoro e visivo i numerosissimi fan presenti. Quello di Udine sarà il quinto concerto della serie (Praga il 7, Belgrado l’8, Varsavia il 10, Parigi il 12 maggio), mentre la conclusione della tranche europea è prevista, dopo 16 esclusive date, il 10 giugno al Nova Rock Festival in Austria. Successivamente i METALLICA torneranno negli Stati Uniti per lavorare all’”Orion: Music + More”, la prima rassegna ideata e organizzata direttamente dai quattro musicisti californiani che si terrà il 23 e 24 giugno ad Atlantic City nel New Jersey. Per l’unico appuntamento in Italia, organizzato da Live Nation e Azalea Promotion, con il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine e Agenzia TurismoFVG “Music&Live” – già 37 mila i biglietti venduti – i METALLICA ospitano sul proprio palco, a partire dalle ore 17:45, due super band delle scene metal, i francesi GOJIRA e gli statunitensi MACHINE HEAD.  Si tratta di un evento davvero unico nel suo genere perché i METALLICA, oltre a loro grandi successi quali “Master of Puppets”, “For Whom The Bell Tolls”, “One and Seek & Distroy” e altri, eseguiranno integralmente per la prima volta nella storia il leggendario “Black Album”, suonando brani del calibro di “Enter Sandman”, “The Unforgiven”, “Nothing Else Matters” e altri difficilmente suonati dal vivo quali “Don’t tread on me” e “The Struggle Within”.   Aspettando i METALLICA, l’Agenzia TurismoFVG ha deciso di dedicare a tutti i fan in arrivo nella città friulana una straordinaria festa evento. Sabato 12 maggio, il giorno precedente il concerto allo Stadio Friuli, il parco del Cormor di Udine (ingresso gratuito) sarà il palcoscenico privilegiato dal quale i numerosi spettatori provenienti da tutti Italia e da tutta Europa, potranno godersi un ricco programma di attività in onore, ovviamente, della band californiana. L’innovativo evento prenderà il via alle ore 18:00 con Joel McIver, celebre giornalista musicale del Daily Telegraph, The Guardian, BBC e Rolling Stone, autore di oltre 20 libri (“Cliff Burton. To live is to die. Vita e  morte del bassista dei Metallica”, “Black Sabbath”, “La storia dei Motörhead” e tantissimi altri) sulle più grandi leggende della musica, tradotti e distribuiti in tutto il mondo. In occasione della speciale serata del 12 maggio, McIver presenterà la sua opera più famosa “Justice for all: la verità sui Metallica” – in Italia pubblicata da Arcana Musica – una dettagliata biografia della band che ha riscosso un grande successo all’estero ed è stata tradotta in quasi 10 lingue. A proseguire si entra nel vivo della festa evento con l’esibizione degli ORION, una delle più quotate tribute band dei Metallica, che verranno accompagnati nell’esecuzione di qualche brano dallo stesso Joel McIver e introdotti dal live dei Dead Poets Society, emergente band regionale che propone un rock travolgente ad alto livello energico.  Tornando al concerto, gli ultimi biglietti (prezzi da 45 a 75 euro più diritti di prevendita) dei settori tribuna, gradinata e curva nord sono ancora disponibili nei punti vendita autorizzati Azalea Promotion e Ticket One.

 Per maggiori informazioni:

AZALEA PROMOTION tel. +39 0431 510393 – www.azalea.itinfo@azalea.it

LIVE NATION tel. +39 055 5520575 www.livenation.itinfo@livenation.it

 

Ufficio Stampa Azalea Promotion:  LUIGI VIGNANDO tel. +39 348 9007439 – luigi@azalea.it

 




IL CALCIO APPRODA AL FAR EAST FILM

Il calcio si trasferisce sul grande schermo di Far East Film e Far East Film si trasferisce allo Stadio Friuli: una giornata decisamente fuori standard, mercoledì 25 aprile, per il Festival! Mentre una delegazione di appassionati (tra cui i giornalisti Mathew Scott di France Press e Richard Havis del South China Morning Post di Hong Kong) seguirà l’atteso match Udinese-Inter, infatti, il Teatro Nuovo ospiterà uno dei titoli più forti della selezione 2012: l’adorabile favola calcistica A Kick From Heaven di Hanung Bramantyo, presentata in anteprima internazionale. Il film batte bandiera indonesiana e racconta la storia di Wahyu, un ragazzino che scopre di avere un talento naturale per il calcio. Di nascosto dal papà, fiero venditore ambulante che disapprova questa sua passione, il piccolo gioca in varie squadre locali finché il talent scout di un grande club lo invita nel proprio team. Il sogno sembra finalmente realizzarsi e il rapporto con il padre ricucirsi. Ma le insidie sono dietro l’angolo…

Hanug Bramantyo firma un’opera totalmente universale e, al tempo stesso, totalmente locale: in Indonesia, uno dei filoni cinematografici più fertili è quello a sfondo calcistico! Ebbene sì: nel grande arcipelago del sud-est asiatico il calcio è lo sport più amato e rappresenta anche un’importante forma di aggregazione sociale nonché una possibile via di riscatto dalla povertà. Per usare le parole di Paolo Bertolin, consulente del FEFF, «A Kick From Heaven è una pellicola sul pallone come gioco, come sogno, come apprendistato alla vita e, in tal senso, non c’è dubbio che resterà ben impressa a tutti gli spettatori la scena dell’allenamento: da non perdere». Una sequenza veramente memorabile che vede padre e figlio, impegnati ad incarnare la metafora della Tradizione e del Futuro, sfidarsi con l’ausilio poco ortodosso di un cavallo!

   ( e.l.)




Stadio Friuli, via libera della giunta alla ripetizione della gara

La giunta comunale ha deliberato oggi 29 marzo la ripetizione della procedura a evidenza pubblica per l’assegnazione dei lavori di ristrutturazione dello stadio Friuli. Il nuovo bando europeo, che sarà pubblicato a breve, avrà una durata di 90 giorni. La pubblicazione del bando seguirà, proprio come è accaduto per il precedente, le linee guida approvate dal Consiglio comunale dello scorso 14 novembre. “Come promesso nei giorni scorsi – commenta il sindaco di Udine Furio Honsell – abbiamo dato il via libera alla ripubblicazione del bando prima possibile per non intralciare l’iter che porterà alla realizzazione del nuovo stadio”. Il responsabile unico del procedimento, il dirigente Luigi Fantini, ha proposto solo alcune modifiche di carattere tecnico riguardanti i criteri di assegnazione dei punteggi, che la giunta comunale ha approvato. Tali modifiche sono “non inficianti – si legge nella delibera – le prescrittive linee guida licenziate dal Consiglio comunale”.




PAREGGINO!

 

0 a 0 dell’Udinese in casa contro una sempre ben organizzata Atalanta nella 26a giornata di Serie A.

Allo Stadio Friuli, dopo una calorosa accoglienza a Francesco Guidolin, meritatissimo vincitore, in settimana, della panchina d’oro come miglior tecnico della passata stagione, la gara inizia con qualche buono spunto per i bianconeri che però, in fase offensiva, non sono così precisi e determinati. Nella prima frazione ci provano Fabbrini e Di Natale ma il portiere atalantino Consigli si difende bene. Da registrare, due infortuni per la squadra ospite che deve fare già due cambi dopo appena 33 minuti.

La ripresa è simile al primo tempo con l’Udinese che ci prova ma l’Atalanta si difende bene correndo però qualche rischio. Ci provano diverse volte gli 11 di casa, in particolare con Pazienza, Fernandes, Domizzi, ma soprattutto con una deviazione di Di Natale al 92′, sulla quale Consigli è bravo a salvare d’istinto il risultato.

Gara difficile fra due squadre in forma che rappresentano le migliori sorprese di questo torneo. L’Udinese ha provato a scardinare la difesa di un’Atalanta venuta al Friuli per strappare un pareggio, nel complesso meritato, che muove un classifica molto positiva nonostante i 6 punti di penalizzazione.

Occasione persa per l’Udinese, apparsa un po’ imballata, considerati anche i diversi nazionali impegnati nelle amichevoli internazionali settimanali, che cede il terzo posto in solitaria alla Lazio che vince per 2 a 1 il derby romano e distacca i bianconeri di 2 punti.

Coglie 3 punti anche il Napoli che vince, anche se con molte polemiche arbitrali, con lo stesso risultato a Parma. Ai piani alti straordinario Ibrahimovic che ritorna e segna una tripletta nel 4 a 0 del Milan a Palermo, che permette alla squadra di Allegri di guadagnare 2 punti sulla Juventus che impatta per 1 a 1 in casa contro il Chievo. Pareggio, in rimonta, pure per l’Inter (2 a 2 a San Siro contro il Catania), che non supera il momento di crisi profonda. In chiave salvezza importanti successi in casa del Siena (3 a 0 contro il Cagliari), del Bologna (1 a 0 contro il Novara) e della Fiorentina (2 a 0 contro il Cesena). Infine pareggio per 2 a 2 fra Lecce e Genoa.

 

Rudi Buset

rudi.buset@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

 




Metallica a Udine, unica tappa nel centro-est Europa

L’Azalea Promotion mantiene l’eccellenza musicale a Udine, ancora capitale del rock mondiale. Infatti il 13 maggio 2012 ci sarà l’unica tappa del nuovo “Black Album Tour” dei Metallica, storica band metal statunitense, che si esibirà allo stadio Friuli.  L’ultimo lavoro di James Alan Hetfield e soci, ha già venduto 28 milioni di copie e si preannuncia un sicuro successo. Inutile dire che l’evento sarà un’occasione imperdibile per tutti gli amanti di uno dei gruppi più longevi del rock che negli anni ha saputo rinnovarsi pur rimanendo fedele alle proprie radici.  Oltre ai Metallica molti altri artisti, sia nazionali che internazionali, visiteranno il Friuli in questo “caldo” 2012: il 2 febbraio ci sarà Jovanotti a Trieste, il 20 febbraio i Dream Theater a Pordenone,il 28 marzo a Trieste gli America, il 22 maggio Biagio Antonacci a Trieste, l11 giugno Bruce Springsteen farà tappa a Trieste per un concerto che ha già registrato 10 mila biglietti venduti in 48 ore e infinie i Radiohead il 4 luglio a Villa Manin. Tutti questi eventi sono all’interno del Music & Live, format ideato dall’Agenzia Turismo FVG, e organizzati come sempre da Azalea Promotions.




LA VISITA DI HONSELL ALL’UDINESE..

Siete motivo di grande orgoglio per la città e per tutto il Friuli. Sono certo che saprete rappresentare al meglio i colori bianconeri in uno straordinario e storico evento di sport. Udine vi è vicina”.

Il sindaco di Udine Furio Honsell ha voluto salutare così il ritorno in città dell’Udinese dopo il ritiro ad Arta Terme e la tournee in Spagna e in vista della preparazione alla doppia sfida con l’Arsenal per l’accesso al tabellone principale della Champions League. Il primo cittadino, che ha incontrato la squadra e lo staff tecnico oggi 8 agosto negli spogliatoi dello stadio Friuli prima della sessione pomeridiana di allenamento, ha fatto un “in bocca al lupo” ai bianconeri per i due match contro i Gunners dicendosi “emozionato e impaziente di vivere questo appuntamento, che al di là del suo indiscusso valore sportivo potrà rappresentare anche un importante biglietto da visita per la città”. Ad accogliere Honsell il direttore amministrativo dell’Udinese Alberto Rigotto e l’allenatore Francesco Guidolin, che ha confermato di avvertire molto “l’affetto della città e proprio per questo di sentire la responsabilità di continuare a lottare per inseguire il sogno Champions”.  Nel corso dell’incontro con i bianconeri il primo cittadino ha consegnato degli omaggi a Guidolin e al capitano Totò Di Natale, mentre per tutta la squadra non poteva mancare la gubana “Fuarce Udin”, nata dall’iniziativa di un’azienda friulana per celebrare la città di Udine. Al mister è andata una copia con dedica del libro di Honsell “L’algoritmo del parcheggio”, mentre il numero 10 dell’Udinese ha ricevuto in dono il “Gioco dei cerchietti”, un passatempo che presto potrebbe diventare uno dei giochi ufficiali della città. Molto diffuso anche a Udine e nel Friuli tra l’Ottocento e la metà del Novecento, questo gioco è stato “riesumato” con il restauro di Casa Cavazzini. Proprio nella sala da pranzo di quella che fu la residenza del mecenate Dante Cavazzini, un giovane Afro Basaldella aveva eseguito infatti degli affreschi in cui sono ritratti alcuni bambini intenti a giocare con bastoncini e cerchietti. Da qui l’idea di rilanciare questo antico passatempo, noto anche come “Gioco di grazia”, producendone delle copie che prossimamente si potranno trovare anche in vendita nelle sedi museali e al PuntoInforma del Comune di Udine.

Inoltre dal sito ufficiale dell’Udinese Calcio apprendiamo i numeri ufficiali delle maglie dei giocatori per la stagione agonistica che sta per iniziare:

Ufficializzati i numeri di maglia per la Stagione Sportiva 2011/2012

foto news di primo pianoUdinese Calcio comunica i numeri di maglia, ufficiali, per la nuova Stagione Sportiva 2011/2012. Si ricorda che la numerazione in vigore varrà sia per le gare della serie A Tim e della Tim Cup che per le partite nelle competizioni europee. Questo l’elenco completo suddiviso per ruolo:
PORTIERI: Belardi Emanuele: 6. Handanovic Samir: 1. Koprivec Jan: 12. Romo Rafael: 28.
DIFENSORI: Armero Pablo Estifer: 27. Basta Dusan: 8. Coda Andrea: 16. Domizzi Maurizio: 11. Benatia Medhi El Mouttaqui: 17. Ekstrand Joel Lars: 24. Ferronetti Damiano: 32. Larangeira Danilo: 5. Pasquale Giovanni: 26. Piccoli Sergio Neuton: 13.
CENTROCAMPISTI: Abdi Almen: 23. Asamoah Kwadwo: 20. Badu Emmanuel Agyemang: 7. Battocchio Cristian: 18. Doubai Mousse Tape Thierry: 30. Gotti Massimo: 33. Isla Isla Mauricio Anibal: 3. Morosini Piermario: 25. Pinzi Giampiero: 66. Sissoko Abdoul Walid: 22. Surraco Juan Lamè: 2.
ATTACCANTI: Barreto De Souza Paulo: 9. Denis German Gustavo: 19. Di Natale Antonio: 10. Fabbrini Diego: 31. Floro Flores Antonio: 83. Vydra Matej: 21.
Altri numeri di maglia assegnati: Baldassin Luca: 48. Bedin Mattia: 42. Bello Daniel: 14. Bucuroiu Cristian: 44. Corrado Luca: 49. Cudicio Devid: 93. Deana Simone: 45. Karagounis Vassilis: 15. Marsura Davide: 43. Migliorini Gianluca: 46. Nicoletti Davide: 47. Piscopo Marco: 50. Sbardella Simone: 41.

Carlo Liotti per la redazione