1

Dal 5 Agosto il Tour Spagnolo del chitarrista Imperiese Christian Lavernier.

 

Dal 6 a 12 Agosto Christian Lavernier sarà ospite del XV Festival International della Guitarra “Regino Sainz De La Maza” de Burgos (Spagna)

Questa per Lavernier è la seconda partecipazione a questo importate festival internazionale, la prima fu 2010.

All’interno del Festival parteciperanno, oltre a Christian Lavernier che rappresenterà L’Italia, chitarristi provenienti da diversi luoghi del mondo,come:  Cem Duruoz (Turchia), Leopold Nars (Australia), Carles Pons (Spagna),Gaelle Solal (Francia).

Una settimana che vedrà questi chitarristi fare concerti nello splendido scenario del Teatro Centrale di Burgos, e tenere Master Class per gli allievi provenienti da numerosi paesi del mondo come: Giappone, Corea, Spagna, Italia, Francia, U.S.A, Germania, Argentina, Venezuela..

 




TRIESTE : L’Agenzia TurismoFVG accoglie i croceristi di tutto il mondo


 

L’offerta di servizi turistici si arricchisce e si integra con nuovi allestimenti dalla grafica accattivante

Sabato 23 giugno il personale dell’Agenzia TurismoFVG, operativo in Stazione Marittima dalle ore 7.30 alle 12.00, ha fornito a quattrocento croceristi un’accoglienza dedicata, distribuendo materiale promozionale e informazioni logistiche, e li ha coinvolti nella scoperta territoriale diretta. I prossimi arrivi saranno allietati da un nuovo e strategico allestimento per il punto di accoglienza.  Come da indicazioni del personale di Trieste Terminal Passeggeri, a causa dell’insistente vento il banco informativo è stato posizionato nell’area immediatamente successiva alla zona di controllo, a cui ogni passeggero è obbligato a sottoporsi, col fine di intercettare ogni singolo ospite. Tutti i croceristi della Costa Classica, provenienti da Italia, Francia, Germania e Inghilterra, hanno potuto valutare le proposte turistiche della località e si sono immediatamente dimostrati interessati a partecipare attivamente alle visite guidate organizzate dall’Agenzia e da Promotrieste o alla scoperta del territorio in piena autonomia, con l’ausilio delle audioguide. In poco tempo sono state distribuite 200 mappe di Trieste e del Carso, oltre 30 persone hanno aderito alla visita guidata classica (tour della durata di 2 ore), particolarmente apprezzate le audioguide e anche le ulteriori due sessioni di visite da 45 minuti ciascuna organizzate gratuitamente dal consorzio Promotrieste.   Dichiara il direttore generale di TurismoFVG, Edi Sommariva: “I passeggeri delle navi da crociera che popolano la città generano un concreto ed immediato indotto grazie al loro passaggio negli esercizi commerciali cittadini. Shopping, ristorazione e offerta dei locali pubblici sono parte integrante della proposta turistica di una località in cui, se l’accoglienza è di alto livello, è possibile generare anche un buon ricordo nel tempo. Il 70% degli ospitati che si sono sentiti ben accolti, ritorna in regione o genera un passaparola positivo”.  Come previsto dalla pianificazione delle attività predisposta al momento della chiusura del piano crocieristico, sarà  a breve disponibile un nuovo punto d’accoglienza il cui nuovo e accattivante allestimento campeggerà al terminal passeggeri per migliorare ulteriormente la visibilità del punto informativo nonché il ricordo del brand LIVE Friuli Venezia Giulia.

(E.L.)




Si abbassano i rendimenti semestrali. Oggi Consiglio dei ministri

Ventotto dicembre, giorno del Consiglio dei ministri che probabilmente discuterà su liberalizzazioni e infrastrutture, il Tesoro colloca nove miliardi di titoli di Stato all’asta causando l’abbassamento del rendimento al 3,2%, lo spread cala a 490 punti. Domani conferenza stampa dove il premier potrà illustrare i punti della fase due, il sei gennaio vertice Italia-Francia a Parigi sull’euro, a metà gennaio un nuovo incontro Francia-Italia-Germania.

A Natale lo spread tra Btp e Bund era tornato a 502 punti  base e il prossimo anno dovranno essere rifinanziati 350 miliardi di euro di titoli di Stato, il tasso decennale Cct e Bot era, fino ad oggi, al 7% mentre il rendimento. I 500 miliardi investiti dalla Bce nelle banche ad un tasso del 1% potrebbero non essere utilizzati dagli istituti di credito per comprare Btp e Bonos spagnoli costringendo la Banca centrale europea a ulteriori misure. Inoltre, per quanto riguarda le retribuzioni, il triste record per il divario salari-inflazione si aggiunge a quasi trenta accordi sindacali in attesa di rinnovo.

Federico Gangi