Centri estivi, al via la campagna iscrizioni

Oltre 1.800 posti disponibili suddivisi in 45 turni in programma tra il 18 giugno e il 27 agosto

Oltre 1.800 posti disponibili suddivisi in 45 turni per un servizio in grado di coprire tutte le vacanze estive. Da mercoledì 2 a venerdì 4 maggio i cittadini interessati potranno prenotare l’iscrizione dei propri figli ai Centri ricreativi estivi del Comune, in programma a partire dal 18 giugno e fino al 27 agosto. Come gli anni scorsi, per effettuare la prenotazione di uno o più turni di frequenza, è necessario telefonare tra il 2 e il 4 maggio (il primo giorno, mercoledì 2 maggio, sarà riservato ai residenti del Comune di Udine) al numero 800 955154, dalle 8 alle 19 con orario continuato. Successivamente le famiglie riceveranno a casa una lettera con l’indicazione di un appuntamento per la conferma dell’iscrizione, che avverrà presso l’ufficio Progetti Educativi 3-14 anni del Comune di Udine, in viale Ungheria 15. Le conferme delle iscrizioni dovranno essere effettuate tra il 28 maggio e il 6 giugno. Gli eventuali posti rimasti liberi al termine della procedura di conferma delle iscrizioni saranno resi disponibili dal 18 giugno fino al mercoledì precedente l’inizio di ciascun turno.

“Nonostante le difficoltà economiche di questo periodo siamo riusciti a mantenere anche quest’anno tutti i turni – sottolinea l’assessore all’Istruzione Kristian Franzil –. Un risultato che siamo riusciti a centrare grazie ad alcune economie di bilancio e con un contenuto aumento delle tariffe, calmierato tra l’altro dalle agevolazioni garantite soprattutto per le fasce più deboli della popolazione sulla base degli scaglioni Isee. I Centri estivi costituiscono un servizio educativo e ricreativo fondamentale, perché oltre a offrire ai bambini l’occasione di fare esperienze significative nel periodo estivo, svolgono una funzione sociale perché rappresentano un aiuto concreto per le famiglie che dovendo trascorrere in città il periodo estivo, hanno la necessità di affidare i propri figli a strutture qualificate”. Complessivamente saranno organizzati 11 Centri estivi: 4 “Giocaestate” per i piccoli dai 3 ai 6 anni (620 posti disponibili) e 7 “Sport-Tanto per fare” per bambini tra i 6 e gli 11 anni (1.215 posti disponibili).

Servizi offerti. Nel complesso sono due le proposte definite dal Comune attraverso Aracon e Arteventi, due cooperative specializzate che offriranno un servizio ricreativo ed educativo ai bambini e bambine di oltre mille famiglie udinesi. Nei “Giocaestate”, dedicati ai piccoli dai 3 ai 6 anni, il filo conduttore è una storia inedita raccontata teatralmente in tanti episodi quotidiani che ispirano lo svolgimento di attività di gioco collettivo, di laboratorio, attività artistiche ed espressive che si alternano nelle varie giornate. Con “Sport-tanto per fare” i bambini dai 6 agli 11 anni esplorano invece lo sport praticando diverse discipline sportive scelte in un ampio “menu” e rielaborano giochi di movimento per divertirsi tutti insieme. In ogni turno si svolge una gita, un’uscita in piscina e una festa finale che coinvolge tutti i Centri estivi insieme in un’area verde attrezzata cittadina.

Sedi. I Centri estivi 3/6 anni saranno aperti nelle scuole dell’infanzia Taverna (piazza Polonia 2), Pick (via della Polveriera 9), Forte (via Di Giusto 82) e Volpe (via Volpe 30). I Centri estivi 6/11 anni saranno invece ospitati nelle scuole primarie Di Toppo Wassermann (via Tolmezzo 7), San Domenico (via Derna 8), Negri (via Zucchi 2), Divisione Alpina Julia (piazza Polonia 1), Zardini (via Padova 9), Pellico (via San Pietro 70), Friz (via XXV Aprile 1). Complessivamente tra luglio e agosto sono previsti quattro turni: 2-13 luglio, 16-27 luglio, 30 luglio-10 agosto e 13- 27 agosto. A questi si aggiungerà un turno per un Centro estivo anticipato alla “Di Toppo-Wassermann” dal 18 al 29 giugno. “Abbiamo deciso di confermare questo ulteriore turno – spiega Franzil – perché è un servizio particolarmente apprezzato dalle famiglie, che prima si trovavano scoperte tra la fine della scuola e l’inizio delle attività dei Centri estivi”.

Tariffe e agevolazioni. La retta di iscrizione è di 145 euro per i residenti e di 230 euro per i non residenti, importi nei quali è compreso anche il servizio mensa. La spesa complessiva sostenuta dal Comune per la realizzazione dei Cre è di circa 500 mila euro, un investimento coperto per un terzo dalle rette e per la quota rimanente da fondi comunali, che potranno essere integrati da un contributo provinciale per il quale è stata inoltrata richiesta. Sono previste particolari agevolazioni per i residenti in base all’Isee, oltre a una riduzione del 20% in caso di iscrizione di fratelli/sorelle allo stesso turno (la retta per il primo utente si paga per intero mentre al secondo utente e successivi si applica la riduzione). In base allo scaglione Isee nel quale rientrano, le famiglie pagheranno una diversa quota della retta: il 25% della tariffa piena per gli Isee fino a 9.332 euro, il 50% per gli Isee tra 9.332,01 e 14.332 euro, il 90% per gli Isee tra 14.332,01 e 17.332 euro. Chi invece ha un indicatore Isee superiore a 17.332 euro paga tariffa piena. All’offerta dei Centri estivi comunali si aggiunge anche “Sport&Fun”, l’iniziativa  dell’associazione sportiva dilettantistica “Prima Scuola Pallavolo” di Pasian di Prato, che sulla base di un finanziamento del Comune e di una convenzione triennale, offrirà un Cre per ragazzi e ragazze tra gli 11 e i 14 anni che avrà sede presso le palestre dell’Istituto “A. Malignani”. Per ogni ulteriore informazione, si può prendere contatto con l’ufficio Progetti Educativi 3-14 anni, telefonando ai numeri 0432 271739 o 0432 271770, oppure visitare il sito www.comune.udine.it.