NUOVA BORSA DI STUDIO PER IL COLLEGIO DEL MONDO UNITO DI MOSTAR.

L’INIZIATIVA SI RIVOLGE AGLI STUDENTI TRIESTINI ED E’ STATA REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI TRIESTE. LE DOMANDE ENTRO IL 15 MARZO

I Collegi del Mondo Unito, in collaborazione con il Comune di Trieste, hanno istituito una nuova borsa di studio che sarà riservata a uno studente o una studentessa triestina per frequentare  il

Collegio del Mondo Unito di Mostar , per il  biennio 2012-14. Il    beneficiario potrà completare gli ultimi due anni  di scuola secondaria superiore in un ambiente accademicamente stimolante e multiculturale, conseguendo il baccellierato Internazionale, titolo equiparato ai diplomi di scuola superiore ai sensi della legge 30 ottobre 1986 n.738. Tale diploma consente anche l’accesso alle più prestigiose istituzioni universitarie internazionali. Contemporaneamente, il ragazzo o la ragazza sarà l’ “ambasciatore” della città di Trieste al Collegio del Mondo Unito di Mostar e contribuirà alla realizzazione dei progetti di pace promossi da tale istituzione e alla promozione di iniziative di collaborazione con la città di Trieste. Quest’opportunità è particolarmente importante alla luce dei legami storicamente stretti tra le città di Trieste e di Mostar e tra i due Collegi  del Mondo Unito “fratelli”,  quello di Duino e quello di Mostar. La scuola di Mostar, infatti, è nata nel 2006 su iniziativa dell’ex rettore  del Collegio di Duino David Sutcliffe per consentire ai giovani di tutte le comunità dell’ex Yugoslavia di vivere e studiare assieme a  ragazze e ragazzi provenienti da 34 nazioni diverse. La borsa di studio è concessa nell’ambito della collaborazione del Collegio dell’Adriatico con l’Assessorato allo Sviluppo economico e Fondi comunitari e con l’Assessorato all’Educazione, Scuola e Università e Ricerca del Comune di Trieste.   Per partecipare alla selezione ci si può registrare al sito www.it.uwc.org/candidati/bando e compilare la procedura online. Il termine ultimo per le candidature è  il 15 marzo 2012. I Collegi del Mondo Unito (United World Colleges – UWC) sono scuole superiori internazionali legalmente riconosciute, dove è possibile frequentare in modo totalmente gratuito l’ultimo biennio della scuola superiore. Essi offrono a studenti di tutto il mondo, scelti esclusivamente a seguito di selezioni effettuate in oltre 130 paesi, la possibilità di formarsi in un ambiente ricco di stimoli, che unisce all’elevato livello dei programmi di studio l’educazione alla comprensione internazionale, l’impegno nel servizio sociale e in attività extra-accademiche tese a sviluppare lo spirito d’iniziativa e d’adattamento.




Borsa di studio Mior Brussa 2011

Patrizio Moras ed Erika Busin sono i due studenti a cui è stata assegnata la borsa di studio dal lascito “Mior – Brussa”.
Il bando di concorso ripristinato dall’Amministrazione Comunale nel 2008 per sostenere gli studenti meritevoli e riconoscerne l’impegno scolastico , prevede l’assegnazione di un premio in denaro agli studenti universitari iscritti al 1° anno di un qualsiasi corso di laurea. Il bando di concorso prevede l’assegnazione di una borsa di studio anche agli iscritti al 1° anno di un corso di laurea in una delle seguenti facoltà dell’area scientifica: ingegneria, fisica, chimica, matematica, ma non sono pervenute domande, per cui come da regolamento, la commissione giudicatrice ha assegnato la borsa al 2° classificato dell’altra graduatoria.
Patrizio Moras ha conseguito il diploma di esame di Stato nell’a.s. 2009/2010 al Liceo “Leopardi— Majorana”con il massimo punteggio e nell’anno accademico 2010/2011 si è iscritto al primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Campus Bio-medico di Roma. Anche Busin Erika proviene dal Liceo “Leopardi-Majorana”ed anch’ella ha ottenuto un’ottima valutazione. Nell’ accademico 2010/2011 si è iscritta al corso di laurea in Scienze Psicologiche sociali e del Lavoro – facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Padova.
A premiarli l’assessore all’istruzione Chiara Mio che ha ribadito quanto l’Amministrazione Comunale ci tenga a valorizzare il merito e ha evidenziato che accanto all’impegno personale degli studenti, vanno riconosciuti anche gli apporti della famiglia e della scuola. Ha inoltre auspicato che in futuro siano mantenuti i contatti in modo da seguire gli studenti nei loro percorsi scolastici e poi professionali.
All’incontro erano presenti, Franco Serafini che, figlio dell’esecutore testamentario dell’ing. Mior, si è prodigato per il ripristino della borsa di studio, Stefano Caravelli per il Centro servizi amministrativi della scuole ( ex Provveditorato), la dirigete scolastica del “Leopardi— Majorana” Teresa Tassan Viol e i familiari degli studenti premiati.

La storia
La borsa intitolata a Luigi Mior è stata disposta dall’ing. Augusto Mior , progettista fra l’altro delle scuole “A. Gabelli”, che ha voluto intitolarla al figlio Luigi morto durante il bombardamento del 25 marzo del 1945. Nel 1957 alla sua morte, per disposizione testamentaria l’ing. Augusto Mior donava circa tremila mq di terreno e una casa in Via Trieste al Comune vincolando il ricavato dalla vendita all’istituzione di una borsa di studio per studenti universitari. Esecutori testamentari furono nominati l’avv. Sandro Rosso e il dott. Giacomo Serafini, padre dell’ing. Serafini che ha sollecitato il ripristino delle borse di studio. Dell’altro benefattore, Carlo Brussa originario di Zoppola si hanno poche notizie

La Redazione