martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » UDINESE: E SONO 5 VITTORIE DI FILA

UDINESE: E SONO 5 VITTORIE DI FILA

image_pdfimage_print

Continua la straordinaria cavalcata dell’Udinese che rimane in scia della Roma e quindi di un posto per la prossima Europa League.

Al Friuli la vittima sacrificale giornaliera è la Sampdoria, in un periodo decisamente poco brillane (3 punti nelle ultime 8 gare).

La gara è aperta da un grandissimo gesto di sportività da parte dei sosenitori friulani che dedicano un gran bel striscione a Zanetti infortunatosi nell’ultima gara: “LA GENTE COME JAVIER NON MOLLA MAI”

Gli uomini di Guidolin si presentano con gli stessi uomini della trasferta di Trieste, a parte il rientrante Pinzi al posto dell’infortunato Lazzari che difficilmente rientrerà per la fine della stagione. Partono meglio i padroni di casa volenterosi di proseguire la bella serie di vittorie. L’unico pericolo iniziale è però un cross di Basta su cui il portiere ospite si complica la vita ma para in due tempi. Nel momento in cui la Sampdoria sembra prendere maggior fiducia arriva il vantaggio casalingo al 29′ con il solito, straordinario, Totò Di Natale: palla di Domizzi in area, il bomber bianconero controlla di destro e si gira su se stesso fulminando Romero con un preciso sinistro. Passano appena 5 minuti e arriva, a sorpresa, il pareggio ospite con Eder che di destro batte l’incolpevole Brkic. Il primo tempo, non particolarmente ricco di emozioni, si conclude con un colpo di testa di Di Natale, ma Romero non si fa soprendere.

La ripresa è decisamente più movimento con i friulani che provano più concretamente a vincere la gara. La rete arriva dopo appena 7 minuti ancora con Di Natale che sfrutta al meglio un preciso cross di Domizzi e con un preciso pallonetto al volo mette la palla sotto la traversa battendo Romero. L’episodio vivacizza la gara, così come Brkic che rischia una papera clamorosa su un tiro di Eder ma si salva la palla sulla linea. La Samp non ci sta e ci prova su punizione con il solito Eder su cui Brkic ci arriva bene e poco dopo con il sostituto Sansone che dalla sinistra trova un palo clamoroso. Questa è l’ultima occasione per i ragazzi di Rossi che cedono il campo all’Udinese che va più volte vicino al terzo gol. Ci provano infatti Domizzi con colpo di testa alto e con due occasioni capitate sui piedi di Muriel entrato nella ripresa al posto dell’ottimo Zielinski. Muriel però si rifà all’88 quando approfitta di un clamoroso errore di Romero che rinvia sui suoi piedi, l’attaccante colombiano di destro trova la rete del definitivo 3 a 1. L’ultima occasione è per Sansone che prova di sinistro ma Brkic devia alla perfezione in calcio d’angolo.

Ottimo successo per i bianconeri ad una sola distanza dalla quinta, la Roma, vincente nell’ancitipo del sabato a Firenze. Buona prestazione come al solito, anche se i friulani hanno espresso un gioco migliore nel secondo tempo e patito qualche occasione degli ospiti in cerca degli ultimi punti per la salvezza.

L’unica nota stonata della gara sono le ammonizioni ai danni di Domizzi, Benatia e Pinzi tutti diffidati e quindi non disponibili per la trasferta di mercoledì sera in quel di Palermo, in quella che forse è da considersi come la gara più difficile delle ultime 3 in quanto i rosanero sono in corsa per una salvezza, fino a poco tempo fa, insperata. Si chiuderà poi domenica in casa contro l’Atalanta e domenica 19 alle 20.45 nella trasferta di Milano contro l’Inter che potrebbe essere uno spareggio per l’Europa League in attesa della finale di Coppa Italia fra Roma e Lazio.

 

Alla penultima partita del “Campionato italiano del gusto” che ha visto lo chef  Ivano Ricchebono del ristorante The Cook di Genova battere lo chef Cesare Mansi dell’Antica Trattoria Boschetti di Tricesimo. Il “Cappon magro di pesce azzurro con Gamberi Rossi di Santa Margherita” vince la partita del gusto aggiudicandosi 337 punti contro i 282 assegnati alla ricetta “Asparagi gratinati e pancetta croccante”.

 

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top