giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » Udinese: 3 punti e tanta noia!

Udinese: 3 punti e tanta noia!

image_pdfimage_print

Dopo la sconfitta di Roma, positiva comunque per la prestazione, si ritorna al Friuli in un match fondamentale per questa fase del campionato, la gara contro il Sassuolo in cerca di punti importanti per uscire dalla zona super rossa della classifica. Per i bianconeri è tempi di ritornare a fare tre punti anche considerando il calendario non così semplice (Inter, Fiorentina, Juve e Napoli nelle prossime cinque gare).

Formazione solita per i padroni di casa mentre per gli ospiti 4-3-3 di marca Di Francesco. Prima del fischio iniziale minuto di silenzio in ricordo di Giancarlo Pozzo fratello del patron dell’Udinese.

L’inizio del match è di studio vista l’importanza della gara. Al 13′ la prima azione pericolosa è per gli ospiti con Zaza ma Scuffet di piede allontana la minaccia. La prima conclusione bianconera è di Bruno Fernandes 4 minuti dopo ma la palla esce alla destra di Pegolo, estremo difensore neroverde. Poco dopo punizione di Di Natale con colpo di testa di Magnanelli, difensore ospite, che la devia in angolo. È il preludio al gol che arriva al 26′: Widmer per Pinzi che prova il tiro, la palla viene rimpallato per Di Natale che trova il colpo di testa vincente. La reazione degli ospiti è tutta in un tiro di Cannavaro da corner ma la palla viene deviata in angolo. Al 36′ l’Udinese può provare a chiudere il match su rigore, per mano di un giocatore neroverde su punizione di Di Natale. Il rigore è particolarmente dubbio ed una sorta di giustizia sportiva fa sbagliare il rigore a Di Natale con la palla alta di molto sopra la traversa. Le ultime note del tempo sono un’azione confusa degli ospiti in area bianconera con la difesa che si salva, un tiro di Allan lontano dalla porta e l’infortunio di Floro Flores sostituito da Floccari.

La ripresa parte senza entusiasmi e i primi minuti sono particolarmente …. Poco vivaci. Il primo tentativo è al 63′ con Di Natale che tira a lato dalla sinistra. Quattro minuti più tardi e ci prova Bruno Fernandes su invito della difesa ospita ma la conclusione è deviata in corner da Pegolo. Al 71′ altro rigore dubbio, questa volta per il Sassuolo: sul dischetto va Floccari ma la palla sbatte sul palo e l’azione si perde. Il Sassuolo però non demorde e poco dopo ci prova con Zaza ma la palla è alta. Duplice cambio per l’Udinese: fuori Pinzi e Di Natale per Badu e Muriel. All’83’ è Badu che da due metri non trova per due volte la deviazione vincente. La gara scivola senza alcun sussulto e finisce così con un 1 a 0 senza arte ne parte.

Obiettivo tre punti raggiunto per i bianconeri ma la prestazione è stata decisamente al di sotto delle attese, viste anche le ultime buone gare, ma ciò che contava oggi erano i tre punti per allontanarsi dalla terz’ultima ora a 10 lunghezze con 9 gare al traguardo finale.

Vittoria molto importante secondo Guidolin soddisfatto per il primo tempo, meno per il secondo e contento per una vittoria non semplice da conquistare che permette di essere più tranquilli anche se mancano ancora 5-6 punti per raggiungere una salvezza in una stagione particolare.

Ottimista nonostante la sconfitta, anche se la salvezza è ancora assai complicata, Di Francesco che ha voglia di riprendere subito per la prossima di nove, fondamentali finali.

 

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

 

About Rudi Buset

Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top