mercoledì , 24 Febbraio 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » SCONFITTA A ROMA, IN ATTESA DELLA PRIMA DI 6 FINALI PER L’EUROPA!

SCONFITTA A ROMA, IN ATTESA DELLA PRIMA DI 6 FINALI PER L’EUROPA!

image_pdfimage_print

3 a 1 per la Roma all’Olimpico e Udinese che torna a casa con 0 punti in saccoccia in un gara dal sapore amaro.

Parte forte la squadra di casa, obbligata a riprendersi dopo la sconfitta di Lecce, con delle buone trame nei primi minuti che portano al vantaggio, all’8′, firmato da Osvaldo, bravo a ribattere in rete dopo una bella parata di Handanovic su una sua stessa conclusione. L’Udinese non si riprende facilmente e a metà tempo sono ancora i padroni di casa a farsi pericolosi, con una punizione di Lamela e una doppia conclusione di Osvaldo e Totti sulle quali è molto bravo Handanovic e ancora con un tiro di Marquinho prima e di Totti poi, alti sopra la traversa. I bianconeri ci provano con un lancio di Di Natale a Pereyra, ma il portiere della Roma arriva in anticipo. Nel momento migliore per i giallorossi arriva l’1 a 1: assist di Di Natale dalla sinistra che serve Fernandes che batte Stekelenburg. Nel finale di tempo l’Udinese prende campo con la Roma che risente psicologicamente del gol, ma nessuna azione di nota.

Nella ripresa il copione sembra cambiare vista la conclusione, alta di poco sopra la traversa, di Abdi dopo appena 3 minuti, ma è solo un inizio veemente dei bianconeri che a poco a poco lasciano spazio alla Roma che va vicina al gol con Osvaldo (palo dopo una bella azione) e su un tiro di Lamela sul quale Handanovic si supera. Il fortino friulano sembra reggere con il passare dei minuti, ma all’84 cede a Totti: bella azione di Osvaldo che supera un paio di difensori, evita l’uscita di Handanovic e serve al centro dove il capitano giallorosso arriva e infila il vantaggio romanista. Passano 4 minuti ed ecco il definitivo 3 a 1: Bojan, entrato poco prima, crossa dalla sinistra un pallone che Marquinho, con un piatto al volo spedisce alle spalle del portierone sloveno.

Vittoria meritata per la squadra di Luis Enrique, che ha creato molto di più tenendo decisamente molto meglio il campo. Per la Guidolin-band partita incolore, anche se un punticino stava per essere portato a casa.

Punticino che avrebbe fatto comodo visto la contemporanea sconfitta della Lazio a Torino contro la Juventus (2 a 1), la sconfitta del Napoli contro l’Atalanta (3 a 1) e la vittoria dell’Inter (2 a 1) in casa contro il Siena.

Con questi risultati la classifica in zona Europa dice così: Lazio 54, Udinese 51, Roma 50, Napoli e Inter 48.

Sabato anticipo in casa contro i nerazzurri, in una gara da non sbagliare, visto che tutto è ancora aperto!

In testa alla classifica sempre vantaggio di un punto della Juventus sul Milan che batte, con molta fatica, il Chievo per 1 a 0 a Verona. Nella parte medio-bassa, buone vittorie per Parma (2 a 0 contro il Novara) e Lecce (2 a 1 a Catania) che avvicina la quart’ultima, il Genoa che impatta per 1 a 1 in casa contro il Cesena. Pareggia anche la Fiorentina contro il Palermo (0 a 0) e rimane invischiata nella zona salvezza, in attesa della partita di stasera, Bologna-Cagliari, utile per entrambe le formazioni per scappare dalla rincorsa del Lecce ad un’incredibile salvezza.

 

Rudi Buset

rudi.buset@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top