domenica , 23 Gennaio 2022
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Dall'Italia » ROBERTO SCOPEL ASSIEME A “GIOCACONILCUORE” PER IL 2021
ROBERTO SCOPEL ASSIEME A “GIOCACONILCUORE” PER IL 2021
Da sinistra: Andrea Tamauro (rappresentante Associazione Nazionale Alpini, sezione Montegrappa), Matteo Negro (Presidente Pro Logo Possagno), Giorgio Silvestrin (Presidente Associazione Giocaconilcuore odv) e la sua compagna, Roberto Scopel e Valerio Favero (Sindaco di Possagno). Immagine a cura di Andrea Scopel

ROBERTO SCOPEL ASSIEME A “GIOCACONILCUORE” PER IL 2021

image_pdfimage_print

SCOPEL ASSIEME A GIOCACONILCUORE PER IL 2021

La collaborazione nata durante la seconda edizione di Scopel Day, dello scorso anno, si rafforza ed il pilota di Possagno sosterrà l’associazione anche in campo gara.

Possagno (TV), 03 Febbraio 2021 – I motori iniziano a scaldarsi ed i piloti a prepararsi per una stagione agonistica 2021 desiderosa di cancellare in fretta quanto vissuto nel recente passato.

Prima di infilarsi tuta, casco e guanti Roberto Scopel ha confermato, ancora una volta, la propria sensibilità verso le persone meno fortunate, stringendo un accordo con l’Associazione Giocaconilcuore odv che lo vedrà portacolori, dopo la seconda edizione di Scopel Day, anche in campo gara, facendosi promotore delle attività della struttura presieduta da Giorgio Silvestrin.

I campioni non si costruiscono in palestra” – racconta Silvestrin – “ma si costruiscono dall’interno, partendo da qualcosa che hanno nel profondo: un desiderio, un sogno, una visione. Devono avere resistenza fino all’ultimo minuto, devono essere un pò più veloci, devono avere l’abilità e la volontà. Ma la volontà deve essere più forte dell’abilità. Mi piace ricordare questa frase del grande Muhammad Ali parlando di Roberto Scopel perchè ritengo che nello sport chiunque possa, dal punto di vista tecnico, elevarsi, se è in possesso di doti naturali, ma per essere grandi nella vita normale, quella da uomo più che da campione, ci vogliono altre cose. Un desiderio, un sogno, una visione appunto. Roberto, all’ultimo Scopel Day, decise di istituire, assieme alla mamma di Aurora, una raccolta fondi da destinare ai progetti della nostra associazione, che segue bambini in case di accoglienza, attività in reparti ospedalieri tra cui oncologia pediatrica e creazione di smile room dove esista un disagio. La nostra è una piccola associazione ma ciò che facciamo lo facciamo con grande passione e dedizione ed è proprio durante il nostro incontro, avvenuto a casa dei genitori di Aurora, che probabilmente è scattata la scintilla. Roberto si è messo a disposizione per aiutarci nelle nostre iniziative e, con grande orgoglio, accettiamo di unire le nostre forze. Siamo davvero felici in quanto Roberto, oltre ad un grande e riconosciuto campione di sport, si è dimostrato un uomo dal cuore grande, rivolto verso il prossimo. Siamo davvero felici che un campione come Roberto Scopel sia alfiere della nostra associazione e che porti i nostri colori sulla propria macchina. Siamo sicuri che tutto questo porterà fortuna a noi ed anche a lui. Quel bimbo con il palloncino, simbolo di Giocaconilcuore, rappresenta come a tutti noi basti un alito di vento per modificare il corso della nostra vita. Da noi tutti e dai nostri bambini un grandissimo forza Roberto, vai e vinci per noi.”

Gli fa eco il pilota di Possagno, neo portabandiera dell’Associazione Giocaconilcuore odv.

Ho conosciuto l’associazione all’ultima edizione di Scopel Day” – racconta Scopel – “e, nonostante questa non si sia disputata per i motivi che tutti sappiamo, abbiamo avuto modo di incontrarci, verso la fine dello scorso anno, per consegnare quanto avevamo ricavato dalla nostra raccolta fondi. Ho potuto apprezzare le belle iniziative che questa associazione porta avanti ma quello che più mi ha colpito è che qui tutti sacrificano gran parte del loro tempo libero per aiutare e per fare del bene. Potrebbero usarlo per il proprio benessere personale ma ci rinunciano. Un grande valore umano. Sono proprio felice di poter correre con i loro colori.”

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top