martedì , 16 Agosto 2022
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » Quattro Ori, quattro argenti, sei bronzi: l’Asu conquista Ginnastica in Festa
Quattro Ori, quattro argenti, sei bronzi: l’Asu conquista Ginnastica in Festa
ginnastica artistica femmniale Asu Sofia Urso

Quattro Ori, quattro argenti, sei bronzi: l’Asu conquista Ginnastica in Festa

Quattro Ori, quattro argenti, sei bronzi:
l’Asu conquista Ginnastica in Festa

Di Benedetto: «Sono state giornate di grandi soddisfazioni per le nostre ragazze e i nostri ragazzi, risultato del grande lavoro in palestra e dedizione per lo sport che praticano con passione»

Perrone_ginnastica artistica maschile

UDINE – Due ori per la ginnastica artistica femminile, uno nella maschile e un altro nella ritmica.
Due argenti, uno per la gaf, l’altro per le farfalle. Quattro bronzi per le atlete dei grandi attrezzi e ulteriori due per quelle della ritmica. All’Associazione Sportiva Udinese si festeggia per il cospicuo numero di medaglie guadagnate in occasione di Ginnastica in Festa, a Rimini! Nei vari campi gara allestiti nei padiglioni del quartiere fieristico di via Emilia, si sono susseguiti atleti di età diverse ma con lo stesso obiettivo: gareggiare al meglio sotto gli occhi attenti dei giudici, mettendo in pratica gli allenamenti fatti quotidianamente nelle rispettive società. E i bianconeri si sono fatti notare! «È stata veramente una grande festa della ginnastica, quella andata in scena nella nota località della riviera romagnola. Il momento più atteso da un gran numero di ginnaste e ginnasti! Soprattutto, però, sono state giornate di grandi soddisfazioni per le nostre ragazze e i nostri ragazzi, risultato del grande lavoro in palestra e dedizione per lo sport che praticano con passione», ha sottolineato il direttore generale di Asu, Nicola Di Benedetto, presente in campo gara.

Cristina Fabro_Stella Iacumin

GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILE – «Siamo molto contenti – ha commentato Elena Zaldívar
Sáez, responsabile della sezione gaf e presente a Rimini assieme a Margherita Antonini, Anna De
Filippis e Davide Vigna – quest’anno le nostre atlete sono riuscite a guadagnare la finale in tutti i
livelli ottenendo ottimi piazzamenti che ripagano il duro lavoro fatto durante la stagione». La gaf ha
infatti portato a casa il maggior numero di medaglie e conquistato ottime posizioni. Sono state
d’oro le prove di Caterina Barbetti (Junior 1 LC) e Sofia Urso (Junior 3 LE); argento a Elena Sattolo
(Allieve 2 LC); mentre il bronzo è stato vinto da Rebecca Cainero (Allieve 4 LB), Ludovica Vit
(Allieve 2 LC), Linda Bressan (Junior 3 LC), Annalisa Bianchi (Allieve 4 LD). Ai piedi del podio, 4^,
Beatrice Travaglini (Allieve 3 LB). Bene anche le squadre: 4^ quella delle Allieve LC (Ludovica Vit,
Elena Sattolo, Alice Caporale, Ottavia Zannier); 5^ quella junior/senior LC (Caterina Barbetti, Gaia
Modolo, Beatrice Frechi, Linda Bressan, Chiara Sattolo, Alessia Scarfagna); 13’ le Allieve LB
(Sofia Capula, Emma Candieracci, Beatrice Travaglini).

GINNASTICA RITMICA – «Sono stati giorni pieni di emozioni quelli passati a Rimini. Le ginnaste
della sezione ritmica sono scese in pedana con tanto entusiasmo e voglia di fare bene e questo le
ha portate a centrare tantissime finali e per qualcuna anche a vincere delle medaglie – ha
precisato Carlotta Longo, anche lei a Rimini con le farfalle assieme a Nicole Stroppolo, a sua volta
nello staff tecnico con Cristina Polito -. Dal canto nostro siamo molto soddisfatte e contente dei
notevoli miglioramenti e dei bellissimi risultati». Partendo dagli ori, Cristina Fabro e Stella Iacumin
sono campionesse nazionali in coppia nella categoria LD2 allieve; argento sempre per Cristina
Fabro (LD A4 corpo libero); bronzo per Giulia Facinoli (concorso generale LC3) e Melani
Velasquez (cerchio LB1); 4^ posizione, subito ai piedi del podio, per Arianna Morotto (cerchio
LB1).

GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE – Bilancio positivo anche per la gam, numericamente
inferiore rispetto alle colleghe di palestra. «La squadra LC (Luca Petris, Boezio Piero, Emanuele
Qualizza, Peter Padovani, Matteo Vincenzi, Filippo Giorgiutti) si è classificata bene. In qualifica
hanno raggiunto il 4° posto, scendendo poi al 10°. Devo dire che mi ritengo in ogni caso
soddisfatto, considerando che per alcuni di loro era la prima esperienza in una competizione di
gruppo – ha ricordato il tecnico Francesco Braidot -. Da Gabriele Perrone ed Edoardo Di
Benedetto (entrambi silver LA), nelle gare individuali, non sapevo cosa aspettarmi. Ai regionali
erano andati bene, ma la tensione di una gara nazionale può giocare degli scherzi. Devo dire che
mi hanno stupito ancora una volta, qualificandosi rispettivamente 1° e 5°, con margini di
miglioramento. Nella gara finale avevano cominciato bene al corpo libero e al volteggio, poi sul
trampolino, come nella gara della qualifica, Edoardo ha commesso alcuni errori che lo hanno
penalizzato, portandolo giù al 12° posto. Gabriele invece si è confermato primo. Sono molto
contento. Spero che continuando a lavorare sodo, si possano incrementare le difficoltà».

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top