mercoledì , 4 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » ECCELLENTI RISULTATI DEI REGIONALI ALLA 37^ CIVIDALE-CASTELMONTE. IL VIGNAIOLO DI DOLEGNA SUL GRADINO PIU’ ALTO DEL PODIO

ECCELLENTI RISULTATI DEI REGIONALI ALLA 37^ CIVIDALE-CASTELMONTE. IL VIGNAIOLO DI DOLEGNA SUL GRADINO PIU’ ALTO DEL PODIO

image_pdfimage_print

Giorgio Venica, il pilota di Dolegna del Collio nonché vignaiolo nella vita di tutti i giorni è riuscito ad aggiudicarsi la 37^ edizione della Cividale – Castelmonte a bordo di una performante Lola B99/50, portando a termine il percorso che da Cividale del Friuli – in due manche – conduce al Santuario di Castelmonte in 6 minuti, 38 secondi e 31 centesimi.

DS3_5590

Giorgio Venica alla partenza

Al debutto nelle gare in salita con una “formula” Venica ha fatto valere le sue indubbie qualità di guida e l’esperienza accumulata in tantissimi anni  trascorsi a tenere giù il piede destro su strade e circuiti. Hanno cercato di opporgli resistenza Federico Liber ed Enrico Zandonà – quest’ultimo autore del miglio tempo nelle prove del sabato – e classificatisi alla fine nell’ordine.

Nonostante uno strepitoso 3.18,02 siglato da Liber nella seconda manche (miglior tempo di questa edizione della cronoscalata) Giorgio Venica, pur con una seconda manche non proprio perfetta, è riuscito a spuntarla per soli 27 centesimi di secondo sul pilota veronese che sebbene alla guida di una agile Gloria non è riuscito a bissare il successo dello scorso anno. Zandonà si è dovuto infine accontentare della terza posizione a 1 secondo e 94 centesimi da Venica.

DS3_5759

Federico Liber

DS3_6347

Federico Liber

DS3_5812

Enrico Zandonà

Avvincente anche la lotta nella categoria “storiche”, vinta da Franco Cremonesi su Osella Pa 9/90 motorizzata BMW, seguito dal cividalese Massimo Guerra – già Campione Italiano Velocità Autostoriche – che con la sua Ford Capri ha dato spettacolo lungo i tornanti che portano al Santuario. Ottima prestazione anche per Rino Muradore, autore di due salite praticamente in fotocopia (3 centesimi di differenza l’una dall’altra) che non gli sono bastate però a mantenere la terza posizione assoluta conquistata al termine della prima manche, scalzato nella seconda da Francesco Turatello a bordo della splendida Surtees TS15/A.

DS3_5930

Franco Cremonesi

DS3_5668

Massimo Guerra

DS3_5669

Massimo Guerra in uscita dalla chicane

Rino Muradore

Rino Muradore

Castelmonte_2 155

Turatello (foto Paolo Bertolutti)

DS3_5943

La Surtees di Turatello

Di rilievo anche il risultato di altri piloti locali come, giusto per citarne alcuni, Flavio Macorig su X1/9 – 28° assoluto –  e della coppia Corredig-Borghese, solitamente insieme in abitacolo ma avversari in questa occasione ed entrambi a bordo di BMW 2002 Ti; l’ha spuntata Sonia Borghese che con un tempo totale di 9.20,16 si è classificata in 30^ posizione assoluta rifilando oltre 8 secondi al compagno di vita e di abitacolo Pietro Corredig, giunto infine 36°.

DS3_5851

Pietro Corredig

DS3_5871

Sonia Borghese

Nel gruppo E3, auto di scaduta omologazione, l’ha spuntata Federico Borrett  su BMW M3 (già autore del primato di categoria nelle prove) con un tempo di 8:01.89 precedendo uno strepitoso Marco Bertolutti che a bordo della Renault Clio Williams ha fatto fermare il cronometro a 8:01.93 (a soli 4 centesimi da Borrett) e che ha preceduto a sua volta Marco Naibo, anch’esso su BMW M3,  giunto al traguardo con un tempo totale di 8:02.20.

DS3_5975

Marco Bertolutti

DS3_5961

Federico Borrett

DS3_5957

Marco Naibo

La gara è stata favorita da un tempo asciutto e  si è svolta senza particolari problemi calamitando sul percorso numerosi appassionati che in tutta sicurezza hanno assistito alle prodezze dei piloti. Il pubblico si è rivelato molto caloroso soprattutto in occasione della discesa dei piloti da Castelmonte (che si predisponevano a prendere il via della seconda manche) tributando loro applausi in un clima quasi da stadio.

La consegna del panino (foto Paolo Bertolutti)

La consegna del panino (foto Paolo Bertolutti)

Simpatica l’iniziativa di un gruppo di tifosi di Torreano che in occasione della discesa delle auto hanno donato, come oramai da tradizione, un panino imbottito ad un concorrente austriaco non mancando di fare altrettanto con altri concorrenti, come ad esempio al “padrone di casa” Graziano Fantini.

Alcune immagini della gara:

La Cividale – Castelmonte è anche una festa, le persone si ritrovano all’insegna del cibo e dello sport; alcune immagini :

DS3_6476DS3_5564DS3_6462

Un’edizione della cronoscalata questa che ha lasciato tutti soddisfatti e che ha rimarcato la bellezza del percorso e la professionalità di quanti sono stati coinvolti nell’allestimento dello stesso oltre che nella gestione della sicurezza dei piloti e del pubblico, il tutto sotto la attenta regia della Scuderia Red White, sempre alle prese con le crescenti difficoltà per far quadrare i bilanci ma sempre in grado, con la caparbietà che la contraddistingue, di portare a termine egregiamente la manifestazione.

 

                                                                                                                                                           Notizia e foto Dario Furlan

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top