giovedì , 4 Marzo 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » IL DISCORSO SUL CAMPIONATO – 27a giornata

IL DISCORSO SUL CAMPIONATO – 27a giornata

image_pdfimage_print

La 27a è una giornata di scontri diretti nelle zone importanti della classifica.

Si inizia venerdì sera con la partitissima fra la prima e la seconda. Un Napoli-Juventus dal sapore di scudetto che lascia inalterato il vantaggio dei bianconeri sui partenopei visto il pareggio per 1 a 1 grazie ai gol, nella prima frazione, di Chiellini al 10′ e di Inler, per i padroni di casa, al 43′.

Importante match anche quello del sabato, fra Milan e Lazio. Qui, la vittoria per 3 a o dei padroni di casa, permette ai rossoneri di superare in classifica i biancocelesti e di raggiungere, per la prima volta nella stagione, la terza posizione, utile per disputare il preliminare di Champions League. La gara di San Siro è condizionata dall’espulsione, non così sbagliata, di Candreva che atterra El Shaarawy lanciato verso la porta al 18′. A sbloccare il risultato però è Pazzini al 40′. Il primo tempo si conclude sul 2 a 0 grazie al raddoppio di Boateng quattro minuti più tardi. Nella ripresa doppietta di Pazzini, che chiude definitivamente la partita, al 60′.

Raggiunge la Lazio e resta in scia del Milan, l’Inter che vince, rocambolescamente nella difficile trasferta di Catania. Gli uomini di Maran annientano i nerazzurri nei primi venti minuti e trovano due reti rispettivamente con Bergessio al 7′ e con Marchese al 19′. Nella ripresa gli ospiti si scuotano e al 52′ riescono a dimezzare le distanze con Alvarez. Più tardi entra in scena Palacio che trova il punto del pareggio al 70′ e regala tre punti importantissimi a Stramaccioni grazie alla rete del definitivo 3 a 2 al 92′.

In zona Europa, a quota 45, riprende il cammino la Fiorentina che ha la meglio, a fatica su un buon Chievo in crisi però visto il solo punto conquistato nelle ultime 5 gare. Vantaggio viola al 4′ con Pasqual, pareggio clivense al 38′ con Cofie. Rete della vittoria per gli uomini di Montella di Larrondo al 78′.

A due lunghezze di distanza la Roma che porta a casa il terzo successo consecutivo. Grande festa giallorossa, al 16′, per il 225° gol in seria A, di Totti che raggiunge al secondo posto dei marcatori nella massima serie occupato da Nordahl e arriva a -49 gol dal primissimo Piola. La partita è sbloccata su calcio di rigore così come su calcio di rigore pareggia il Genoa, con l’ex Borriello al 42′. Nella ripresa i giallorossi portano a casa l’intera posta in palio grazie alle reti di Romagnoli al 58′ e di Perrotta all’88’.

L’Udinese raggiunge quota 40 punti grazie alla vittoria esterna contro il Pescara. Decide Di Natale al 150° gol in maglia bianconera, all’8° minuto.

Ottimo successo, con il medesimo risultato, ma fra le mura amiche, per la Sampdoria, che batte il Parma a secco di vittorie da 8 gare, con un gol di Icardi al 58′.

Il Bologna vince con un rotondo 3 a 0 la gara della tranquillità con il Cagliari. Reti di Taider e Diamanti nel primo tempo, e nella ripresa al 91′ di Pasquato.

Vittoria importante, ma soprattutto sconfitta pesante del Siena in casa contro l‘Atalanta. 2 a 0 nerazzurro firmato da una doppietta di Bonaventura al 3′ e al 67′.

Pareggio per 0 a 0 nel lunch match di domenica, fra Torino e Palermo utile per i granata, meno per i siciliani che rimangono ultimi in classifica.

Classifica che dice così: Juventus 59; Napoli 53; Milan 48; Inter, Lazio 47; Fiorentina 45; Roma 43; Catania 42; Udinese 40; Sampdoria 35 (1 punto di penalizzazione); Bologna, Torino (1 punto di penalizzazione), Parma 32; Cagliari 31; Atalanta (2 punti di penalizzazione) 30; Chievo 29; Genoa 26; Siena (6 punti di penalizzazione), Palermo, Pescara 21

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top