venerdì , 27 Novembre 2020
Notizie più calde //
Home » Sport » Altri sport » Geoghegan Hart vince a Piancavallo la tappa 15 del Giro d’Italia, Almeida conserva la Maglia Rosa per 15”
Geoghegan Hart vince a Piancavallo la tappa 15 del Giro d’Italia, Almeida conserva la Maglia Rosa per 15”
Foto Gian Mattia D'Alberto/LaPresse 18 ottobre 2020

Geoghegan Hart vince a Piancavallo la tappa 15 del Giro d’Italia, Almeida conserva la Maglia Rosa per 15”

image_pdfimage_print

GEOGHEGAN HART: VITTORIA CON DEDICA A PORTAL
 ALMEIDA NON MOLLA LA MAGLIA ROSA

Foto Massimo Paolone/LaPresse 18 ottobre 2020

Piancavallo, 18 ottobre 2020 – Tao Geoghegan Hart ha ottenuto la sua prima vittoria WorldTour battendo il duo del Team Sunweb formato da Wilco Kelderman e Jai Hindley sul traguardo di Piancavallo, Montagna Pantani del 103^ Giro d’Italia. Il londinese ha conquistato la quinta vittoria per il Team Ineos Grenadiers, con una dedica commossa nel ricordo del suo direttore sportivo Nicolas Portal. In classifica generale Kelderman è a soli 15 secondi da Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step). Il portoghese ha perso contatto dai tre battistrada ai 7 km dal traguardo ma ha lottato riuscendo a conservare la Maglia Rosa per il 13° giorno consecutivo.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Prima vittoria WorldTour per Tao Geoghegan Hart. Da professionista aveva vinto solo la 1^ e 4^ tappa del Tour of the Alps dell’anno scorso.
  • 30^ vittoria di tappa per la Gran Bretagna al Giro d’Italia. La seconda quest’anno dopo il successo di Dowsett a Vieste.
  • 13^ Maglia Rosa per Joao Almeida, le stesse di Simon Yates, che le indossò tutte nell’edizione 2018.
  • Sia il vincitore Geoghegan Hart che il terzo all’arrivo, Jai Hindley sono al primo podio di tappa al Giro d’Italia.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) – 185 km in 4h58’52”, media 37.140 km/h
2 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 2”
3 – Jai Hindley (Team Sunweb) a 4”

CLASSIFICA GENERALE
1 – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
2 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 15”
3 – Jai Hindley (Team Sunweb) a 2’56”
4 – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) a 2’57”
5 – Pello Bilbao (Bahrain – McLaren) a 3’10”
6 – Rafal Majka (Bora – Hansgrohe) a 3’18”
7 – Vincenzo Nibali (Trek – Segafredo) a 3’29”
8 – Domenico Pozzovivo (NTT Pro Cycling) a 3’50”
9 –  Patrick Konrad (Bora – Hansgrohe) a 4’09”
10 – Fausto Masnada (Deceuninck – Quick-Step) a 4’12”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti  Arnaud Démare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Giovanni Visconti (Vini Zabu’ – Brado – KTM)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step), indossata da Jai Hindley (Team Sunweb)

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

Alcune immagini del G.P della montagna di Sella Chianzutan:

Un gruppetto di appassionati arrivati in cima a Sella Chianzutan in bici (notare il logo della felpa del primo a sinistra)

Giovanni Visconti,vincitore del G.P. della montagna di Sella Chianzutan nel gruppetto dei 12 fuggitivi

Gli inseguitori del gruppetto in fuga

La maglia rosa Joao Almeida nel gruppo degli inseguitori

Foto ricordo dell’A.S.D. Fortezza di Osoppo a Sella Chianzutan

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Tao Geoghegan Hart: “Siamo venuti al Giro con un piano chiaro per aiutare Geraint Thomas, era in forma straordinaria. Non è andata come previsto a causa del suo ritiro nella terza tappa ma siamo riusciti a sfruttare al meglio ogni tappa. Non voglio pensare alla classifica generale. Sicuramente i grandi nomi di questa corsa proveranno qualcosa di spettacolare nell’ultima settimana. Nico Portal è stato importantissimo per tutto il team e soprattutto per me: ogni giorno corriamo per ricordarlo”.

La Maglia Rosa João Almeida: “Sono molto contento di aver conservato la Maglia Rosa, per un attimo sull’ultima salita ho pensato che l’avrei persa. Nel complesso è stata una buona giornata: mi sentivo bene ma c’erano corridori più forti di me. Mancano ancora 6 tappe alla fine del Giro, non vedo l’ora di scoprire fino a dove posso arrivare. Non ho mai fatto una corsa così lunga. Intanto cercherò di staccare un po’ domani nel giorno di riposo”.

La Maglia Azzurra Giovanni Visconti: “Il mio obiettivo è vincere una tappa ma sono molto contento di indossare la Maglia Azzurra. È stato difficile andare in fuga anche perchè Guerreiro mi seguiva come un’ombra. Oggi siamo riusciti a portare fuori una fuga di 12 corridori ma il gruppo non ci ha mai lasciato molto spazio. Ci riproverò di sicuro, voglio vincere una tappa”.

LA PROSSIMA TAPPA

TAPPA 16 – UDINE-SAN DANIELE DEL FRIULI – 229km

Tappa molto mossa con una prima parte su e giù per le Prealpi Giulie e il finale in circuito attorno a San Daniele del Friuli. I primi 150 km fino all’ingresso in circuito si svolgono in un continuo su e giù con tre GPM mediamente impegnativi. Il primo, la Madonnina del Domm, è il più lungo e ripido, i successivi (Monte Spig e Monteaperta) presentano punte a due cifre di pendenza, ma sono più brevi. I tratti in montagna sono su strade di media larghezza, mentre quelli in pianura sono rettilinei e ampi. Giunti a Majano si entra nel circuito che si percorre quasi interamente prima del passaggio sull’arrivo. Dopo l’ingresso si affronta il muro del Castello di Susans (circa 1km con pendenze a crescere fino al 16%). Dopo un breve discesa di alcuni chilometri pianeggianti si affronta il Monte di Ragogna (2.8 km al 10.4% medio, 16% max) che verrà scalato altre due volte nei due giri di circuito. Segue una breve e impegnativa di- scesa e l’avvicinamento all’arrivo attraverso strade ondulate.

Ultimi KM
A 3 km dall’arrivo si entra nell’abitato di San Daniele per affrontare alcuni strappi che portano all’ultimo km al muro di via Sottomonte (max 20%) seguito da una brevissima discesa per affrontare il rettilineo finale in asfalto di 200 m al 10% (largh. 6.5 m).

COPERTURA TV
I palinsesti della Tappa 16 del Giro d’Italia sono disponibili a questo link.

#Giro

Photo Credits: LaPresse /#darionnen.photographer

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top