lunedì , 25 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » FESTA PER DI NATALE a 207 GOL ROVINATA DALLA GOLEADA SAMPDORIANA

FESTA PER DI NATALE a 207 GOL ROVINATA DALLA GOLEADA SAMPDORIANA

image_pdfimage_print

Grande festa per Di Natale al Friuli, prima del via, per il suo nuovo record di gol in serie A: 206 gol in serie A, ha superato Baggio. Tutto il Friuli in piedi, ingresso speciale per il capitano bianconero, tutti mostrano un cartello, Totò 206 grande! Pozzo premia il suo campione, prima del via consegnando al goleador una piastra ricordo al bomber. Un Udinese inguardabile per quasi tutta la partita, certo le motivazioni erano diverse, l’Udinese ormai paga della salvezza raggiunta, e la Sampdoria in pieno slancio in odor d’Europa. La Sampdoria ha messo tanto per raggiungere il suo risultato con ben quattro gol con la difesa dell’Udinese davvero sempre in bambola ed inguardabile, che ha fatto davvero una brutta figura. Al 25 apre la goleada Blucerchiata Soriano, fischi per il presidente Ferrero che esulta in tribuna in modo plateale. Dopo tanta noia, sempre  Soriano al 18° del secondo tempo segna il secondo gol per gli ospiti.Dopo il secondo gol la Sampdoria dilaga e l’Udinese è sempre più Udinese_Sampdoriadeludente, e fa dimenticare le belle prestazioni degli ultimi quattro incontri. Al 35° il baratro è offerto dal gol di Acquah che trascinano nella polvere i padroni di casa. Unico sussulto al 41° Di Natale si presenta davanti a Viviano, calcia addosso al portiere che gli frana addosso, rigore!!!  E quindi la volta del capitano festeggiare con il suo pubblico con l’opportunità di regalare una candelina per la sua festa e Di Natale infila la porta con un potente tiro radente. Ma non serve a dar lustro alla prestazione delle zebrette, infatti ancora Sampdoria cala il poker con Duncan al 44°. Sampdoria ancora crede in un posticino in europa, mentre i tifoni dell’udinese lasciano lo stadio tra lo sconforto dopo una partita da dimenticare, come tante di questa tristissima stagione. Un centrocampo inesistente e mancanza di continuità per una squadra che fino all’anno scorso era sempre tra le prime sei del campionato. Colpa della società che non rinforza la squadra? Colpa del nuovo tecnico Stramaccioni? O colpa di tanti giovani senza motivazioni e senza classe?

e.l.

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top