domenica , 5 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » Udinese: 3 punti e ritorna l’entusiasmo!

Udinese: 3 punti e ritorna l’entusiasmo!

image_pdfimage_print

Dopo la sosta per le nazionali, che ha visto l’Italia pareggiare per due volte conto Germania e Nigeria, ritorna il campionato con la 13a giornata che vede la sfida fra l’Udinese e la Fiorentina al Friuli.

Possibilità di scelta per Guidolin che non soffre di particolari indisponibilità mentre Montella, invece, deve fare a meno di Gomez.

Prima occasione per i bianconeri con un tiro di Lazzari che però non fa venire i sudori freddi a Neto. Risponde subito la viola con un’incursione nell’area avversaria ma la difesa bianconera si salva con qualche affanno. Al 18′ Gabriel Silva ruba una buona palla alla difesa ospite ma ne esce un tiro strozzato. Due minuti e ci prova l’ex Cuadrado su punizione ma la palla è decisamente alta. Al 22′, dopo la prima sostituzione bianconera con Allan che pende il posto di Pinzi infortunato, panico in area bianconera dopo un errore in fase di disimpegno di Brkic con la difesa bianconera che si salva in qualche modo in corner. Sempre panico in area friulana poco dopo ancora con Cuadrado che supera tutta la difesa ma non San Brkic che si salva in angolo. La Fiorentina continua imperterrita a macinare gioco con la difesa bianconera che perde spesso qualche uomo in area o nelle vicinanze e lo fa con Aquilani che da posizione angolata tenta il colpo del vantaggio ma Brkic risponde ancora con un secco NO. Alla mezz’ora però l’Udinese prova a creare qualcosa in chiave offensiva con un’incursione di Gabriel Silva prima e una bella girata di Di Natale ma in entrambe le occasioni Neto ci arriva facilmente. Al 34′ l’episodio che sblocca il match: punizione dalla sinistra di Di Natale, Pereyra anticipa di testa Neto e trova sul secondo palo Heurtaux che di destro porta sull’1 a 0 gli uomini di Guidolin. In finale di tempo il solito Cuadrado si invola ancora verso la porta bianconera ma si incarta sul più bello e si fa anticipare dal buon Brkic. All’ultimo minuto Rossi telefona su punizione al numero uno bianconero che risponde facilmente con il solito NO.

Ad inizio secondo tempo Di Natale ci prova da fuori area ma la palla ė alta. L’Udinese non si arrocca in difesa ma anzi prova a colpire ancora. Al 57′ mischia in area viola dopo un errore clamoroso di Neto, la palla arriva a Di Natale che dalla destra prova un rabona ma Neto salva in angolo. Entusiasmo bianconero in questa fase del match e Fiorentina che non riesce a proporsi in fase offensiva. Al 77′ Muriel prende il posto di un ottimo Di Natale e si rende subito protagonista da fuori area con un tiro che però arriva fra le braccia di Neto. 3 minuti più tardi ed è ancora lui protagonista con una volata sulla sinistra, ma tira ancora su Neto. All’83’ contropiede bianconero 2 contro 0 con Gabriel Silva che però non riesce a servire Muriel solo in mezzo all’area. Poco dopo ancora Muriel su punizione ma il feeling con Neto continua. Lo stesso portiere viola è bravo anche sulla ribattuta di Allan. Ci prova anche Fernandes da fuori area ma la palla arriva facilmente dalle parti di Neto. Al 90′ ancora scatto di Muriel ma Neto è sempre attento. La Fiorentina prova a fare il colpo portando via un punto che avrebbe del clamoroso con l’unico tiro della ripresa di Borja Valero ma Brkic ci tiene troppo ai tre punti. Non tiene molto al cuore dei friulani Widmer che all ultimo secondo, solo davanti a Neto, non sfrutta un passaggio perfetto di un super Fernandes e calcia, clamorosamente fuori.

Non cambia però, per fortuna, il risultato con l’Udinese che ritorna alla vittoria dopo due sconfitte e batte una delle prime cinque in campionato dopo le sconfitte casalinghe con Roma e Inter e in attesa delle impegnative trasferte contro Juventus e Napoli.
Tre punti fondamentali che ridanno entusiasmo, tranquillità e grinta all’ambiente dopo un periodo in cui aleggiava un po’ di depressione sugli spalti del Friuli e che permettono di distanziarsi dalla zona calda della classifica.

Soddisfatto Mister Guidolin per una vittoria in una gara fondamentale per il morale e per la classifica arrivata con una buona prestazione decisa dal gol che ha cambiato le sorti del match dopo un buon inizio bianconero interrotto però da una buona fase centrale degli ospiti che sono sembrati più sciolti. Il gol ha sbloccato l’Udinese facendola crescere e dandole fiducia. Meno soddisfatto, ovviamente, Montella che ha visto una gara dai due volti: un primo tempo spigliato per i suoi vicini ai gol in qualche occasione, e una ripresa con troppa frenesia individuale e non di squadra per recuperare il risultato che non ha portato nulla di buono.

Ora dopo una domenica finalmente da Udinese, subito sotto per sfruttare l’entusiasmo per la difficilissima trasferta di Torino contro i campioni d’Italia in carica.

Rudi Buset
rudi.buset@ildiscorso.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top