lunedì , 14 Ottobre 2019
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » Ancora Barison: Pordenone protagonista della B
Ancora Barison: Pordenone protagonista della B

Ancora Barison: Pordenone protagonista della B

image_pdfimage_print

Terza di B per il Pordenone che al Friuli di Udine ospita lo Spezia di mister Italiano, vecchia conoscenza del campionato di A.

Tre punti in classifica per entrambe le formazioni che si schierano con un 4-3-1-2 i padroni di casa con gli ospiti che rispondono con un 4-3-3 in una gara che promette emozioni. Da segnalare il debutto di Scuffet con gli spezzini.

Primo tentativo degli ospiti con Galabinov dopo appena 20 secondi, l’attaccante prova una girata in area con la palla che finisce alta sopra la traversa. L’avvio di match non è particolarmente vibrante con entrambe le formazioni che provano qualche sortita offensiva non così pericolosa. Per gli ospiti si fa notare Federico Ricci con due conclusioni, entrambe imprecise, mentre per i neroverdi bella girata di Monachello, alta sopra la traversa. Primo tentativo pericoloso di Gavazzi da fuori area al 22’, Scuffet si rifugia in corner. Sei minuti più tardi De Agostini sbaglio il retro passaggio verso il suo portiere, con Federico Ricci che da buonissima posizione non riesce a trovare la porta concludendo sopra la traversa, non riuscendo a sfruttare la migliore occasione del match. Nel finale di tempo ancora Spezie vicina al gol con Capradossi che dopo un’azione confusa solo davanti all’esordiente portiere neroverde, Di Gregorio, che si butta sul pallone ed evita la capitolazione dei suoi. Buon ritmo in questi primi 45 minuti.

Ripresa con primo tentativo sempre affidato agli ospiti: colpo di testa di Gyasi con palla a lato. Al 49’ arriva il vantaggio casalingo: calcio di punizione dalla destra con Barison che salta più in alto di tutti e supera Scuffet trovando il secondo gol in queste prime tre giornate. Lo Spezia prova a reagire ma è il Pordenone che va più vicino al raddoppio prima con Monachello e poi con un cross di Pobega su cui non arriva nessuno. Al 70’ occasionassimo per i liguri: palla per Maggiore che dal limite della linea dei 3 metri non trova l’impatto giusto con il pallone e solo davanti a Di Gregorio manda la palla sopra la traversa. Il finale è un misto di sostituzioni e qualche tentativo ospite, in particolare con Bastoni e Vignali, ma il punteggio non si sblocca permettendo ai padroni di casa di salire momentaneamente in vetta alla classifica di B dopo la seconda vittoria consecutiva fra le mura amiche, senza subire reti.

Seconda sconfitta consecutiva per un buon Spezia che, anche a detta del suo tecnico, non è riuscito a concretizzare le azioni create, forse per la mancanza di furore agonistico negli ultimi 20 metri. Soddisfatto invece, e a ragione, mister Tesser che ha visto i suoi vincere una partita molto difficile in cui si è saputo stringere i denti nei momenti di difficoltà rimettendo maggiormente in equilibrio la gara nel secondo tempo senza concedere grosse situazioni altri avversari.

Ora per il Pordenone arriverà, sabato prossimo, la trasferta di Livorno, prima di affrontare a Udine, martedì 24 settembre, un’altra squadra forte come il Benevento.

 

Rudi Buset

rudibuset@live.it

@RIPRODUZIONE RISERVATA

About Rudi Buset

Rudi Buset
Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti dal 2013 Diplomato presso l’ITC Einaudi nel 2007, lavora presso una carpenteria leggera artigiana. Impegnato nel sociale e in politica, da anni collabora con diverse realtà del suo territorio con particolare attenzione al mondo dell’associazionismo. Appassionato di tutto ciò che riguarda l’uomo in quanto “animale politico” oltre che allo sport (in primis il calcio).

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top