lunedì , 21 Giugno 2021
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » 46^ VERZEGNIS – SELLA CHIANZUTAN: luci e ombre nei risultati dei driver del Friuli Venezia Giulia

46^ VERZEGNIS – SELLA CHIANZUTAN: luci e ombre nei risultati dei driver del Friuli Venezia Giulia

image_pdfimage_print

Terminata la competizione è il momento di fare un bilancio dei risultati ottenuti dai piloti regionali nella gara di casa; premesso che il percorso della cronoscalata carnica è altamente selettivo e non perdona il benché minimo errore bisogna dire che, vuoi per la conoscenza del tracciato vuoi per abilità, molti dei nostri corregionali si sono distinti sul percorso che dal Ponte Landaia porta fino alla Sella Chianzutan, con un alternarsi di tratti velocissimi in cui bisogna fare letteralmente il “pelo” ai guard rail ad altri più lenti dove conta la precisione dell’inserimento in curva per sfruttare nella maniera migliore la traiettoria di uscita.

Miglior interprete di tutto ciò è stato Massimo Guerra che su Porsche 930 ha colto uno strepitoso terzo tempo assoluto fra le “storiche”, dietro soltanto alle due Osella di Uberto Bonucci e Franco Cremonesi.

Massimo Guerra

Massimo Guerra

 

Verzegnis_5 015

Uberto Bonucci – Osella PA 9/90

 

Verzegnis_5 009

Franco Cremonesi – Osella PA 9/90

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti da fuori regione i primi tre classificati nella categoria “moderne”:

Verzegnis_5 107

Domenico Scola – terzo classificato

Verzegnis_5 104

Christian Merli – secondo classificato

Verzegnis_5 068

Il vincitore Michele Fattorini

 

 

 

 

 

 

IMMAGINI E CONSIDERAZIONI RELATIVE AD ALCUNI PILOTI REGIONALI:

Di tutto rilievo il 9° posto, nella categoria “storiche”, di Stefano Bosco sulla piccola ma agile Renault 5 Gt Turbo seguito all’undicesimo posto (e primo di classe) da Rino Muradore che con la datata ma efficace Ford Escort RS ha deliziato il pubblico con la sua guida aggressiva.

DS3_0561

Rino Muradore

DS3_0261

Stefano Bosco

Al 16° posto dell’assoluta e secondo di Gr. 2 si è piazzato poi il veterano Pietro Corredig (BMW 2002 Ti), una vita al volante e sempre con risultati di rilievo; pure Flavio Macorig a bordo della mitica Fiat X1/9 si è distinto cogliendo un ottimo 6° posto in Gr. 2.

DS3_0558

Pietro Corredig

Flavio Macorig:

DS3_0652

 

 

DS3_0653

Gianni Di Fant, nelle “moderne”, ha come sempre difeso bene i colori della bandiera regionale classificandosi 31° con la sua Porsche GT3 CUP.

Verzegnis_5 041

Gianni Di Fant

Sempre nelle “moderne” invece, non molto fortunati Paolo Marcon (Predator) e Marietto Nalon (Lola B99/50), lontani dalle posizioni nobili della classifica.

Verzegnis_5 083

Marietto Nalon

Verzegnis_5 072

Paolo Marcon

Qualcosa da recriminare probabilmente l’avrà pure Sonia Borghese che cimentatasi con la piccola Peugeot 106 non è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale.

DS3_0568

Sonia Borghese

Neppure Michele Buiatti può dirsi particolarmente soddisfatto, rimasto piuttosto attardato rispetto ai diretti concorrenti causa l’improvviso spegnimento del motore in gara 2.

DS3_0300

Michele Buiatti

DS3_0188

L’inossidabile Graziano Fantini

 

DS3_0287

Elena Croce non ha voluto mancare all’appuntamento con la Verzegnis-Sella Chianzutan

 

Terenzio Testoni apripista d'eccezione sulla splendida BMW di Roberto Ravaglia

Terenzio Testoni non è un pilota regionale ma l’apripista d’eccezione sulla splendida BMW di Roberto Ravaglia

 

DS3_0318

Il Direttore di gara Flavio Candoni

In definitiva, al di là della posizione in classifica e del tempo impiegato per raggiungere la Sella ciò che conta alla fine è riuscire a portare la vettura al traguardo, possibilmente senza danni, accumulando quell’esperienza che sarà utile in una prossima salita. Il calendario regionale prevede per il prossimo 11 ottobre la 38^ Cividale-Castelmonte, molto apprezzata dai piloti e occasione di riscatto per chi a Verzegnis non è riuscito a portare a casa il risultato sperato.

Dario Furlan

 

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top