martedì , 13 Aprile 2021
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » 29° RALLY PIANCAVALLO: LUCA ROSSETTI SI IMPONE NELLA GARA DI CASA, L’EX F1 ERIK COMAS VINCE NELLE STORICHE
29° RALLY PIANCAVALLO: LUCA ROSSETTI SI IMPONE NELLA GARA DI CASA, L’EX F1 ERIK COMAS VINCE NELLE STORICHE

29° RALLY PIANCAVALLO: LUCA ROSSETTI SI IMPONE NELLA GARA DI CASA, L’EX F1 ERIK COMAS VINCE NELLE STORICHE

image_pdfimage_print
DS3_2774 (2)

Luca Rossetti ed Eleonora Mori, vincitori del 29° Rally Piancavallo

Luca Rossetti, pordenonese di origini ma valtellinese di adozione, in coppia con Eleonora Mori ha centrato un successo che mancava al suo palmares: la vittoria al Rally Piancavallo. Il pluri-campione europeo (nonché campione italiano nel 2008) con la Peugeot 208 T16 R5 della Power Car ha messo subito le cose in chiaro andando a vincere 5 delle 6 prove speciali previste nella gara che, tra l’altro, lo vide muovere i primi passi parecchi anni or sono con una piccola Peugeot 106. I possibili pretendenti al primo gradino del podio non sono riusciti ad arginare la sete di vittoria del pordenonese e si sono dovuti accontentare delle posizioni di rincalzo, così al secondo posto si sono piazzati i friulani Claudio De Cecco e Andrea Barigelli su Skoda Fabia R5 seguiti da uno strepitoso Marco Zannier (vincitore di una P.S) che, navigato dalla fida Marika Marcuzzi, dopo aver a lungo battagliato con “Zeta” alias Diego Valente – Mirko Altoè, è riuscito ad aggiudicarsi il terzo posto della classifica assoluta. Da notare che sia Zannier che “Zeta” (quarto assoluto) gareggiavano con delle oramai datate Renault Clio Williams A7, vetture sulla carta meno performanti di tante altre ma che se guidate da un “piede pesante” riescono ancora a dire la loro e a regalare qualche bel risultato a chi le sa portare al limite.

DS3_2778

De Cecco – Barigelli

DS3_2842

Gran tifo per l’idolo locale Marco Zannier (e Marika Marcuzzi)

Buone anche le posizioni ottenute da Tacchella-Zullo (Peugeot 207 S2000), Prosdocimo-Budoia (Ford Fiesta R5), Cescutti-Crosilla (anch’essi su Ford Fiesta R5) e Zanon-Orian (Renault Clio S1600), che hanno occupato la classifica finale dal quinto all’ottavo posto. Chiudono la top-ten Lorenzon-Guarino e Daneluz-Silotto (entrambi su Clio Williams A7) giunti rispettivamente noni e decimi. E’ mancato invece all’appello dell’arrivo il velocissimo e funambolico Andrea De Luna che alla sua prima partecipazione con la Citroen DS3 R5 si è dovuto ritirare alla terza prova causa una toccata, peccato perché De Luna riesce sempre ad entusiasmare il pubblico con i suoi “numeri” e nel contempo a far segnare tempi da assoluto.

DS3_2712 (2)Il Rally Storico Piancavallo 2015 è andato invece all’ex pilota di Formula Uno Erik Comas che, a quasi 52 anni, ha fatto vedere che la stoffa c’è ancora facendo danzare la Lancia Stratos sulle insidiose strade del Piancavallo e lasciando ben poco agli avversari.

 

Il francese, navigato da Marco Sormano, ha vinto 6 prove speciali su 7, lasciandone una sola a Nerobutto-Istel (Volkswagen Golf GTI) che hanno ereditato il secondo gradino del podio dal ritiro di Tirone-Oberti (Porsche 911 Sc). DS3_2734

 

 

Il terzo posto è andato a Federico Ormezzano, un affezionato alle vetture a trazione posteriore che navigato da Maurizio Tarlasco ha dato spettacolo con la BMW 320.DS3_2717 (2)Di rilievo il quarto posto del pordenonese Michele Doretto, in coppia con la moglie Barbara Arcangioli, che guidando con grinta e determinazione la piccola ma pepatissima Peugeot 104 ZS ha lasciato alle spalle vetture ben più potenti. Quinti Finati-Finati con la bellissima Fiat 124 Abarth.

DS3_2752

Doretto – Arcangioli

DS3_2745

Finati – Finati

Nondimeno rilevante il risultato dell’equipaggio Chivelli-Chivelli, da tantissimi anni sulla scena rallystica, che con la Fiat 127 Sport ha conquistato l’ottava posizione assoluta della classifica delle vetture storiche.

DS3_2766

Chivelli – Chivelli

 

DS3_2725DS3_2737
Va quindi in archivio questa 29^ edizione del rally che tanto pubblico ha portato sulle strade interessate dalle prove, con la soddisfazione di Fabrizio Grigoletti – autore nel 2009 della rinascita della gara – e che ha trovato proprio in Luca Rossetti uno degli estimatori di questa manifestazione che sul palco di arrivo ha elogiato la qualità del Rally Piancavallo.

Notizia e foto: Dario Furlan

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top