sabato , 25 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Calcio » JUVENTUS DA PAURA INIZIA CON UN 4 A O

JUVENTUS DA PAURA INIZIA CON UN 4 A O

image_pdfimage_print

Uno stadio stracolmo, una cornice di spettatori esultanti una magnifica coreografia,  è cosi che si presenta lo stadio all’inizio della prima vera coppa di spessore della stagione calcistica che va a cominciare. La Supercoppa 2013 , fra il vincitore della Coppa Italia e i Campioni del Campi0onato di serie A, viene aggiudicata per K.O. alla Juventus  che straccia la Lazio con un sonoro 4 a o. Non c’è storia al 24′ minuto Pogba apre le danze. Con estrema supremazia e senza fatica si va nello spogliatoio con il vantaggio Juve. E’ nel secondo tempo che emerge lo strapotere dei bianconeri  con i tre gol in seguenza di Chiellini al 7′, e due minuti dopo Lichsteiner che da il colpo del K.O. facendo tutto da solo con una splendida azione. La Lazio è in bambola e lo si nota subito con il passare di ancora pochi minuti e come un pugile suonato incassa al 10′ del secondo tempo il quarto gol ad opera di Tevez che segna il primo gol ufficiaale con la casacca della Juventus.

TABELLINO:

JUVENTUS-LAZIO 4-0  23′ Pogba, 52′ Chiellini, 54′ Lichtsteiner, 56′ Tévez

Juventus
(3-5-2) : Buffon, Barzagli (76′ Caceres), Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner (82′ Ogbonna), Vidal, Pirlo, Marchisio (21′ Pogba), Asamoah, Tevez, Vucinic. All.: Conte
Lazio (4-2-3-1) : Marchetti, Cavanda, Dias, Biava, Radu (57′ Ederson), Candreva, Biglia, Ledesma (57′ Floccari), Hernanes (70′ Onazi), Lulic, Klose. All. Petkovic

Arbitro: Rocchi di Firenze
Ammoniti: Barzagli (J), Hernanes, Dias (L)

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top