martedì , 18 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Sport » Motori » 14-15 giugno : Rally della Marca, due giorni di emozioni

14-15 giugno : Rally della Marca, due giorni di emozioni

image_pdfimage_print

Pubblicato il 14 giugno 2013 da Carlo Ragogna

Treviso, 14 giugno 2013_ Trenta volte Rally della Marca, un traguardo importante per la corsa nata nel 1983 dall’intuizione del compianto Gianni Pelliccioni, che fu per anni anche sagace direttore di gara fino a passare il testimone a Gigi Brunetta e al Motor Group di Montebelluna. Stasera a Valdobbiadene (20:30) con le note della banda cittadina prende il via l’ennesima sfida tra i colli trevigiani, capace ancora di riscaldare il cuore a migliaia di appassionati dell’arte del traverso. La carovana delle vetture si sposterà in fretta fino a Bigolino dove andrà in scena (inizio ore 20:50) la prima prova speciale sullo “Zadraring” in zona industriale: 2,31 km di percorso ottenuto con 3 giri attorno ai capannoni, sfiorando recinti e marciapiedi. Ingresso a pagamento (10 euro il biglietto, gratis fino a 12 anni di età) per il pubblico, che potrà assistere in tutta sicurezza allo spettacolo posizionandosi nelle zone consentite. Domani il cloù del rally con le prove speciali del Monte Cesen (21,52 km, start ore 8:45, 12:30, 15:20), Monte Tomba (12,08 km, start ore 9:45, 13:30, 16:20) e Castelli (11,59 km, start ore 10:20, 16:55) ad accesso libero, raccomandando agli spettatori il massimo rispetto delle indicazioni fornite dai commissari di percorso e dalle forze dell’ordine. Perché il divertimento in questi frangenti deve coniugarsi con la prudenza: “Motorsport is dangerous” (lo sport dei motori è pericoloso) ammoniscono gli anglosassoni. Fatta questa doverosa premessa, è lecito attendersi una bella sfida, incerta e combattuta tra i primattori con le world rally car e più in generale fra tutti gli equipaggi suddivisi nelle varie Classi in base a caratteristiche del veicolo, potenza e cilindrata. Sono 68 i concorrenti iscritti che stamattina dovranno passare le verifiche sportive e tecniche al Bhr Hotel di Treviso. Molti di loro andranno poi a Combai per lo shake-down (il test con vetture da gara) dalle 10:30 alle 12 e dalle 14 alle 17:30, fondamentale per provare le gomme e regolare gli assetti delle auto. Stasera il crono spettacolo di apertura potrebbe anche risultare indigesto a Paolo Porro con la sua Ford Focus Wrc, al quale non piacciono questi antipasti veloci dove sei costretto a forzare subito. Però domani sarà un’altra storia e il driver comasco è l’atteso protagonista del secondo round del Trofeo Rally Asfalto 2013 dopo la vittoria netta intascata al Lanterna tre settimane fa. Certo non staranno immobili Eddie Sciessere (Citroen Xsara) e Tobia Cavallini (Ford Fiesta), principali avversari assieme a Marco Silva (altra Focus) se stamane riuscirà in extremis a presentarsi al Bhr con la Focus rimessa a lustro dopo la rovinosa uscita di strada in Liguria. Confronto serrato e anche qualche ambizione di podio assoluto tra gli 8 equipaggi in lizza nella Classe Super 2000, dove nel ruolo di lepre si prenota Marco Signor (Skoda Fabia) e in quello di cacciatore Roberto Vellani (Peugeot 207). Poi ranghi sparsi tra le varie categorie, annotando il ritorno al Marca del tedesco Uwe Nittel con una Mitsubishi Lancer Evo IX in versione R4 targata Motor Group e la sfida ruggente tra Ivano Cenedese e Tiziano Gecchele (due vittorie assolute, 1989 e 1991) su Renault Clio Super 1600. Per i patiti dei rally d’antan un tuffo all’indietro godendo i passaggi delle Bmw M3 condotte da Andrea Biasiotto e Mauro Miele, nonché la Delta Integrale di Giovanni Bordignon.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top