martedì , 31 Marzo 2020
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Cultura » Un altro passo: un Manifesto per uno mondo dello spettacolo
Un altro passo: un Manifesto per uno mondo dello spettacolo
Pablo Perissinotto

Un altro passo: un Manifesto per uno mondo dello spettacolo

image_pdfimage_print

Si interroga sul mondo dello spettacolo e sulla violenza di genere, alla ricerca di una alternativa al linguaggio sessista e stereotipato l’veneto Un altro passo, evento multidisciplinare promosso dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Azzano Decimo per sabato 7 marzo alle 20.45 al teatro Mascherini, nell’ambito del calendario di eventi del Protocollo dei Comuni del pordenonese per la parità di genere. L’intento è quello di affrontare le tematiche del linguaggio sessista e della violenza di genere all’interno delle rappresentazioni musicali e di spettacolo che maggiormentecatturano l’attenzione del pubblico italiano, in particolare quello dei giovani.

DJ Tubet

Il progetto, ideato dal cantautore Pablo Perissinotto, condiviso con il rapper Dj Tubet e accolto dall’Assessora alle Pari Opportunità Roberta De Simone che ne ha colto la portata innovativa, riesce a informare e divertire allo stesso tempo coinvolgendo ospiti e artisti in continuo dialogo tra loro sul palco.

In apertura di sipario, un breve focus di approfondimento sulla tematica del sessismo dal punto di vista linguistico, psicologico e sociale grazie agli interventi della docente di linguistica Giuliana Giusti, della psicoterapeuta Micaela Crisma e dello psichiatra e socio dell’associazione In Prima Persona Uomini contro la violenza Carlo Rizzo.

Successivamente la serata entrerà nel vivo della questione artistica, traghettando gli ospiti in un vero e proprio variété dove sarà possibile assistere alle performance musicali di Pablo Perissinotto e Dj Tubet che riprenderanno alcuni spunti del dibattito d’apertura. Sul palco anche il duo Mic & Steeve e special guest i “Tiratirache”.

Il tutto immerso in un’atmosfera di video-arte proiettata e creata appositamente per l’evento da Romeo Bernardini.

Pablo Perissinotto

Sarà dunque un racconto video-musicale transgenerazionale in grado di spaziare dal cantautorato alla moderna trap sul panorama musicale e televisivo italiano. L’intento dell’intera iniziativa è quello di iniziare a scardinare il linguaggio sessista e dare alternative al messaggio maschilista che spesso è presente nella musica ascoltata dai giovani.

“È necessario promuovere una valida alternativa ai messaggi sessisti e violenti che in tutti gli ambiti, ma in particolare nel mondo dello spettacolo, creano spesso più curiosità e interesse che indignazione. Cambiare passo nella direzione del rispetto”. – afferma l’assessora Roberta De Simone.

Sarà l’occasione per intraprendere un cambiamento concreto attraverso la possibilità di sottoscrivere e diffondere il “Manifesto per uno mondo dello spettacolo attento, corretto e consapevole” creato dal Comitato Un Altro Passo – Coscienza Artistica, i cui promotori sono proprio Pablo Perissinotto e Dj Tubet, con lo scopo di tenere informato il mondo dello spettacolo su queste tematiche cercando di stimolare un’alternativa al degrado morale e culturale esistente. L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Azzano Decimo sostiene la diffusione di questo manifesto che riprende per molti aspetti quanto inserito nel “Manifesto della Comunicazione non ostile” fatto proprio dall’amministrazione comunale di Azzano Decimo.

 

About dal corrispondente

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top