giovedì , 25 Febbraio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Teatro » DUE APPUNTAMENTI ERT-FVG

DUE APPUNTAMENTI ERT-FVG

image_pdfimage_print

Andrà in scena al teatro Ristori di Cividale, mercoledí, alle 20.30, Mozart versus Rossini, spettacolo della Filarmonica del Fvg in collaborazione con il convitto Paolo Diacono e col sostegno della Banca di Cividale. Sul palco un ensemble di otto fiati e contrabbasso che eseguirà brani tratti da Cosí fan tutte e da Il
barbiere di Siviglia.Lo spettacolo è concepito come una delle forme “possibili” di teatro musicale. Previsti sette scontri   tra le piú celebri arie di Mozart e quelle di Rossini. Il percorso tra  nozioni di storia della musica  e le trame delle opere nonché le psicologie dei protagonisti delle arie. In conclusione  il pubblico riceverà una
scheda di valutazione per votare il vincitore  tra i due mostri sacri della musica.

Camino al Tagliamento – Continua lo scavo dell’affiatato sodalizio artistico Vetrano-Randisi nell’opera di Luigi Pirandello.  I due attori e registi siciliani, dopo aver affrontato “Il berretto a sonagli”, “Pensaci, Giacomino!”, “L’uomo, la bestia e la virtù” e l’incompiuto “I giganti della montagna”, proseguono il loro percorso nell’opera pirandelliana presentando due atti unici, “Sgombero” e “L’uomo dal fiore in bocca”, condensati in un lavoro chiamato “Fantasmi”, nel quale vengono anche fusi dei frammenti di “Totò e Vicè” di Franco Scaldati. Lo spettacolo, nel quale oltre a Stefano Randisi ed Enzo Vetrano si esibirà anche Margherita Smedile, andrà in scena mercoledì 23 novembre alle 20.45 al Teatro Comunale di Camino al Tagliamento, per la stagione promossa dall’amministrazione comunale e dall’ERT. La mini-rassegna caminese, che fa parte della più ampia proposta associata tra i Comuni di Camino, Codroipo e Lestizza, proseguirà mercoledì 30 novembre con l’intenso “Portare – la muart tal gej” di Carlo Tolazzi (serata gratuita e fuori abbonamento) e si concluderà il 22 marzo con “Il guardiano” di Harold Pinter, con Gigio Alberti. Tornando a “Fantasmi”, con l’allestimento di “Sgombero” e de “L’uomo dal fiore in bocca”, gli attori e registi siciliani raccolgono i fili del loro lungo percorso pirandelliano e intrecciano alle vicende narrate – in un gioco di contaminazioni e di sovrapposizioni – spunti paradossali, citazioni fulminee, passaggi surreali attinte dal repertorio di “Totò e Vicè”, personaggi fantastico/poetici del teatro di Franco Scaldati, per comporre una riflessione umoristica e struggente sull’attesa, il rifiuto e l’accettazione della fine. Un uomo al limite estremo della sua vita racconta le sue riflessioni a uno sconosciuto mentre viene spiato dalla moglie che non accetta la sua malattia. Una donna al cospetto del padre morto lo accudisce e si prepara ad accompagnarlo al camposanto mentre è spiata dall’uomo che le ha tolto l’innocenza e l’ha fatta cacciare di casa. Mettendo insieme questi due atti unici si ha la percezione del senso di grande vitalità e disprezzo del comune pensare che si respira in tutta la drammaturgia di Pirandello, della capacità di irridere e far ridere con amarezza dei vizi e dei paradossi della società.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando il Comune di Camino al Tagliamento al n. 0432/919000.

 

La redazione

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top