lunedì , 2 Agosto 2021
Notizie più calde //
Home » SLIDER » L’Ecole des Maîtres diretta da Ricci/Forte apre le sue porte al pubblico: 7 settembre ore 20.30 al Teatro S. Giorgio di Udine

L’Ecole des Maîtres diretta da Ricci/Forte apre le sue porte al pubblico: 7 settembre ore 20.30 al Teatro S. Giorgio di Udine

image_pdfimage_print

Domenica 7 settembre alle ore 20.30, l’Ecole des Maîtres, il corso internazionale di perfezionamento itinerante diretto quest’anno da ricci/forte, apre le sue porte al pubblico per una dimostrazione che sigla la conclusione delle prime giornate di studio a Udine. Inauguratasi lo scorso 26 agosto per la sua XXIII edizione,  la “scuola dei maestri” rappresenta ogni anno un’occasione formativa d’eccellenza per giovani attori europei selezionati in Francia, Italia, Belgio, Portogallo e, da quest’anno, anche in Croazia che si ritrovano sotto la guida di rinomati registi della scena internazionale per un lungo stage di quasi due mesi, con tappe itineranti. JG matricule 192102 è il titolo scelto da Stefano Ricci e Gianni Forte per il corso 2014, un’investigazione che ha il suo cuore nell’universo poetico di Jean Genet e su improvvisazioni atte a sviluppare una possibilità performativa fisica, emotiva, visionaria. L’opera di Jean Genet, l’essenza dei panorami evocati dai suoi romanzi sono stati quindi il fondamento di partenza per il lavoro con i venti giovani attori e attrici di età compresa fra i 24 e i 34 anni selezionati nei cinque Paesi europei promotori del progetto.   Per assistere alla lezione aperta è necessario accreditarsi inviando la propria richiesta e i propri recapiti all’indirizzo biglietteria@cssudine.it. Visto il ristretto numero di spettatori ammessi, è necessario attendere conferma scritta o telefonica per partecipare.  La prova aperta di domenica 7 settembre darà un primo assaggio del lavoro artistico e permetterà di conoscere il metodo di lavoro di ricci/forte per il workshop con i venti attori e attrici dell’Ecole. ricci/forte, sono autori e registi affermati sulla scena internazionale grazie a una poetica corrosiva e visionaria, che connette i classici del passato alla vita quotidiana e fa ricorso a ispirazioni potentemente oniriche per rappresentare il dolore contemporaneo al di là delle frontiere della parola. Il loro teatro va oltre le definizioni di danza, parola, musica, personaggi, riguarda semplicemente la vita. La vita che ciascuno di noi amerebbe vivere.  Dopo la prima tappa a Udine, l’Ecole si trasferirà al TAGV Teatro Académico de Gil Vicente di Coimbra, dal 9 al 18 settembre, per proseguire la seconda parte del corso. Gli esiti dell’atelier Ecole verranno presentati al pubblico in occasione di cinque dimostrazioni finali in programma il 18 settembre a Coimbra (TAGV Teatro Académico de Gil Vicente), il 22 settembre a Zagabria (Hrvatsko narodno kazalište), il 25 settembre a Roma (Teatro India Short Theatre 9), il 28 settembre a Bruxelles (La Raffinerie) e l’1 ottobre a Reims (La Comédie de Reims). L’edizione di quest’anno vede ampliarsi il partenariato europeo promotore dell’Ecole a un quinto Paese, la Croazia con il suo Teatro Nazionale di Zagabria, ad affiancare i quattro Paesi partner storici del progetto – Belgio, Francia, Italia, Portogallo. In particolare costituiscono la rete attiva del Progetto e la sua direzione artistica il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia (Italia), CREPA – Centre de Recherche et d’Expérimentation en Pédagogie Artistique (CFWB/Belgio), TAGV – Teatro Académico de Gil Vicente (Portogallo), La Comédie de Reims, Centre Dramatique National (Francia), Hrvatsko narodno kazalište / Festival svjetskog kazališta  (Croazia), con il sostegno, per l’Italia, del  MIBACT – Direzione Generale Spettacolo dal vivo, Fondazione CRUP e la partecipazione di  Regione Friuli Venezia Giulia, Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, Short Theatre.  Al nuovo partner, si aggiunge per il Progetto un prestigioso e autorevole riconoscimento: l’Ecole des Maîtres sarà per quest’anno una delle iniziative italiane selezionate per il Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top