sabato , 18 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Danza » IL PROSSIMO WEEK-END ALL’INSEGNA DEL MUSICAL

IL PROSSIMO WEEK-END ALL’INSEGNA DEL MUSICAL

image_pdfimage_print

La stagione teatrale proposta dall’ ERT-FVG si appresta questa settimana ad offrire nei prossimi appuntamenti spettacoli di alto livello della musica e del ballo classico. Si inizia mercoledì 18 a Tolmezzo – Teatro “Luigi Candoni” – (Tolmezzo) con Aladin – il musical.

Testo e musiche di Stefano d’Orazio storico componente dei Pooh, che sarà replicato il giorno successivo giovedì 19 a Cividale del friuli – Teatro Ristori. Sotto la regia di Fabrizio Angelini tra gli interpreti Flavio  Montrucchio e la partecipazione di Stefano Masciarelli.

Montrucchio e Masciarelli interpreti del musical

 

 

Entreremo nell’incanto delle notti arabe accompagnati dall’affascinante storia raccontata da Stefano D’Orazio, sulle straordinarie musiche dei suoi “amici per sempre” Pooh: Roby Facchinetti, Red Canzian e Dodi Battaglia. Percorreremo le strade di Baghdad tra i colori e la magia di queste terre, voleremo sul tappeto volante e ci immergeremo nei tesori della Caverna delle Meraviglie dove scopriremo la Lampada Magica, che metterà noi e Aladin di fronte ai nostri più profondi desideri.

Sempre Giovedì 19 un altro grande evento proposto dall’ente teatrale vedrà il debutto a Cordenons – Auditorium “Moro” del balletto Giselle che sarà replicato lunedì 23 Gemona del Friuli – Teatro Sociale : In Giselle, il Principe Albrecht si traveste da suddito, e si presenta come il rivale del fidanzato Hillarion per la mano di una ragazza del popolo, Giselle. Albrecht le giura il suo amore e i due ballano gioiosamente. Albrecht, però, viene smascherato e si scopre che è già promesso in matrimonio ad un altra. Giselle impazzisce e muore. Nel secondo atto, Albrecht va a piangere sulla tomba di Giselle, che amava sinceramente. Il fantasma di Giselle esce dalla tomba trasformata in un Wili. I Wili sono spiriti infelici di giovani ragazze che sono state abbandonate e sono morte prima del giorno del matrimonio. Escono dalle loro tombe durante la notte in cerca di vendetta. Albrecht si addentra nel bosco incantato dove si riuniscono, ma qualunque mortale che invade questo dominio sovrannaturale è condannato a morire. I Wili tentano di fare ballare Albrecht fino allo stremo, fino all’intervento di Giselle…

Una scena del balletto Giselle

Non può mancare per la prosa spettacoli come Caracreatura di Pino Roveredo
Interpreti principali: Maria Grazia Plos
Regia: Franco Però a Pontebba – Teatro “Italia” Venerdi 20/1/2012 Sul palco c’è una madre che inizia il racconto di una vita normale di sacrifici e affetto profondo. Al centro c’è un figlio, amatissimo, che si osserva crescere con mille aspettative fino al giorno terribile della scoperta che la “caracreatura” ha gettato via il futuro per pochi attimi di felicità artificiale. Marina è una donna di mezza età con alle spalle una storia di fatiche, abbandoni e violenze famigliari, ma con la voglia di riscatto mai venuta meno. La vita pare averla condotta alle soglie di una esistenza serena assieme al marito e al figlio Gianluca, ma qualcosa s’incrina. Il ragazzo smarrisce se stesso con l’affidare la sua giovinezza a droghe sempre più pesanti e finisce in carcere; il marito muore lasciandola sola ad affrontare una tragedia così grande. Ed ecco allora profilarsi l’odissea di questa Madre, plebea e sublime, volgare e delicata, che farà di tutto per salvare la sua caracreatura, fino ad un gesto d’amore estremo e sorprendente. Dall’omonimo romanzo di Pino Roveredo una pièce che colpisce direttamente al cuore.

Una scena da Caracreatura

Sempre venerdì

l’Affarista di di Honorè de Balzac Interpreti principali: Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli Regia: Antonio Calenda  a Sacile – Teatro Zancarano

Bargilli e Gleijeses in una scena de l'Affarista di Moliere

La commedia di Balzac possiede una stringente attualità, un incredibile impatto sul pubblico contemporaneo, poiché tratta temi molto sentiti, come la frenesia e l’immoralità delle speculazioni economiche, lo spietato gioco delle Borse, il mondo losco e cinico degli affari.

Enrico Liotti


About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top