domenica , 17 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Giovedì 27 agosto ore 21 | Trieste Estate Parco di San Giovanni, Via de Pastrovich, 4 “Orlando Furioso (e Lunatico) in Jazz” (seconda parte)
Giovedì 27 agosto ore 21 | Trieste Estate Parco di San Giovanni, Via de Pastrovich, 4  “Orlando Furioso (e Lunatico) in Jazz” (seconda parte)

Giovedì 27 agosto ore 21 | Trieste Estate Parco di San Giovanni, Via de Pastrovich, 4 “Orlando Furioso (e Lunatico) in Jazz” (seconda parte)

image_pdfimage_print

Giovedì 27 al lunatico festival la seconda parte di “Orlando Furioso (e Lunatico) in Jazz”.
Chi ha assistito alla prima serata non può mancare alla seconda, chi non c’era è invitato a partecipare.
Tema principale del poema di Ludovico Ariosto, è come Orlando divenne, da innamorato a matto furioso, e come le armate cristiane , per l’assenza del loro condottiero rischiano di perdere la Francia, e ancora , come la ragione smarrita dal folle fu ritrovata da Astolfo sulla Luna e ricacciata in corpo al legittimo proprietario e degli ostacoli che si sovrappongono al destino nuziale di Ruggiero e Bradamante…. e della guerra tra cristiani e saraceni, delle discordie in campo…Azzardando, possiamo dire che l’Orlando furioso, sia una delle prime soap opera mai scritte. Partendo da questo presupposto gli attori della Casa del Lavoratore teatrale e la compagnia del Pupkin Kabaret hanno deciso di raccontare in modo curioso e anticonvenzionale il capolavoro ariostesco, guidati dalla mano esperta di Italo Calvino, che ci aiuta a dipanare il filo della storia, delle storie.
Gli ingredienti sono molti, nati da un lavoro comune di ricerca e riscrittura: le splendide immagini di Ugo Pierri, che ha ricreato il mondo incantato di Astolfo sulla Luna, la musica di Riccardo Morpurgo, al pianoforte e di Flavio Davanzo, alla tromba, la voglia di giocare, creare e riscoprire di Laura Bussani, Stefano Dongetti, Adriano Giraldi, Sandro Mizzi, Maria Grazia Plos e Ivan Zerbinati scorrazzeranno per il mondo con i Paladini di Carlo Magno, inseguendo fanciulle, eroi e Principesse in vicende che si diramano in ogni direzione e s’intersecano e biforcano di continuo, come in una soap opera appunto.
Lo spettacolo nasce da una residenza teatrale nell’ambito del progetto Follie d’Estate con il sostegno della Provincia di Trieste.
Organizzazione: una cooproduzione Casa del Lavoratore Teatrale e Bonawentura per Trieste Estate 2015, con il sostegno del Comune di Treste e la collaborazione della Cooperativa Sociale La Collina e della Cooperativa Reset.
Ingresso libero.

About Andrea Forliano

Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top