lunedì , 10 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Teatro » Al ROSSETTI di TRIESTE : Essere diversamente scemi in tempi di forte idiozia percepita

Al ROSSETTI di TRIESTE : Essere diversamente scemi in tempi di forte idiozia percepita

image_pdfimage_print

TINGELTANZ dal 6 al 11 marzo 2012 Politeama Rossetti, Sala Bartoli

 

TINGELTANZ ovvero Essere diversamente scemi in tempi di forte idiozia percepita di Laura Bussani, Sefano Dongetti, Alessandro Mizzi, Ivan Zerbinati Musiche dell’ Orchestrina Tingeltanz: Flavio Davanzo, Antonio Kozina , Produzione Teatro Miela  Trieste
Interpreti: Laura Bussani, Sefano Dongetti, Alessandro Mizzi, Ivan Zerbinati voce fuori campo  di Giuseppe Battiston.
Cosa si celerà dietro ad un titolo come Tingeltanz? “Indaghiamo un po’ e già ci viene da ridere… Il sottotitolo avverte infatti: “essere diversamente scemi in tempi di forte idiozia percepita”.
È con soddisfazione che lo Stabile presenta nel proprio cartellone altri percorsi, un titolo firmato da Teatro Miela-Bonawentura e Pupkin Kabarett, gruppo dallo humor  davvero singolare.
Il loro Tingeltanz – scritto e interpretato da Laura Bussani, Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi e Ivan Zerbinati (artisti peraltro, che hanno quasi tutti singolarmente collaborato con lo Stabile) è un viaggio giocoso e impertinente nell’assurdo dell’Italia di oggi, tra improbabili pusher di nuovi partiti politici, barboni filosofi, giornalisti-censori, politici da avanspettacolo, donne in carriera che sfogano le loro voglie di maternità con sconosciuti e altro ancora. Insomma un grottesco inventario degli anni vuoti e demenziali in cui stiamo vivendo e dei paradossali personaggi che li animano. O che li animeranno tra non molto… Come la neo eletta Miss Città del Vaticano 2011, un disgraziato lavoratore interinale zombie, attricette-robot chirurgicamente modificate e demenziali corpi paramilitari inviati dal governo a presidiare i teatri. Tutto questo in un bizzarro cabaret (molto poco televisivo) che è anche uno scatenato gioco teatrale sulla storia di una strampalata compagnia di attori e musicisti alle prese con uno spettacolo che sembra farsi e disfarsi continuamente di fronte agli occhi del pubblico.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top