lunedì , 26 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Teatro Miela Mercoledì 8, giovedì 9, venerdì 10 ore 21.00 LA COSCIENZA DI ZENO SPIEGATA AL POPOLO

Teatro Miela Mercoledì 8, giovedì 9, venerdì 10 ore 21.00 LA COSCIENZA DI ZENO SPIEGATA AL POPOLO

image_pdfimage_print

Per chi non l’avesse visto, per chi vuole rinfrescarsi la memoria, per chi adora i classici con un pizzico di ironia, per chi vuole portare un amico o un figlio distratto a teatro, per insegnanti e studenti , mamme, papà, cugini , zii e nipoti, per tutti insomma, ritorna a Trieste sul palco del Miela  l’8 il 9 e il 10  ottobre, a grande richiesta  La coscienza di Zeno spiegata al popolo-Blues Jazz Explosion. Con Laura Bussani, Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi (Pupkin Kabarett) , musiche di  Riccardo Morpurgo (piano),e  Franco Trisciuzzi (chitarra) per la regia di Paolo Rossi”.

“La vita non è né brutta né bella, ma è originale!” (Italo Svevo, La coscienza di Zeno, cap. VII).

Questo è lo spirito della ironica e spregiudicata operazione di rilettura de La coscienza di ZenoUno spettacolo in forma di happening, diverso ad ogni replica, shakerato e servito da Paolo Rossi e dalla Compagnia del Pupkin Kabarett, ovvero Laura Bussani, Stefano Dongetti e Alessandro Mizzi.   Solo loro, forse, potevano cimentarsi nell’impresa di mescolare il vecchio e il nuovo e di unire jazz, blues, pop e il rock alla letteratura e al cabaret per farci rivivere gli anni in cui un pugno di uomini si ritrovò a scrivere la letteratura più moderna del proprio tempo da Trieste, provincia multietnica e multiculturale dell’Impero Asburgico, crogiuolo di razze ma soprattutto di crogiuolo di loschi traffici, di psicanalisi e avanguardie artistiche, di sedute spiritiche e di irripetibili flussi di coscienza in osterie e bordelli del porto.   Preparatevi quindi a un entusiasmante viaggio pop nelle scandalose pagine di James Joyce, nella poesia e nel cinico umorismo di Umberto Saba e in quell’irresistibile e ironicissimo vademecum delle nevrosi dell’uomo moderno che è La coscienza di Zeno di Italo Svevo.  Attori e musicisti sul palco e Paolino “Little King” Rossi in cabina di regia saranno le vostre guide in un elettrizzante e provocatorio itinerario tra cultura alta e cultura bassa, tra mito e realtà, in cui sarà sempre consigliabile perdere la rotta con scanzonata spregiudicatezza.    Lo spettacolo La coscienza di Zeno spiegata al popolo, scritto e ideato da Stefano Dongetti con la collaborazione di Riccardo Cepach, Alessandro Mizzi e Paolo Rossi, si avvale di un prepotente e ‘contaminato’ contributo musicale, una vera e propria colonna sonora, suonata e composta dal pianista jazz  Riccardo Morpurgo e dal bluesman Franco Trisciuzzi.

“Quelli del Pupkin fanno il cabaret come lo intendo io: un luogo che, più che una trovata seriale di tre minuti con battute – tormentone, è una palestra di originalità e di follia dal gusto mitteleuropeo.” (Paolo Rossi)

Una coproduzione Bonawentura/Teatro MielaIl Rossetti/Teatro Stabile FVG in collaborazione con La Corte Ospitale e il Museo Sveviano del Comune di Trieste

 Interi € 12.00. Prevendita c/o biglietteria Teatro Miela tutti i giorni 17.00-19.00; biglietteria Il Rossetti da martedì a sabato 8.30-12.30 e 16.00-19.30; www.vivaticket.it

Andrea F.

About Andrea Forliano

Andrea Forliano
Nato a Bari il 22/05/1978,vive a Trieste,di formazione umanistica sta completando il corso di laurea in Storia indirizzo contemporaneo,è da sempre appassionato di storia,viaggi,letteratura,politica internazionale e in costante ricerca di conoscere nuove culture.Inoltre segue l'attualità,il calcio,il cinema e il teatro

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top