domenica , 13 Giugno 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Gorizia e provincia » SI PARTE DA GORIZIA IL 19 OTT. CON MIA ŽNIDARIČ AL VIA DAL KULTURNI DOM JAZZ&WINE OF PEACE
SI PARTE DA GORIZIA IL 19 OTT. CON MIA ŽNIDARIČ  AL VIA DAL KULTURNI DOM JAZZ&WINE OF PEACE

SI PARTE DA GORIZIA IL 19 OTT. CON MIA ŽNIDARIČ AL VIA DAL KULTURNI DOM JAZZ&WINE OF PEACE

image_pdfimage_print

Dopo il successo dell’anteprima a Villa Manin, affidata alla melodiosa fisarmonica del giovane Vincent Peirani, parte ufficialmente lunedì 19 ottobre da Gorizia la XVIII edizione di Jazz & Wine of Peace Festival“, che poi nelle giornate successive, da mercoledì 21 a domenica 25 ottobre, porterà a Cormòns e dintorni una vera e propria parata di star del jazz internazionale. Ci sarà il trombettista Paolo Fresu con il suo Devil Quartet, una pietra miliare del jazz come Charles Lloyd, con il suo New Quartet, la leggenda del basso Stanley Clarke con la sua band, il batterista statunitense Jeff Ballard con il suo trio, il sassofonista Kenny Garrett in quintetto.

Si partirà dal Kulturni Dom di Gorizia, che lunedì 19 ottobre alle 20.30 proporrà, per un’incursione tra i talenti del jazz sloveno, il trio della cantante Mia Žnidarič. Definita la first lady del jazz sloveno, Mia Žnidarič possiede una voce magica, che richiama quella di grandi icone del jazz come Dina Washington, Ella Fitzgerald o Nancy Wilson. La cantante si è fatta notare con la sua esecuzione in sloveno della canzone di Nat King Cole “Is You Is or Is You Ain’t My Baby”, che è stata a lungo ai vertici delle classifiche della ex Jugoslavia, contribuendo a far conoscere a una cerchia più larga lo swing jazz. La Slovenia è letteralmente impazzita per questa ragazza, che con il suo canto ha toccato il cuore di ogni ascoltatore. E’ difficile trovare una cantante capace di districarsi così facilmente tra i diversi generi musicali: Mia si muove agilmente fra l’interpretazione del jazz standard, la trasmissione piena di sentimento di poesie musicate slovene e la riscoperta delle canzoni popolari. Si muove con disinvoltura sul palco, seduce, coinvolge, gioca e dialoga con il gruppo degli strumentisti ed è in grado di trasmettere agli ascoltatori le sensazioni più diverse, da una malinconia crepuscolare a una grande gioia di vivere, che si sprigiona da tutte le parti del suo corpo. Mia Žnidarič si presenterà stavolta con l’accompagnamento del noto pianista e compositore americano Steve Klink e del bassista Roberto Jukič, per proporre, fra le altre, anche alcune canzoni che ha composto nella primavera dell’anno scorso per il programma televisivo “Condimenti americani”, andato in onda su POP TV.

Da mercoledì 21 poi il festival entrerà nel vivo, con un primo concerto serale nelle cantine vinicole, affidato alla pianista, cantante e compositrice Laura Furci, che presenterà in anteprima assoluta il suo ultimo album. Seguirà, giovedì 22 ottobre, il concerto del caleidoscopico trombettista Paolo Fresu con il suo Devil Quartet, che inaugurerà tre giorni densi di concerti, a partire dalla mattinata, e tante degustazioni enogastronomiche nelle più belle cantine vinicole del Collio e in alcune tra le più suggestive dimore storiche del Friuli Venezia Giulia. Sarà un’abbinata perfetta tra jazz e vino, grazie alla preziosa collaborazione delle aziende appartenenti al circuito del Movimento Turismo del Vino Fvg: dalla Tenuta Jermann all’Azienda Agricola Borgo San Daniele, dalla Tenuta Villanova alla Cantina Renato Keber, finoall’enoteca di Cormòns.

E prosegue anche quest’anno il gemellaggio di Jazz & Wine of Peace Festivalcon alcuni tra i festival Jazz&Wine d’Italia di maggior rilievo: Zola Jazz&Wine (www.zolajazzwine.it), Montalcino Jazz&Wine (www.castellobanfi.it),Vino&Jazz Marche (www.marchejazznetwork.it), Barolo Jazz Club. Per le cinque manifestazioni il gemellaggio rappresenta un’occasione per fare rete, confrontandosi con nuove realtà territoriali e produttive in un’ottica di arricchimento culturale.

L’edizione 2015 di “Jazz & Wine of Peace Festival” è realizzata da Controtempo grazie al patrocinio e il sostegno del Comune di Cormòns – Assessorato alla Cultura, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Provincia di Gorizia, Camera di Commercio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Comune di Capriva del Friuli, Fondazione Abbazia di Rosazzo, Goethe-Institut Triest, Kulturni Dom di Gorizia,  Azienda Speciale Villa Manin, Kulturni Dom di Nova Gorica, VilaVipolže e con il supporto del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, Strada del vino e sapori del goriziano, ZTKMŠ Brda, Pro Loco Capriva del Friuli ed Enoteca di Cormòns. Si rinnova inoltre per l’undicesimo anno consecutivo la collaborazione con RAI Radio 3, che dal 2005 allo scorso anno ha trasmesso nello spazio serale “Radio 3 Suite Jazz” oltre 30 concerti di Jazz & Wine of Peace.

Jazz & Wine of Peace Festival è parte del marchio JAZZFVG, l’etichetta che connota la musica di qualità del Friuli Venezia Giulia.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top