martedì , 30 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Annunci e proposte » sabato 15 marzo – ore 20.30 UDINE – Sala Polifunzionale via Veneto 164 (Cussignacco) APE BLU compagnia Teatro della Sete di Serena Di Blasio con Serena Di Blasio e Michele Polo al contrabbasso Alessandro Turchet – alla chitarra Matteo Sgobino

sabato 15 marzo – ore 20.30 UDINE – Sala Polifunzionale via Veneto 164 (Cussignacco) APE BLU compagnia Teatro della Sete di Serena Di Blasio con Serena Di Blasio e Michele Polo al contrabbasso Alessandro Turchet – alla chitarra Matteo Sgobino

image_pdfimage_print

Questa storia ha inizio dall’amore di zio Amilcare per la sua defunta seconda moglie Amelia. Questa è la storia di un’ape blu.

 Ape blu è un racconto ironico e poetico.

Piccoli paradossi esistenziali vengono affrontati con la leggerezza della comicità e con la freschezza di interventi musicali eseguiti dal vivo.

L’affascinante mondo delle api è il luogo-metafora in cui incontriamo un essere speciale, unico, ma allo stesso tempo inutile, in una società dove solo chi produce ha il diritto di vivere.

Da un’altra parte, in città, dei simpatici anziani in una casa di riposo stanno festeggiando un compleanno insolito.

Questi due mondi, degli alveari e delle case per anziani, apparentemente così diversi, finiranno per incontrarsi,

regalando ai loro protagonisti uno scopo ultimo, inatteso e misterioso.  

ingresso gratuito   seguirà un brindisi (“dolce” storia per attori e spettatori)

in seguito allo spettacolo

mercoledì 18 marzo 2014 dalle 16.30

l’apicoltore Giuliano Marinis dell’azienda agricola Canais e ideatore del progetto
“Adotta un alveare”

incontrerà il pubblico con

STORIE DI API E ALVEARI

presso la

Biblioteca 2° Circoscrizione – Rizzi – San Domenico

via Martignacco, 146 a Udine

(tel. 0432 601563)

 INFO  PuntoInforma del Comune di Udine  0432 414717 | puntoinforma@comune.udine.it

Teatro della Sete  338 3007500 | teatrodellasete@gmail.com | www.teatrodellasete.com

TSU | Teatro Sosta Urbana è un progetto voluto congiuntamente dagli assessorati alla Cultura e al Decentramento del Comune di Udine e messo in campo da un collettivo di professionisti del teatro che da anni opera sul territorio.

Per portare il teatro in ogni luogo della città. Non solo negli spazi “convenzionali”, ma anche, e soprattutto, tra la gente, fuori dai palcoscenici tradizionali. Un’idea di teatro che parli direttamente con le persone, che sia popolare, comunicativo e allo stesso tempo accurato. Un teatro che desidera riallacciare i fili con la comunità da cui nasce e per cui esiste. Il Collettivo TSU è composto dagli attori, registi, drammaturghi e musicisti di: Teatro della Sete Compagnia michelepolo&federicoscridel :

CARAVAN INCANTO e ASSOCIAZIONE 15 FEBBRAIO  Circolo Culturale Danza y Vida  Associazione Culturale ImparArti  

 “Con l’iniziativa Teatro Sosta Urbana, gli assessorati alla cultura e al decentramento hanno condiviso un’idea precisa: il teatro professionale può sostare anche nei quartieri più decentrati, osando oltre scontati pregiudizi e rispondendo ad una richiesta di attenzione che proviene da tutto il territorio udinese. Teatro Sosta Urbana è un’iniziativa sperimentale che nasce dalla comune consapevolezza che la cultura sia strumento educativo e sociale fondamentale nel rendere più coesa la nostra comunità e che il teatro possa essere da stimolo alla partecipazione in ogni luogo della città. È un’iniziativa che abbiamo voluto sostenere perché crediamo, banalmente, che far sostare questo tipo di teatro in un quartiere aiuti a migliorare la qualità della nostra vita e ci aiuti a familiarizzare con un’arte bellissima e insostituibile.”

Federico Pirone –  Assessore alla Cultura del Comune di Udine

 “Decentrare, nel linguaggio tecnico delle amministrazioni, significa portare funzioni importanti per la vita dei cittadini in luoghi più vicini a dove vivono. In forte sintonia con l’assessore Pirone abbiamo valutato che una funzione fondamentale per le nostre tante comunità dei quartieri e dei borghi risieda proprio nella cultura e in particolar modo nella lingua propria del teatro, ricca di temi, riflessioni ed emozioni. Per questo sperimentiamo un teatro professionista negli Altri Centri di questa città!”

Antonella Nonino – Assessore al Decentramento del Comune di Udine

 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top