martedì , 26 Ottobre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » RITORNA A PALMANOVA LA “MUSICA DEI TRE CONFINI”
RITORNA A PALMANOVA LA “MUSICA DEI TRE CONFINI”

RITORNA A PALMANOVA LA “MUSICA DEI TRE CONFINI”

image_pdfimage_print
Da venerdì 21, tre appuntamenti per un fine agosto all’insegna della grande musica d’insieme
Palmanova, 20 agosto 2015 – Tre serate di musica nelle suggestive cornici dei sagrati delle chiese di Sottoselva, Jalmicco e del duomo di Palmanova quelle di “Musica dei tre confini”, la rassegna che darà voce a tre multiformi espressioni musicali del territorio del Friuli Venezia Giulia.
La rassegna, giunta alla sua V edizione, nasce con l’intento di riunire idealmente la città stellata e le sue frazioni sotto il segno della musica, sulle tracce di una storia di frontiera che nel corso nel tempo ha diviso le appartenenze di Palmanova, Sottoselva e Jalmicco tra Repubblica di Venezia, Regno d’Italia e Impero Asburgico.
Ad accompagnarci venerdì 21 agosto, alle 21, nel sagrato della Chiesa di San Lorenzo e Sebastiano a Sottoselva le note dell’orchestra giovanile dei Filarmonici Friulani, composta da giovanissimi strumentisti originari della regione e studenti delle scuole musicali del Friuli Venezia Giulia e delle più prestigiose accademie italiane ed estere. I giovani componenti (dai 14 ai 28 anni), uniti per dare vita a un’esperienza artistica di qualità da affiancare alla normale attività accademica, interpreteranno in un concerto corale brani tratti dal reportorio classico dell’area germanica.
Il maestro Alessio Venier, condurrà l’orchestra nell’esecuzione dell’ouverture da ‘Le Nozze di Figaro’ e da ‘Don Giovanni’ di Mozart, dell’ouverture da ‘Die Hebriden’ di Mendelssohn, e nella seconda parte con la Sinfonia n. 7 in La maggiore di Beethoven.
In caso di maltempo il concerto si terrà presso il Teatro Gustavo Modena di Palmanova.
Il secondo appuntamento, in programma venerdì 28 agosto, alle 21, si terrà sul sagrato della Chiesa di Santa Maria Maddalena di Jalmicco. L’apprezzato coro degli Alpini “Ardito Desio” della Sezione A.N.A. di Palmanova, diretto dal maestro Nazario Modesti, animerà il pubblico con i suoi canti della memoria. In caso di maltempo l’evento si terrà presso la sala parrocchiale di Jalmicco.
La rassegna si concluderà domenica 30 agosto, alle 21,  con il pluripremiato Coro Polifonico di Ruda, diretto dal maestro Fabiana Noro, con “Canti rocciosi ed altre atmosfere” sul sagrato del duomo dogale in Piazza Grande a Palmanova. In caso di maltempo il concerto avrà luogo all’interno del duomo.
“Musica dei tre confini” è un’iniziativa dell’assessorato alla cultura del Comune di Palmanova nell’ambito delle serate estive Live&Cinema, in collaborazione con la parrocchia arcipretale SS. Redentore, l’Accademia Musicale Città di Palmanova, la Pro loco “Pro Palma” e il Gruppo Alpini Jalmicco
«La rassegna “Musica dei tre confini” ha inteso dare in questi cinque anni espressione alle comunità presenti nel nostro territorio attraverso la conoscenza dei luoghi e la musica della tradizione, nella convinzione che questi strumenti siano valsi e valgano come elementi di continuità identitaria e di appartenenza – commenta il vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis -. Questo discorso ha trovato concretezza, in questo ciclo d’anni, nella generosa accoglienza incontrata nelle diverse serate e nella collaborazione profusa dalle associazioni. Ritengo doveroso nel ringraziare le comunità e le associazioni menzionate, ricordare la calorosa ospitalità riservata alle prime tre edizioni dalla “Residenza ai girasoli” del Campp di Sottoselva» conclude il vicesindaco.
Per maggiori informazioni: Ufficio IAT, Borgo Udine 3, tel. 0432.924815, dal lunedì alla domenica 10-12 e 16 -18.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top