mercoledì , 1 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » SLIDER » “Risate sotto le bombe” al Teatro Sociale di Gemona

“Risate sotto le bombe” al Teatro Sociale di Gemona

image_pdfimage_print

Nella fredda e ventosa serata gemonese, il Teatro Sociale ha riscaldato i moltissimi partecipanti accorsi allo spettacolo “Risate sotto le bombe”, grazie alle esilaranti canzoni delle Sorelle Marinetti e ai divertenti sketch del comico Gianni Fantoni. Il sindaco Urbani ha introdotto la compagnia teatrale, ribadendo le costanti difficoltà che sta vivendo il mondo del teatro e sottolineando la viva partecipazione che caratterizza gli abitanti della cittadina pedemontana. Tra il pubblico anche molti giovani delle scuole primarie, accompagnati dalle instancabili professoresse; i ragazzi, gli spettatori in sala e gli attori hanno cantato tutti insieme la canzone simbolo “Risate sotto le bombe” al termine dello spettacolo.

Siamo nel settembre del ’43, la guerra sta devastando il mondo e in Italia regna il caos tra i lealisti fascisti e la resistenza partigiana. In un piccolo teatro di provincia una compagnia teatrale cerca di tirare avanti come può, tra mille difficoltà e con gli scarsi mezzi a disposizione. Gli ingaggi scarseggiano e la pancia inizia a patire la fame; durante uno spettacolo la sirena avvisa il paese dell’imminente attacco aereo e il fuggi fuggi degli spettatori costringe la compagnia a stoppare lo spettacolo e a rifugiarsi sotto il palcoscenico del teatro. In questo angusto spazio il capocomico Altiero Fresconi, il refrenista Rollo, la soubrettina Velia Duchamp, le sorelle Marinetti e alcuni musicisti provano i numeri per una nuova esibizione. Mentre fuori continuano i bombardamenti il piccolo rifugio diventa luogo di canti, balli, comicità e piccoli screzi esilaranti tra gli artisti; non sarà certo la guerra a fermare il mondo artistico. La scenografia è caratterizzata da una scala che porta allo scantinato sottostante il palco del teatro. Qui sono collocati gli strumenti musicali dei musicisti e il camerino dove indossare i costumi di scena. Lo spettacolo è un susseguirsi di canzoni coinvolgenti e di gag divertenti;   gli applausi e le risate accompagnano gli artisti per tutta la serata, anche al termine della commedia quando gli attori si prestano per lo scatto di simpatiche fotografie.

Una commedia coinvolgente che rilegge in modo spensierato il drammatico momento della Seconda Guerra Mondiale, attraverso l’esaltazione dell’arte che vince sulla guerra.

Una commedia di Giorgio Umberto Bozzo e Gianni Fantoni.

Le sorelle Marinetti: Turbina, Mercuria e Scintilla sono rispettivamente Nicola Olivieri, Andrea Allione, Marco Lugli.

Altiero Fresconi è interpretato da Gianni Fantoni, Francesca Nerozzo è Velia Duchamp , Paolo Cauteruccio e Gabrio Gentilini sono rispettivamente Rollo e Fred. Scena, costumi e regia sono a cura di Simone Nardini, la direzione musicale è diChristian Schmitz.

m. l.

y.n.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top