lunedì , 27 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » Presentata la nuova programmazione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine
Presentata la nuova programmazione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Presentata la nuova programmazione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine

image_pdfimage_print

Annunciato il ritorno di Gabriele Lavia, con una serata dedicata alle più intense liriche di Giacomo Leopardi, e della star del pianoforte Martha Argerich, interprete di un concerto dedicato a Igor Stravinskij nel cinquantesimo anniversario della morte. Sul grande palcoscenico del teatro non mancheranno poi la danza aerea degli Acrobati Sonics con le loro straordinarie e coloratissime coreografie, un travolgente showdedicato ai più grandi successi del musical, spettacoli per tutta la famiglia e i più piccoli, la commedia dell’arte con la compagnia Brat e ladanza degli Arearea. Come già annunciato, saranno riprogrammati anche alcuni spettacoli e concerti sospesi per la pandemia: il recital per due pianoforti dei fratelli Lucas & Arthur Jussen, Massimo Popolizio con Furore e Cercivento in debutto nazionale con la regia di Massimo Somaglino. Ma prima di tutto, festa: sabato 22 maggio alle ore 20.00 è atteso Eros Pagni per una serata evento che segna, finalmente, il ritorno in sala del pubblico.

 

Udine, 20 maggio 2021 – Riparte nel segno della creatività e della fantasia la nuova programmazione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine che oggi, 20 maggio, è stata annunciata dopo il fermo di oltre 7 mesi per l’emergenza coronavirus dal Presidente della Fondazione, Giovanni Nistri, e dai direttori artistici Giuseppe Bevilacqua e Marco Feruglio, alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura e allo Sport Tiziana Gibelli e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Udine, Fabrizio Cigolot.

 

Uno stop che, se ha interrotto bruscamente la ventiquattresima stagione di prosa e musica – solo 3 dei 10 appuntamenti in cartellone fra ottobre e dicembre 2020 sono andati effettivamente in scena – ora lascia il passo a un nuovo capitolo della storia del teatro e dello spettacolo dal vivo in generale, che è, e resterà sempre, esperienza vitale per la società.

 

“Ripartiamo con entusiasmo, in sicurezza e con un grande desiderio: rivedere il nostro affezionato pubblico in sala – commenta il presidenteGiovanni Nistri -. Questi primi spettacoli in cartellone rappresentano per noi una tappa fondamentale e molto attesa, l’inizio di un ritorno alla normalità, ma stiamo già lavorando per completare il prossimo cartellone autunnale: sia per la musica che per la prosa, non mancheranno tante sorprese e nomi illustri del panorama artistico nazionale e internazionale”.

 

A segnare la riapertura del teatro sarà una grande festa: sabato 22 maggio alle 20.00 infatti la sala del Giovanni da Udine si illuminerà nuovamente per accogliere tutti coloro che vorranno rivivere, in serenità e fiducia, l’incantesimo che ci conquista a ogni alzata di sipario.  90 minuti di letture, musica, dialoghi e numerosi ospiti di rilievo di cui uno, in particolare, davvero specialissimo: Eros Pagni, fra i più popolari e amati attori del nostro tempo e protagonista emblematico della grande tradizione teatrale italiana, che donerà al pubblico l’emozionante interpretazione di due intensi monologhi.

 

 

PROSA

Entrando nel vivo del nuovo cartellone, sono nove gli spettacoli proposti dal direttore artistico prosa Giuseppe Bevilacqua: “Nel solco della tradizione che ha caratterizzato le mie direzioni artistiche, anche i prossimi mesi di programmazione sono stati ideati con l’intento di offrire al pubblico un teatro popolare d’arte – sottolinea Giuseppe Bevilacqua -. Ritroveremo spettacoli che utilizzano i linguaggi fondamentali: quello del corpo, quello della commedia dell’arte, linguaggio comico per eccellenza, e quello del canto nelle sue più diverse declinazioni. Il nostro auspicio è che il pubblico ritorni a condividere in questa splendida sala, con i propri cari e la propria comunità, le risate e le riflessioni proposte dal palcoscenico”.

 

Apre la serie di appuntamenti uno spettacolo “sospeso” a causa dell’emergenza covid: Furore (1° giugno) tratto dal capolavoro di John Steinbeck, di e con Massimo Popolizio: un progetto scenico epico e lirico, realista e visionario, che fotografa con lucida precisione il dramma della comunità americana, stretta nella morsa della miseria a cavallo fra le due guerre mondiali.

 

Imperdibile e vi(si)vamente consigliato invece a chi ha un urgente, irrefrenabile desiderio di tuffarsi nella leggerezza e nella fantasia, Toren (10 giugno) unisce, per la gioia di grandi e piccini, sperimentazione acrobatica, atletica e visuale.  Si tratta di uno dei più applauditi successi degliAcrobati Sonics, compagnia definita dal Ministero della Cultura “eccellenza italiana nel mondo”, celebrata per le sue sorprendenti coreografie aeree: un vero e proprio inno al colore, simbolo di felicità, passione e speranza.

 

Momento di intensa poesia sarà poi quello proposto il 30 giugno da un altro eccelso protagonista della scena, Gabriele Lavia. Il suo nuovo recital Lavia dice Leopardi è un’interpretazione personalissima nella forma e nella sostanza, delle più belle liriche del poeta di Recanati: da A Silvia a Passero solitario, dal Canto notturno di un pastore errante dell’Asia a La sera del dì di festa.

Debutto nazionale il 9 luglio per Cercivento, prodotto dal Teatro Dell’Elfo con la regia di Massimo Somaglino, sospeso nei mesi scorsi dalla programmazione per l’emergenza pandemica. Lo spettacolo continua l’appassionato lavoro di scavo nel passato del popolo carnico e nei suoi tanti episodi di sofferenza e di sopruso scatenati dal primo conflitto mondiale.

 

Poteva infine mancare un omaggio al travolgente e sempre amatissimo musical? Certamente no: Broadway Celebration (10 agosto), riunirà sul palcoscenico otto tra i più applauditi solisti e performer di musical theater italiani, accompagnati per l’occasione dai migliori coristi del Sunshine Gospel Choir e da una band di cinque elementi. Saranno loro a suonare e cantare dal vivo le arie di capolavori assoluti del genere come The Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Grease, ister Act, Rent, Les Misérables, Cats, A Chorus Line, Hairspray, The Lion King, Notre Dame de Paris, Evita e tanti altri successi.

 

Teatro Insieme e Teatro Bambino

Altro capitolo della programmazione è quello riservato in particolare alle famiglie (Teatro Insieme) e ai più piccoli (Teatro Bambino). Alcune delle proposte testimoniano il significativo spazio che il Teatro Nuovo Giovanni da Udine ha voluto estendere all’ospitalità di spettacoli di ideazione e produzione Regionale, per proseguire nell’azione di sostegno culturale ed economico di tutto il comparto dello spettacolo dal vivo.

 

Per la rassegna Teatro Insieme, il 19 giugno la compagnia palmarina Brat ci attende con Malacarne, la ballata dell’Amore e del Poterediretto dal regista veneziano Michele Modesto Casarin. Sullo sfondo di un periodo storico complesso per il Friuli come quello della fine del Patriarcato di Aquileia, si muove il personaggio di Malacarne, maschera friulana comparsa per la prima volta nel 1622 nella commedia I Travagli d’amore di Marc’Antonio Gattinon di Latisana. Le tecniche del teatro con maschere proprio della commedia dell’arte, unite ai più moderni linguaggi della scena, si mescolano in questo spassoso spettacolo dalla comicità esilarante.

Il 20 luglio invece la compagnia svizzera Baccalà ci proporrà Pss Pss, applaudito in oltre 50 paesi in tutti 5 i continenti, oltre che al Festival Off di Avignone e al Fringe Festival di Edimburgo e vincitore di 12 premi internazionali. Due clown trascinanti e irresistibili, ma anche stralunati e poetici mettono in scena l’incontrarsi, il perdersi e il ritrovarsi attraverso il linguaggio universale del corpo e dello sguardo.

 

Per la rassegna Teatro Bambino, il 15 luglio la compagnia udinese di danza Arearea proporrà Icaro e Dedalo, ovvero non sono un angelo: una nuova produzione al suo debutto nazionale, che ci donerà un’interpretazione delicata e poetica della creatività e inventiva dei giovanissimi, ma anche della loro capacità di reagire con i sogni alle difficoltà. Alla giovinezza di un grandissimo genio, questa volta rinascimentale è invece dedicato Il sogno del giovane Leonardo da Vinci (29 luglio), produzione del veneto Barabao Teatro, realizzato con tecniche di teatro d’attore e grandi macchine sceniche.

 

 

MUSICA

Tre, per quanto riguarda la musica classica, gli appuntamenti proposti dal sovrintendente e direttore artistico Marco Feruglio. “Dopo il fermo di questi lunghissimi mesi, siamo felici di riportare sul nostro palcoscenico artisti della portata di Martha Argerich, che già in due precedenti occasioni ci ha onorati della sua presenza e del suo inarrivabile talento – spiega Marco Feruglio -. Stiamo lavorando per arricchire il cartellone dei prossimi mesi con altri importanti appuntamenti che sapranno certamente rendere felici i tanti appassionati di musica classica del nostro teatro e confidiamo di poter riprogrammare quanto prima anche la nuova opera lirica di nostra produzione, il capolavoro mozartiano Le nozze di Figaro”.

 

Ad inaugurare dunque la serie di concerti sarà, come già annunciato, il recital per due pianoforti dei giovani e talentuosi fratelli Lucas & Arthur Jussen (15 giugno). Il programma spazierà dal classicismo viennese di Mozart e Schubert alla meravigliosa seconda Suite in do minore per due pianoforti di Rachmaninov, frutto di uno dei periodi più fecondi del compositore tardoromantico russo.

Ci potremo poi ritrovare, sabato 26 giugno, al Concerto di premiazione del Concorso Internazionale di Composizione Antonio Smareglia, realizzato in collaborazione con l’Accademia di studi pianistici Antonio Ricci di Udine. Ospiti della serata saranno il mezzosoprano Alessia Nadin, affermata interprete del repertorio lirico italiano, e il pianista Federico Lovato, accreditato e versatile promotore della musica contemporanea.

Il 10 luglio brillerà un autentico astro della musica classica: Martha Argerich, celebrata pianista capace di fondere mirabilmente stile ineguagliabile e genialità. In occasione del suo terzo concerto al Giovanni da Udine, dedicato in buona parte a Igor Stravinskij nel cinquantesimo anniversario della scomparsa, la pianista argentina sarà diretta con l’Orkester Slovenske Filharmonije da Charles Dutoit, che sul repertorio del Novecento storico ha costruito la propria fama internazionale costellata di successi discografici.

 

Attività collaterali

Completano l’offerta del Teatro Nuovo Giovanni da Udine per i mesi estivi gli amatissimi, coloratissimi, strepitosissimi laboratori di piccola scenografia teatrale a cura di Margherita Mattotti ed Eloisa Gozzi, con quattro appuntamenti (25 giugno, 7 luglio, 22 luglio e 3 agosto) dal titolo “Un tuffo nel fondale”, così come le visite guidate teatralizzate di Anà-Thema Teatro: un’occasione imperdibile per scoprire i luoghi più conosciuti, come la sala, e scoprire quelli normalmente vietati al pubblico come i camerini, il retropalco e la torre di scena e fare incontri inaspettati con attori, cantanti, tecnici e… un fantasma all’opera (16 giugno, 19 luglio, 5 agosto).

 

Informazioni per il pubblico

Secondo le più recenti disposizioni in materia di contenimento della pandemia da coronavirus, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine potrà accogliere fino a un massimo di 500 persone per ciascuna rappresentazione. I posti sono singoli e distanziati. Sono obbligatori, per l’accesso in sala, l’uso della mascherina (ffp2 o chirurgica), il rilevamento della temperatura corporea tramite termoscanner all’ingresso e il distanziamento fra le persone di almeno 1 metro.

 

Biglietteria
Prevendite aperte dal 25 maggio 2021 ore 16.00 per tutti gli appuntamenti escluso il concerto del 10 luglio 2021 (Orkester Slovenske Filharmonije, direttore Charles Dutoit, pianoforte Martha Argerich), in vendita da martedì 8 giugno 2021 ore 16.00.

 

La biglietteria del teatro è aperta da martedì a sabato (esclusi festivi) dalle 16.00 alle 19.00 e, nei giorni di spettacolo con orario serale, fino all’inizio della rappresentazione. L’accesso è consentito nel rispetto delle misure anticovid: distanziamento di almeno 1 metro fra le persone, utilizzo della mascherina (ffp2 o chirurgica) e di gel disinfettante per le mani.

 

L’acquisto di biglietti è possibile anche online su www.teatroudine.it e su www.vivaticket.it. Per informazioni: tel. 0432 248418; biglietteria@teatroudine.it (servizio attivo negli orari di apertura della biglietteria).

 

About dal corrispondente

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top