sabato , 4 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » PICCOLIPALCHI 21/22 | Presentata la rassegna per le famiglie dell’ERT
PICCOLIPALCHI 21/22 | Presentata la rassegna per le famiglie dell’ERT

PICCOLIPALCHI 21/22 | Presentata la rassegna per le famiglie dell’ERT

image_pdfimage_print

PICCOLIPALCHI 2021/2022
Rassegna teatrale per le famiglie | 15^ edizione

Una rassegna dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia

con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli

con la collaborazione e il contributo di

Comuni di Codroipo, Latisana, Muggia, Tolmezzo
CIT – Centro Iniziative Teatrali di Latisana

Centro culturale L’Ottagono

UDINE – Ripartenza è la parola chiave di queste settimane per il mondo dello spettacolo dal vivo e anche per il teatro dedicato ai bambini che finalmente riapre i sipari. È stata presentata stamattina nella Sala Colonne di Palazzo Florio a Udine la rassegna per le famiglie Piccolipalchi, che l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia organizza in collaborazione con gli enti locali e con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli.

Ad illustrare il cartellone sono intervenuti il presidente dell’ERT Sergio Cuzzi, il direttore Renato Manzoni e Silvia Colle, curatrice per l’ERT della rassegna assieme a Lucia Vinzi. Ha partecipato, inoltre, Luciano Nonis, direttore della Fondazione Friuli, ente che da molti anni sostiene Piccolipalchi valorizzando l’attività artistica e teatrale del nostro territorio con una particolare attenzione per l’infanzia.

«La rassegna Piccolipalchi – ha affermato aprendo l’incontro il presidente dell’ERT Sergio Cuzzi è parte fondamentale delle attività che il nostro Ente dedica all’infanzia e assume un significato speciale in questo momento in cui alle difficoltà bisogna rispondere con la qualità. Il sostegno della Fondazione Friuli è per noi il riconoscimento di un investimento sui bambini e sui giovani e sottolinea il valore intrinseco del teatro, riscoperto durante questa pandemia».

Luciano Nonis ha sottolineato come la Fondazione Friuli «tenga molto a questa longeva collaborazione perché l’ERT ha nel suo DNA la capacità di fare rete e ha sempre puntato sulla qualità. Accanto al valore culturale, questa rassegna ha un aspetto di coesione sociale importante, perché rimette in moto rapporti sociali messi a dura prova negli ultimi 18 mesi».

«Nei prossimi giorni riapriremo i sipari dei nostri 28 teatri – interviene il direttore dell’ERT Renato Manzoni e siamo fiduciosi sulla partecipazione del pubblico che già da mesi ci ha espresso il forte desiderio di tornare a frequentare questo spazio di riflessione e condivisione. Con convinzione abbiamo voluto riprendere anche l’attività di Piccolipalchi per offrire anche ai più piccoli l’opportunità di tornare a teatro».

Silvia Colle, infine, ha evidenziato che «lavorare con le famiglie e l’infanzia è lavorare con la comunità tutta e la sfida ora è riuscire a proporre cultura in questa delicata fase. L’Arte non è svago ma strumento per decodificare la realtà, le esperienze e le emozioni».

Giunta alla 15^ edizione, la rassegna Piccolipalchi si è caratterizzata sin dal suo avvio come un importante intervento di politica culturale e di servizio al territorio, e in questo difficile momento storico è uno strumento prezioso per promuovere il diritto all’arte e alla cultura dei bambini e dei ragazzi. L’edizione di quest’anno s’intitola A-Braccio ed è raffigurata da un’illustrazione di Nancy Rossit, artista da sempre legata a Piccolipalchi. A-Braccio vuole rappresentare l’andare del teatro e dell’arte verso le persone, stringendosi con affetto in modo spontaneo, “a braccio” quindi, sempre nel rispetto del tempo di ciascuno, grande o piccolo, e con la giusta cautela e delicatezza nel contatto, nell’abbraccio. L’andare di Piccolipalchi è un andare verso gli altri, verso il pubblico delle famiglie, per ‘sciogliersi’ in un’emozione condivisa.

L’edizione 2021/2022 si compone di 10 appuntamenti che porteranno a Codroipo, Latisana, Muggia e Tolmezzo alcune delle migliori produzioni italiane di Teatro Ragazzi.

Pulcetta dal naso rosso

Si parte sabato 30 ottobre alle 17 dal Teatro Odeon di Latisana con lo spettacolo Cappuccetto Rosso dei fiorentini Zaches Teatro, dedicato ai bambini dai 5 anni. Narrazione, teatro di figura e danza sono gli ingredienti del racconto di questa celeberrima fiaba dove il bosco, luogo misterioso e affascinante, induce la protagonista alla disubbidienza e la mette davanti alle universali domande: dove vai? Quale strada prenderai?

La rassegna tornerà a Latisana sabato 29 gennaio, sempre alle 17, con lo spettacolo Pulcetta dal naso rosso per i bambini dai 4 anni. Scritto, diretto ed interpretato da Valentino Dragano per la compagnia Kosmocomico Teatro di Milano lo spettacolo narra la storia del clown Pulcetta che un triste giorno perde il suo naso rosso e inizia un avventuroso viaggio per ritrovarlo. Danze, musiche, canzoni, testi comici e poetici si rincorrono sulla scena per raccontare metaforicamente il viaggio che ognuno di noi fa per crescere e trovare il proprio posto nel mondo.

Cuore

Domenica 7 novembre (ore 17) Piccolipalchi farà tappa a Muggia: Claudio Milani, autore e attore premiato due volte con l’Eolo Award (nel 2018 per il miglior spettacolo e nel 2012 come nuova figura del teatro ragazzi italiano), presenterà la sua ultima creazione Cuore, che sarà in scena al Teatro Verdi a pochi giorni dal debutto nazionale. Dedicato ai bambini dai 3 anni, lo spettacolo parla delle emozioni e del loro governo attraverso la storia della piccola Nina che per riportare l’armonia nel bosco si troverà alle prese con la Strega e l’Orco.

Domenica 28 novembre, sempre alle 17, il palcoscenico del Verdi ospiterà Naso d’argento, spettacolo per i bambini dai 3 anni coprodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri e Solares Fondazione delle Arti – Teatro delle Briciole. La storia prende corpo attraverso gli occhi di Lucia, eroina di Naso d’argento, fiaba della tradizione popolare raccolta da Italo Calvino in Fiabe Italiane. Lo spettacolo tocca il tema della bugia per guardare a ciò che i piccoli devono fare per diventare grandi.

Tolmezzo accoglierà Piccolipalchi domenica 14 novembre per il primo dei tre appuntamenti in programma al Teatro Candoni: alle 17 Bruno Cappagli, una delle anime della storica compagnia di Teatro Ragazzi La Baracca di Bologna, presenterà Con viva voce, spettacolo di narrazione per i bambini dai 6 anni. Una fiaba tradizionale russa, tramandata di generazione in generazione, ci ricorda il piacere della narrazione, la magia delle storie conservate nel tempo e la forza del racconto orale che diventa relazione affettiva.

Domenica 5 dicembre (ore 17) sarà la volta di Danilo Conti con Chi ha paura di Denti di Ferro?, spettacolo di teatro d’attore con pupazzi e oggetti prodotto da Accademia Perduta / Romagna Teatri per i bambini dai 3 anni. La storia di Denti di Ferro è una fiaba di magia con tutti gli ingredienti caratteristici: la strega che vive nel fitto di un bosco e i bambini incauti che ignorano il pericolo per scoprire se esista veramente. Il naturale bisogno di esplorare dei bambini apre all’esperienza della scoperta che, affrontata con intelligenza, furbizia e spirito, li aiuta a crescere.

Il terzo e ultimo appuntamento di Tolmezzo vedrà in scena domenica 30 gennaio alle 17 Pulcetta dal naso rosso per i bambini dai 4 anni.

Peculiarità della rassegna Piccolipalchi è quella di proporre spettacoli anche per i bambini dei nidi d’infanzia, dai 0 ai 3 anni. Anche in questa edizione gli appuntamenti per i piccolissimi saranno ospitati dal Centro Culturale Polifunzionale Ottagono di Codroipo, spazio in grado di accogliere questo tipo di performance che coinvolgono attivamente i bambini. Tutti gli appuntamenti prevedono doppia replica, alle ore 16 e alle ore 17.30.

Si comincia domenica 21 novembre con MiniMiniature, concerto vocale con Arnolfo Borsacchi e Pier Elisa Campus. Il duo si muove tra i piccoli ascoltatori cercandone gli sguardi e con brevi canti senza parole li coinvolge in piccole miniature musicali che diventano emozioni e ricordi condivisi. Per questo spettacolo la replica delle ore 16 è consigliata ai bambini dai 0 ai 3 anni mentre quella delle ore 17.30 per i bambini dai 4 anni.

Per i bambini dai 12 mesi, domenica 5 dicembre andrà in scena Gira Gira. Danza la vita, spettacolo di Maria Ellero e Virginia Spallarossa che attraverso la danza parla di nascita, origine e creazione. Lo spazio scenico all’interno del quale agisce Priscilla Pizziol è un cerchio bianco con tanti sacchetti il cui contenuto, soltanto alla fine, sarà svelato dai bambini.

Infine, domenica 16 gennaio appuntamento con Chiaro di Terra, spettacolo della compagnia TAM Teatromusica di Padova dedicato ai bambini dai 18 ai 36 mesi.

Ideato da Laurent Dupont, lo spettacolo vede in scena Flavia Bussolotto impegnata nella creazione di un giardino in miniatura: un atto d’amore che attraverso la voce e i gesti del teatro punta a sensibilizzare bambini e adulti alla cura e al rispetto per la Natura.

Informazioni per la partecipazione: per tutti gli appuntamenti è necessario prenotarsi contattando l’ERT FVG allo 0432 224214 o prenotazioni@ertfvg.it.

Biglietti: intero 6 euro, ridotto 5 euro, pacchetto famiglia (4 ingressi) 20 euro. Ingresso gratuito per i possessori della tessera SocietaTeS dell’ERT.

Misure anti Covid-19: ai maggiori di 12 anni l’ingresso in Teatro è consentito previa esibizione della Certificazione Verde Covid-19 (Green Pass). Per i maggiori di 6 anni è obbligatorio l’utilizzo della mascherina.

Tutto il programma di Piccolipalchi è consultabile al sito www.ertfvg.it nella sezione dedicata. Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare lo 0432.224214 o scrivere a prenotazioni@ertfvg.it.

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top