giovedì , 2 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Dall'Italia » TrentinoInJazz 2014 un eccitante weekend con Boris Savoldelli, Enrico Merlin, Luca Olzer, Mille Lire e Sextet Quartet il 26 e 27 luglio 2014

TrentinoInJazz 2014 un eccitante weekend con Boris Savoldelli, Enrico Merlin, Luca Olzer, Mille Lire e Sextet Quartet il 26 e 27 luglio 2014

image_pdfimage_print
Weekend di lusso per il TrentinoInJazz 2014, con un’accoppiata di spettacoli davvero eccellenti con grandi talenti del jazz nostrano, in particolare quello di frontiera. Boris Savoldelli, Enrico Merlin e Luca Olzer i tre protagonisti di sabato 26 e domenica 27 luglio, in compagnia della proposta più tradizionale di Mille Lire Dixieland Band e Sextet Quartet Jazz Band.Si comincia la mattina e il pomeriggio di sabato 26 con l’attesa masterclass di Boris Savoldelli, una vera e propria “voice orchestra” ormai apprezzata in tutto il mondo. Il vocalist bresciano sarà ospite del TrentinoInJazz con ben tre appuntamenti: il primo riguarda il workshop alla Scuola Eccher di Cles, durante il quale approfondirà aspetti legati alla Voce-strumento, all’elettronica applicata al canto e alla vocalità non convenzionale. Il secondo è il suo concerto da solista che si terrà a Cles la sera didomenica 27: una performance speciale per Savoldelli, allievo di Mark Murphy amato da grandi musicisti come Paolo Fresu, Elliott Sharp, Marc Ribot e Jimmy Haslip (suoi ospiti in studio) e dal pubblico che ha scoperto il suo inconfondibile talento nel fondere jazz, soul, funk, pop e rock con una spericolata sperimentazione vocale che utilizza l’elettronica.Boris Savoldelli sarà anche lo special guest del nuovo progetto di Enrico MerlinMerlin Un-covered music project si esibirà sabato 26 a Malè, formazione speciale (Enrico Merlin chitarre e live electronics; Mirko Pedrotti vibrafono e percussioni; Davide Dalpiaz tastiere; Andrea Busico basso; Luca Casagranda batteria e percussioni; Ivan Benvenuti sound strategy, live & recorded sounds) incentrata su poliritmie e polimetrie, sinfonie di timbri e colori, dinamiche estreme e ironia. Un caleidoscopico viaggio sonoro, ricco di imprevedibili deviazioni, un paradossale repertorio di cover di pezzi composti da Merlin che punta a spazzare via convenzioni e abitudini.Mattina e pomeriggio di domenica 27, l’apertura del Parco Fluviale Novella sarà sottolineata da due band già note al pubblico del TrentinoInJazz: Mille Lire Dixieland Band e Sextet Quartet Jazz Band, grazie alle quali per la prima volta TrentinoInJazz è presente nell’ambiente naturalistico della cosiddetta terza sponda della Val di Non. In serata a San Cristoforo al LagoLuca Olzer con Stefano Anderle (basso) e Matteo Dallapè (batteria): il giovane pianista – curriculum sorprendente, attività ricca, ottime collaborazioni e influenze che vanno da Ahmad Jamal a Brad Mehldau – guida un trio alle prese con suggestioni psichedeliche, musiche da film e pianismo romantico francese.Dopo l’edizione di svolta del 2013, che ha convogliato sotto un’unica denominazione quattro rassegne che prima operavano separatamente (Sonata Islands, NonSole Jazz, Valsugana Jazz Tour e Lagarina Jazz), quest’anno il TrentinoInJazz rafforza l’unitarietà resistendo alla crisi e offrendo un cartellone corposo e variegato, puntando sulle diverse espressioni del jazz contemporaneo, con nomi italiani e stranieri nelle consuete location di sogno della provincia di Trento. Entusiasta e positiva Chiara Biondani, presidente dell’Associazione TIJ: “Anche nel 2014 TrentinoInJazz conferma la sua vocazione a farsi rete, ribadendo l’unione di quattro festival con una storia importante e rilanciando il miglior antidoto alla crisi del settore musicale: un lungo cartellone, ingressi gratuiti e serate a “prezzo simbolico”, proposte jazz per tutti i gusti, un’attenzione speciale da parte delle istituzioni pubbliche trentine per il turismo e la cultura declinati in musica”.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top