lunedì , 26 Luglio 2021
Notizie più calde //
Home » Rubriche » Libri » Poesia e Musica, a Venezia ritorna M’Editare

Poesia e Musica, a Venezia ritorna M’Editare

image_pdfimage_print

Il Teatro dei Frari ospita l’annuale appuntamento con l’autoeditoria

Al via oggi l’edizione 2015 di M’Editare. L’appuntamento annuale con il mondo dell’autoeditoria, promosso da Edizione dell’Autrice di Antonella Barina in collaborazione con realtà Non ordinaria di Eligio Leschiutta e Simonetta Borrelli, avrà come cornice il Teatro dei Frari di Venezia. L’iniziativa, che si propone come momento di interazione e condivisione tra diverse forme di espressione artistica, dalla poesia alla musica all’arte. «M’Editare – spiega Antonella Barina – non è uno spettacolo e nemmeno un convegno: è un momento di incontro in cui ci aggiorniamo reciprocamente sullo stato dell’arte, quest’anno a partire da momenti creativi svolti in tratti comuni».

L’evento avrà inizio alle ore 16.00. Di seguito il programma delle performance.

IN THE EYE OF THE VORTEX. Presentazione dell’ultimo lavoro di Alessandro Cicutto, musicista e musicoterapeuta, suonatore di hang, ad accompagnare i preparativi delle performance, vicino alla fonte di musica una piccola palma

PUNGERE E TRAPUNGERE LA POESIA. Performance artistico poetica collettiva ideata e realizzata da Claudia Buttignol. Una grande gonna si fa emblema di questa edizione di M’Editare, vi sono cucite poesie di donne, nel corso dei reading del 10 e del 31 gennaio altre poete scriveranno le proprie su lacerti di tela cucendovele assieme.

INCONTRO TRA DUE MARI. Poesie di mistica islamico indiana di Lucia Guidorizzi e sitar di Paolo D’Avanzo, buon auspicio tra l’altro per il Mediterraneo – Caribe promosso da Ada Galano (a implementare il percorso di scambio poetico inoltre Intima profunda – tra due diversi mari, Barina-La Rovere 2012)

POESIA COMUNE. Per Realtà Non Ordinaria Simonetta Borrelli ed Eligio Leschiutta invitano ciascun/a poeta che ha partecipato a “Versicolazioni” (spazio web del sito http://www.realtano.it dedicato alla Poesia http://www.realtano.it/versi.htm) a donare un verso per giungere ad una poesia inedita e comune su un grande foglio bianco.

MULTIPOEMA ECHI. Nove versi ciascuno, liberamente. Alessandro Cabianca presenta un’iniziativa di scrittura collettiva che pone chi vi partecipa di fronte alla necessità di confrontarsi con gli altri e di partecipare alla costruzione di un testo che in parte prescinde dall’obbligo di stare all’interno dei confini del proprio ego (http://acabianca.blogspot.it/2014/06/echi.html)

MAGIC VENICE. Performance e letture dal libro Magic Venice di Fiora Gandolfi Herrera e Cristiana Moldi Ravenna, una corrispondenza tra Venezia e Marghera

LANDAIS DAL MONDO. Lettura esemplificativa dal percorso poetico avviato da Vittoria Ravagli contro la violenza alle donne, a seguire lettura da ‘La luna e i serpenti’, prima antologia di landais ispanoamericani progetto 7LUNE, versi letti in italiano e spagnolo da Silvia Favaretto e Giorgia Pollastri

QUALE VITTORIA. Poesie scelte sulla prima guerra mondiale (anticipazione della lettura teatrale del 31 gennaio ‘Quale vittoria’, testo di Pino De March, lettura condivisa con la poeta Serenella Gatti e l’attrice Carlotta Grillini)

IL SILENZIO DI ARTAUD (2008) di Antonella Barina con brani del saggio ‘Vivere è superare se stessi’ (2014) di Claudia Dellisanti. I testi fanno riferimento alla Conferenza tenuta da Artaud il 13 gennaio 1947 al Teatro Vieux Colombier, con inserti di letture dall’intervento preparato e non letto da Artaud in quell’occasione scelti da Gerardo De Stefano. La performance evolve verso l’Omaggio ‘I Cenci di Artaud’

19.00 PROSSIMI AL MARE. Il film documentario autoprodotto dal regista Daniele Frison riassume il percorso cittadino che ha portato alla dismissione dell’Ospedale al Mare del Lido di Venezia fondendo nel montaggio curato da Manuela Pellarin interviste, video d’archivio, immagini, momenti di vita e poesie ritrovare, ospitate lo scorso anno in lettura condivisa a M’Editare.

About Vito Digiorgio

Vito Digiorgio
Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top