domenica , 8 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » Lunedì 2 marzo. Il raffinato pianista Francesco Piemontesi in recital al Teatro Nuovo

Lunedì 2 marzo. Il raffinato pianista Francesco Piemontesi in recital al Teatro Nuovo

image_pdfimage_print

Lunedì 2 marzo, alle ore 20.45, sul palcoscenico del Teatro Nuovo Giovanni da Udine si esibirà al pianoforte Francesco Piemontesi. Nato a Locarno, sponda elvetica del Lago Maggiore, nel 1983, viene attualmente considerato dalla critica internazionale uno dei migliori pianisti della sua generazione. Così scrive di lui The Daily Telegraph, “il suono di Piemontesi si identifica immediatamente per rara raffinatezza ed equilibrio essendo dotato di una gamma molto ricca di colori”. Nella sua carriera ha ricevuto importanti premi e riconoscimenti tra cui quelli conseguiti al “Reine Elisabeth” di Bruxelles, al “Borletti-Buitoni Trust” di Londra e, nel settembre 2009, è stato nominato “New Generation Artist” dalla BBC of London; successivamente, nel 2012, si è imposto ai “BBC Music Magazine Awards”. A tutto ciò corrisponde un’intensa attività concertistica in Europa, Stati Uniti e Asia: ai Proms di Londra, al Festival di Lucerna, al progetto “Martha Argerich” di Lugano, al Festival di Bad Kissingen e molti altri ancora. Piemontesi ha collaborato con celebri direttori d’orchestra quali Zubin Mehta, Jiří Bělohlávek, Sakari Oramo, Lawrence Foster, Mikhail Pletnev, Vasily Petrenko, Vassily Sinaisky, Christoph Poppen, Thierry Fischer e Jean-Claude Casadesus. Altrettanto intensa è la sua attività cameristica insieme a Yuri Bashmet, Bruno Giuranna, Emmanuel Pahud, Jörg Widmann, Gautier Capuçon, Daniel Müller-Schott, il Quartetto Ebène. Francesco Piemontesi alterna recitals e concerti da solista con orchestra nelle più importanti sale ed istituzioni sinfoniche del mondo ed incide per label internazionali. La cura, la profondità, la qualità tecnica delle sue esecuzioni ne fanno un interprete che è sempre più apprezzato e richiesto. Il programma scelto da Piemontesi per la serata udinese è significativo: le ricercate invenzioni barocche di Domenico Scarlatti e le intime pagine delle Romanze senza parole di Felix Mendelssohn, assieme a due monumenti della letteratura pianistica come la beethoveniana Sonata op. 110 e la Kreisleriana di Schumann rivelano la cifra stilistica di questo raffinato ed appassionato musicista.

Si segnala inoltre che prosegue la collaborazione tra Biblioteca Civica Joppi – Sezione Musica e Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Sono scaricabili dal sito internet del Teatro e in distribuzione al pubblico, suggerimenti di ascolto e lettura sul programma proposto dal pianista Francesco Piemontesi, selezionati dal ricco patrimonio della Biblioteca Civica.

 

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top