mercoledì , 1 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Musica » Luca Ciarla al Museo del Sottosuolo di Napoli sabato 16 Novembre alle ore 21.00

Luca Ciarla al Museo del Sottosuolo di Napoli sabato 16 Novembre alle ore 21.00

image_pdfimage_print

L’artista molisano è uno dei violinisti contemporanei più talentuosi, capace di passare con nonchalance e altrettanta passione da un genere all’altro, mescolando abilmente scrittura e improvvisazione, tradizione e innovazione. La sua musica l’ha portato sui palchi dei più importanti festival di jazz, classica e world music: da Montreal a Melbourne, dal Sudafrica all’Indonesia, passando per Singapore e New York. «Volendo richiuderlo in un’etichetta – scrive Ciro De Rosa di Blogfoolk.com – lo si potrebbe definire un musicista jazz ma la sua composita formazione musicale e soprattutto il non riconoscersi nel mainstream jazz, lo rendono decisamente, e per fortuna, poco classificabile.» Dopo gli studi in Italia, si trasferisce nel 1996 negli Stati Uniti dove consegue un master presso l’Indiana University, studiando jazz con David Baker, e consegue un dottorato presso l’Arizona University dove insegna violino e improvvisazione per alcuni anni. Vincitore di diversi concorsi in Italia e all’estero, il violinista di Termoli nel 1999 è stato premiato dalla prestigiosa organizzazione newyorkese Chamber Music AmericaSito a Napoli, al civico 140 di Piazza Cavour, il Museo del Sottosuolo è lo scenario d’eccezione del suggestivo spettacolo, che, con le sue ampie sale sotterranee, porterà gli spettatori a venticinque metri di profondità, per un’esperienza sensoriale unica che, alla vista di scorci e cunicoli del museo e al suono dei virtuosismi di Ciarla, coniuga il gusto dei vini offerti dal Wine Bar Scagliola, insieme all’azienda agricola Casa di Baal, serviti dai sommelier AIS e dai barman dell’AIBES: i rossi Aglianico e Piedirosso andranno così a sposare le sfizioserie della pizzeriaCiccio&Sons.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top