sabato , 23 Novembre 2019
Notizie più calde //
Home » HOT » IL VOLO DEL JAZZ INCROCIA GLI OCCHI DELL’AFRICA GLI ADRENALICI K.O.G. & ZONGO BRIGADE martedì 12 novembre a Cinemazero
IL VOLO DEL JAZZ INCROCIA GLI OCCHI DELL’AFRICA   GLI ADRENALICI  K.O.G. & ZONGO BRIGADE   martedì 12 novembre  a Cinemazero

IL VOLO DEL JAZZ INCROCIA GLI OCCHI DELL’AFRICA GLI ADRENALICI K.O.G. & ZONGO BRIGADE martedì 12 novembre a Cinemazero

image_pdfimage_print

Terzo appuntamento per la quindicesima edizione del Volo del Jazz, dopo i concerti del sassofonista Bill Evans, che ha presentato il suo nuovo progetto Spy Killers! e del batterista londinese Moses Boyd. Un’iniezione di carica ed energia che raggiunge il culmine martedì 12 novembre, alle 21, al Cinemazero di Pordenone, dove la rassegna di Controtempo incrocia le rotte de Gli Occhi dell’Africa, con il concerto di K.O.G. & Zongo Brigade, formazione di otto elementi capitanata dalla voce e dalle percussioni del ghanese Kweku Sackey, in arte K.O.G. Al suo fianco il rapper giamaicano Franz Von e altri sei musicisti: Matthew Aplin alle tastiere, Theo Gosse Owen Burns al basso, Matias Reed alla chitarra, Stuart Wilson alla tromba eHarry Fowler al sax.

La band, che ha portato il suo live show sui palchi più importanti di Europa tra cui il Glastonbury, il Reading e il Leeds Festival, sa stupire il pubblico a colpi di afrobeat, soul, funk, rock e reggae, per una musica meticcia, ricca di colori e sfumature timbriche. Le più importanti riviste di settore li acclamano come un progetto rivoluzionario che pone musica e tradizioni dell’Africa occidentale sotto la lente di ingrandimento. 

L’album uscito quest’anno, dal titolo “Wahala Wahala”, affonda le radici nelle storie d’Africa e parla di amore, pace, istanze sociali. Con uno sfondo di inconfondibili ritmi africani che includono ottoni elettrici, percussioni fragorose e chitarra tagliente, “Wahala Wahala” prende possesso del corpo mentre le parole eccitano la mente. Razzismo, rifiuto, disuguaglianza, esilio: l’argomento è sempre serio, ma la consegna è irresistibilmente ottimista e ritmata, garantita per far muovere i piedi, perché in ogni dolore c’è anche gioia. “Un album che mette in luce la forza e la resistenza di noi in quanto umani. Un viaggio personale e la testimonianza degli ostacoli che abbiamo affrontato quando ci siamo spostati da mondi diversi e di come abbiamo superato le difficoltà attraverso la libertà dell’arte e della musica, e una solida connessione con le nostre radici e cultura”, afferma K.O.G.

Il concerto è il primo degli appuntamenti con i quali Il Volo del Jazz intreccia Gli occhi dell’Africa, rassegna dedicata al cinema e alla cultura africana, condividendone gli obiettivi, ovvero valorizzare la ricchezza di cui sono portatori popoli e culture diverse.L’altro concerto nell’ambito de Gli occhi dell’Africa è quello del 30 novembre conl’afrobeat di Seun Kuti & Egypt 80.

 

Il Volo del Jazz è promosso da Controtempo con Città di Sacile – Assessorato alla Cultura, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia e Fondazione Friuli, special partner Fazioli eCinemazero con la rassegna Gli occhi dell’Africa, in collaborazione con la Diocesi di Concordia Pordenone.

BIGLIETTI E PREVENDITE

Biglietti

Info +39 3474421717 / ticket@controtempo

I biglietti degli eventi a Cinemazero sono acquistabili su www.cinemazero.it e ticket@controtempo.org

IL PROGRAMMA COMPLETO DE IL VOLO DEL JAZZ È SU CONTROTEMPO.ORG

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top