A TREVISO PRESENTATO IL FESTIVAL SILE JAZZ – VIII EDIZIONE

Il Festival Sile Jazz giunge nel 2019 alla ottava edizione: sin dall’inizio si impone come un momento di aggregazione culturale, un percorso di scoperta e riscoperta dei luoghi del Fiume Sile e dei suoi affluenti e, contemporaneamente, un’opportunità di esplorazione del panorama jazzistico contemporaneo.

Quest’anno Sile Jazz aggiunge al già ampio respiro della sua visione anche un’importante nuova attitudine: entrano tra le proposte del Festival anche dei pacchetti turistici ad hoc, dei percorsi ciclabili che conducono agli appuntamenti del Festival e delle convenzioni enogastronomiche abbinate ai concerti: si staglia così il quadro di un festival sempre più rappresentativo per la valorizzazione del territorio.


“Suoni senza frontiere” è il significativo titolo che unisce le più nuove proposte musicali di tutto il mondo con la voglia e la curiosità di esplorare il Parco del Sile, i paesi che lo circondano, i centri storici e le antiche Ville Venete, preziose sedi del Festival. Immancabile anche nel 2019 la crociera con il battello nella Laguna di Venezia, accompagnata dal consueto concerto a bordo. Inoltre gli spettatori di Sile Jazz, da quest’anno, possono raggiungere le performance anche in bicicletta, gustare piatti tipici nei più vicini ristoranti (con i “Sile Jazz Menù” costruiti ad hoc) e rivivere le antiche abitudini: un’esperienza (turistica, umana e artistica) unica!

Come sempre organizzato da nusica.org e inserito nella programmazione di Jazz Area Metropolitana, anche quest’anno il Festival vede il bassista e compositore Alessandro Fedrigo alla direzione artistica.
L’edizione 2019 può contare sul prezioso aiuto di tantissimi partner: il patrocinio e il contributo sono stati concessi dai
Comuni di Casale Sul Sile, Casier, Istrana, Mogliano Veneto, Morgano, Preganziol, Quinto di Treviso, Roncade, Silea, Treviso, Vedelago, Zero Branco. Il festival è possibile grazie anche al contributo di Centromarca Banca, DeGusto, Perlage Winery, Best Western Premier BHR Treviso Hotel con BHR Catering DiVino, Bar Gioja Lounge, Divino Osteria Trevigiana, B-Work by BHR; partner di Sile Jazz sono Studio 15 Design e Treviso Stampa, e media partner è TG Plus. Nuovi compagni di viaggio, a supporto del maggior impatto turistico della kermesse, sono Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, Cycling in the Venice Garden, Green Tour.

Last but not least (naturalmente!) è la musica: sono oltre 50 i musicisti che quest’anno raccontano con le loro note l’attuale scenario del jazz, e provengono da tantissimi paesi diversi d’Europa e d’Oltreoceano.
Grande spazio è dato, come sempre, ai giovani talenti (dai paesi nordici all’Olanda, dalla Croazia alla Germania; senza dimenticare l’Italia!) che conducono gli spettatori attraverso un affascinante viaggio nella musica improvvisata contemporanea, in tutte le sue declinazioni. Arricchisce il percorso musicale un evento speciale e particolarmente atteso: ospite di Sile Jazz è il quartetto capitanato dal grandissimo Joshua Redman, sassofonista tra i più acclamati al mondo, pluripremiato ai Grammy, che ha suonato al fianco di John Coltrane, Ornette Coleman, Cannonball Adderley.

I concerti di Sile Jazz (ad eccezione del party inaugurale, della Crociera jazz e del concerto di Joshua Redman) sono tutti a ingresso libero
e sono sempre previsti luoghi alternativi in caso di maltempo.