martedì , 21 Settembre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » 21° Pordenone Music Festival Guitar Competition Winners Venerdì 6 maggio ore 21, auditorium della Regione, Pordenone
21° Pordenone Music Festival Guitar Competition Winners   Venerdì 6 maggio ore 21, auditorium della Regione, Pordenone

21° Pordenone Music Festival Guitar Competition Winners Venerdì 6 maggio ore 21, auditorium della Regione, Pordenone

image_pdfimage_print

Ji Hyung Park  Chitarrista coreano  Al suo debutto in Italia

Prosegue fino al 7 maggio, all’interno del 21° Pordenone Music Festival  – promosso da Farandola con la direzione artistica di Filippo Michelangeli in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia e Comune di Pordenone – la tradizionale rassegna chitarristica, denominata quest’anno Guitar Competition Winners, vetrina di virtuosi che hanno trionfato nelle più importanti competizioni internazionali.  Venerdì 6 maggio alle 21, all’Auditorium della Regione di Pordenone suona, il chitarrista coreano Ji Hyung Park. Ventidue anni, dopo essersi laureato alla National University of Arts di Seul sta completando gli studi al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi sotto la guida di Judicaël Perroy e Roland Dyens. Nonostante la giovanissima età ha già vinto il primo premio al 26° Concorso della Korea Association di Seul, al 3° International Guitar Competition di Dajeon (Corea), all’8° International Guitar Competition “Terra Siculorum” di Odorheiu Park_Jihyung(Romania). Ha trionfato al 6° Concorso internazionale “Stefano Strata – Città di Pisa” davanti a una giuria presieduta da Lorenzo Micheli e ha conquistato la medaglia d’argento al 18° Concorso internazionale “José Tomás” di Petrer, in Spagna. Nel concerto presenta un repertorio di grande bellezza e difficoltà che annovera la Fantasia n. 1 in Si bemolle maggiore di Telemann, trascritta da Carlo Marchione dall’originale per violino solo, il Tema variato e finale di Manuel Ponce nella versione originale, senza le storiche modifiche apportate da Andrés Segovia, le pirotecniche variazioni sul Carnevale di Venezia” di Tarrega. Nella seconda parte Park affronta tre celebri sonate di Scarlatti trascritte dal clavicembalo e la splendida Sonata “Omaggio a Boccherini” di Mario Castelnuovo-Tedesco, uno dei massimi capolavori del Novecento chitarristico.  Chiude la rassegna, sabato 7 maggio il salernitano Nicola Montella.Ingresso libero (info: 0434-363339, 340-0062930).

 

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top