sabato , 27 Novembre 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Dall'Italia » 14- 26 luglio: ASSISI SUONO SACRO

14- 26 luglio: ASSISI SUONO SACRO

image_pdfimage_print

 14- 26 LUGLIO: è oramai alle porte la seconda edizione di ASSISI  SUONO SACRO  il Festival ideato, fondato e  diretto dal flautista ANDREA CECCOMORI e dedicato ad indagare i  rapporti fra le arti, in particolare il rapporto fra musica e spiritualità. Titolo emblematico di questa edizione CONTEMPLUM perché tutto ciò che è nuovo, ieri come oggi, nasce da una pausa di
riflessione che il Festival vuole offrire. In programma concerti,  masterclass, convegni, mostre ed incontri.  Fra gli appuntamenti più significativi ricordiamo: il concerto  inaugurale del 14 luglio presso la cattedrale di San Rufino che vedrà  protagonista Frate Alessandro e l’Ensemble Assisi Suono Sacro, nato  appunto all’interno del Festival da un’idea del flautista Andrea  Ceccomori, e i ragazzi dell’Accademia Scena Muta di Ivan Raganato,  solisti, oltre allo stesso Ceccomori e a Frate Alessandro, i soprano  Felicia Bongiovanni e Lu Ye. Il concerto sarà ripreso da Rainews 24 e
Rai World grazie alla collaborazione on Melos Art International.  A riprova di un approccio laico alla spiritualità, in collaborazione  con Daniela Cané di Adagio Art Agency Assisi Suono Sacro ha messo in  programma alcune date dedicate ai Cinque Sensi dell’Arte:  appuntamenti musicali e non solo affiancati da performance destinate a  sollecitare uno dei nostri cinque sensi. Si parte, quindi, con la  vista il 15 presso il Bosco di San Francesco con uno spettacolo di  danze sacre in cerchio sulla figura di Ildegarde Von Bingen e per la  coreografia di Carolina Botti sul sottofondo dei dipinti di Michelle  Demarque. Mentre il 20 luglio (San Gregorio) sarà dedicato  all’olfatto con l’istallazione di Claudio Maccari che diffonderà  il profumo di rosa. L’appuntamento si svolgerà in occasione del  concerto di improvvisazione Kenosis: sentieri sacri di spoliazione:  Andrea Ceccomori, Fabrizio Ottaviucci, Giacomo Grandi improvviseranno  con l’anteprima dell’opera omonima di Rossella Vasta.   Due importanti novità assolute del festival riguardano in primis la  conferenza il 24 luglio sulla divina proporzione o sezione aurea in  musica: un appuntamento dedicato ad un approccio molto particolare  alla musica che verrà presentato in anteprima dallo scrittore e  musicologo americano Michael Vezzuto. Come seconda novità abbiamo il Concerto per una sola  persona, sempre il 24, pensato per ricordare la figura del contrabbassista Fernando Grillo, scomparso un anno fa,  che da tempo sognava di realizzare proprio questo singolare concerto
in cui l’artista venga messo di fronte ad un pubblico tanto  particolare.
Il 16 luglio alla sala San Gregorio in programma un recital del  soprano russo Irina Rindzuner, al pianoforte Natalia Mogilevskaia su  musiche di Rachmaninoff e Ciaikowsky per trovare una via di dialogo  con la spiritualità dell’est tanto cercata da papa Woytila cui il  concerto è dedicato.
 Il Festival prevede anche incontri e convegni.

About Redazione

Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top