giovedì , 24 Giugno 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » MORE THAN JAZZ 2021, IL SALOTTO UDINESE TORNA A TINGERSI DEI COLORI DELLA MUSICA
MORE THAN JAZZ 2021, IL SALOTTO UDINESE TORNA A TINGERSI DEI COLORI DELLA MUSICA

MORE THAN JAZZ 2021, IL SALOTTO UDINESE TORNA A TINGERSI DEI COLORI DELLA MUSICA

image_pdfimage_print

L’edizione della scorsa estate, con uno spettacolare concerto dei Brunotwix, aveva salutato gli oltre 2 mila spettatori che avevano seguito l’intero programma. Un variopinto cartellone che aveva trasformato il cuore di Udine in un unico grande salotto all’insegna della musica e della socialità.

Torna, più carica che mai, la nuova edizione di More Than Jazz, la rassegna organizzata da Simularte che sarà un vero e proprio accompagnamento musicale dell’estate udinese, un happening capace di intrattenere e catturare il pubblico, sia quello seduto, sia, come successo l’anno scorso, tutti quelli che, passeggiando nelle calde serate estive, non esitavano a fermarsi “a bordo piazza” per ascoltare e applaudire i musicisti.

More Than Jazz sarà la costante presenza di UdinEstate, dal 1 luglio al 26 agosto, proponendo 9 spettacoli dal vivo ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria nella suggestiva piazza Libertà e, per la prima volta in caso di maltempo, nella vicina piazza Venerio che, per l’occasione, sarà interamente coperta per accogliere gli eventi anche sotto la pioggia.

«La ritrovata mobilità – spiega il presidente di Simularte, Federico Mansutti – ci ha permesso quest’anno di poter ospitare artisti e pubblico europei riaccendendo la curiosità nella scoperta dei territori, del patrimonio artistico e culturale della regione. La programmazione – prosegue – prevede dunque una serie di concerti ispirati alla connessione artistica tra l’Italia e l’Europa e gli artisti che si esibiranno saranno locali, nazionali e stranieri».

L’appuntamento settimanale con il grande jazz all’aperto

Si rinnova l’appuntamento settimanale dei concerti, ogni giovedì alle 21.30 in piazza Libertà. Come per la scorsa edizione, More Than Jazz avrà il suo cuore pulsante a Udine, ma saranno inoltre in programma spettacoli in altri comuni friulani: Manzano (Rosazzo), Reana del Rojale e Tavagnacco.

Una produzione originale inedita con 4 giovani musicisti europei

Novità di quest’anno la residenza artistica del Maestro Enrico Pieranunzi, tra i più noti e apprezzati protagonisti della scena jazzistica internazionale, che lo vedrà, guidare un ensemble di 4 studenti selezionati per l’occasione da prestigiose università o realtà musicali europee: St. Louis College Of Music di Roma, Kug Conservatorio di Graz (Austria), Hkb università delle arti di Berna (Germania) e festival jazz di Edimburgo (Scozia). Il concerto del 5 agosto sarà frutto del lavoro di tre giorni con il Enrico Pieranunzi e i giovani musicisti.

Il programma

Ad inaugurare More Than Jazz sarà, giovedì 1 luglio, John De Leo e la sua voce-strumento. Gli standard in versione rock and roll e i temi delle canzoni di Elvis Presley e Stray Cats saranno riproposti in chiave improvvisativa e abbinati a brani inediti. Un serissimo gioco di stilemi e linguaggi antipodici che coinvolgerà quattro musicisti eccelsi e dalle larghe vedute: oltre a John De Leo alla voce, Enrico Terragnoli alla chitarra, Stefano Senni al contrabbasso, Fabio Nobile alla batteria.

Tanti gli ospiti che calcheranno il palcoscenico di piazza Libertà. Il pubblico friulano potrà applaudire per la prima volta in assoluto la Jeunesse Musicale World Big Band, la più importante orchestra internazionale di jazz giovanile al mondo, composta da 21 talentuosi musicisti selezionati attraverso un’audizione globale. La band, diretta dal trombonista Luis Bonillalavora ogni anno con alcuni dei migliori musicisti e compositori del pianeta e si esibisce in tournée in prestigiosi festival europei.

In programma tre eventi speciali in collaborazione con la casa discografica Cam Jazz di Roma e New York, con la partecipazione degli Aires Tango, band attiva dal 1994 da un’idea del sassofonista argentino Javier Girotto che fonde le sonorità argentine con le modalità espressive tipiche del jazz; i WiFi CaBel, progetto originale nato dalla partnership con “kultur:lx” e Cam Jazz, quartetto di musicisti italiani e lussemburghesi che non mancherà di stupire il pubblico con un divertente gioco dal titolo “Unplugged” carico di elettricità; Francesco Bearzatti Tinissima 4et con il progetto “Zorro”, che sta riscontrando successi in tutta Europa.

Dall’Austria la band Jbbg Smål Gran Riserva guidata dal sassofonista Heinrich von Kalnein e dal trombettista Horst-Michael Schaffer; dalla Germania il Tingvall Trio, una delle band di riferimento dell’ultimo decennio, apprezzata nel mondo. Due degli esempi fra i più importanti del jazz moderno europeo.

A rappresentare la regione Friuli Venezia Giulia oltre a Francesco Bearzatti, unimperdibile serata dedicata alla grande Mina, le cui sonorità del jazz americano, sempre presenti nelle sue interpretazioni, hanno dipinto un affresco senza tempo dei suoi classici nella canzone italiana. Ad interpretare brani intramontabili sarà Lorena Favot, una delle voci più interessanti e creative del panorama regionale e nazionale, unita alla bravura di tre eccezionali musicisti come il pianista Rudy Fantin, il contrabbassista Andrea Zullian e il batterista Luca Colussi.

Le prenotazioni

Basta questo a dare l’idea di un festival che anche quest’anno non mancherà di inanellare un sold out dietro l’altro come la passata stagione, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza Covid19. Le prenotazioni dei 200 posti disponibili per ogni concerto saranno attive a partire già da oggi, 10 giugno, sul sito www.morethanjazz.it, via telefono al numero 0432 1482124 dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19 o via email all’indirizzo biglietteria@simularte.it.

I partner e gli sponsor

More Than Jazz 2021 si avvale del sostegno della Regione, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli e tra gli sponsor annovera CrediFriuli, Ceccarelli Group, Ristorante Alla Vedova, Prontoauto, Kopy Print+Gadgets. Il festival vede come partner ufficiali, inoltre, i Comuni di Udine e di Reana del Rojale, Confcommercio Imprese per l’Italia di Udine, Fondazione Filippo Renati, Associazione Culturale Vigne Museum, Cam Jazz, St Luis College Of Music (Roma), Jbbg Jazz Big Band Graz, Natango Music (Graz), Comitato Italiani all’Estero di Bruxelles e Società Dante Genk.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top