domenica , 8 Dicembre 2019
Notizie più calde //
Home » SLIDER » Marzo: fra post-atomico e manga, il nuovo spettacolo dei Dewey Dell

Marzo: fra post-atomico e manga, il nuovo spettacolo dei Dewey Dell

image_pdfimage_print

Udine – Teatro Palamostre – 31 gennaio 2015, ore 21. Con Marzo, fantascientifica performance che unisce scenario post-atomico ed immaginario manga, approdano al Teatro Palamostre – ospiti della 33° Stagione Teatro Contatto – i giovanissimi Dewey Dell, esponenti della nuova generazione della Socìetas Raffaello Sanzio.

2Marzo è uno spettacolo dal sapore orientaleggiante, all’interno del quale – come accompagnamento alla recita teatrale – è stata sviluppata una linea narrativa in forma di racconto per immagini, conseguenza dell’incontro fra i Dewey Dell e due artisti giapponesi provenienti dal mondo del fumetto e delle arti visive: il fumettista e artista visivo Yuichi Yokoyama e il drammaturgo e direttore teatrale Kuro Tanino, aiuto-regista dello spettacolo.

Marzo porta sulle scene un immaginario fatto di manga, anime e videogame, eco in versione contemporanea della più antica tradizione artistica del Lontano Oriente.

La compagnia di giovanissimi Dewey Dell, nata nel 2007 a Cesena dall’unione di Eugenio ed Agata Resta con Demetrio e Teodora Castellucci, è figlia d’arte della Socìetas Raffaello Sanzio.

Fondata dai genitori dei quattro ragazzi, Chiara Guidi e Romeo Castellucci, ed affermatissima anche all’estero, la Socìetas Raffaello Sanzio è oggi considerata la compagnia di teatro contemporaneo più visionaria e sofisticata del panorama italiano.

Attualmente divisa fra Berlino e Cesena, essa è costantemente alla ricerca di nuove contaminazioni, provenienti soprattutto dal mondo della danza, e che siano in grado di incorporare in sé – in modo armonioso – forme d’arte fra loro diverse.

In sintonia con l’idea del teatro come totalità d’arti, che da sempre contraddistingue il lavoro della Socìetas Raffaello Sanzio, dove i Dewey Dell si sono formati, la nuova generazione unisce quattro artisti con attitudini e talenti attinenti ad ambiti nettamente diversi, ma capaci di creare insieme performance curatissime: Teodora è autrice delle coreografie, Agata la assiste e insieme a lei si esibisce come ballerina, Demetrio compone le musiche ed Eugenio si occupa degli allestimenti e del disegno delle luci.

Sarà proprio Demetrio Castellucci, fondatore del progetto musicale Black Fanfare, a chiudere con il suo dj set la serata, al termine dello spettacolo.

Ulteriori informazioni e dettagli sulla rappresentazione e sui costi e le modalità d’acquisto dei biglietti sono disponibili all’indirizzo www.cssudine.it (sezione Stagione Contatto).

 

Ilaria Pingue

About Ilaria Pingue

Avatar

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top