giovedì , 9 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » IN EVIDENZA » Magazzino 18 replica il successo a Tolmezzo

Magazzino 18 replica il successo a Tolmezzo

image_pdfimage_print

Sulla scia della stupefacente perfomance di Trieste Simone Cristicchi ottiene il pieno consenso per quello che ormai può essere definito un capolavoro artistico. Lo spettacolo ‘Magazzino 18’, introdotto dal sindaco di Tolmezzo Dario Zearo ha ancora una volta acceso i cuori e le menti degli spettatori estasiati. La sala completamente piena del Teatro Comunale Luigi Candoni, si è animata in più riprese con sonori applausi e con una standing ovation finale impreziosita dal generale alzarsi in piedi di tutto il pubblico presente. Tra gli spettatori un entusiasta Renzo Tondo, ex presidente della Regione FVG. Tenuto conto della mancanza dell’orchestra e del coro che originariamente ha accompagnato l’eclettico artista nella prima al Rossetti, lo spettacolo non ne ha però risentito, grazie anche ai supporti video e audio che hanno sostituito le componenti assenti.

Durante l’evolversi del racconto il pubblico è stato catturato nel vortice della cruda verità, magistralmente narrata da Cristicchi e alleggerita di tanto in tanto da qualche sottile battuta in ‘romanesco’. Le canzoni sono semplici, dolci e amare allo stesso tempo; ricordano le melodie dei classici Disney. sediaLa bravura di Cristicchi è sottolineata inoltre nella scelta di interpretare diversi personaggi semplicemente cambiando una giacca; le parole dei protagonisti entrano prepotentemente nella testa provocando durante tutto lo spettacolo brividi di freddo e pelle d’oca. E’ un racconto nel racconto, storie di semplici dimenticati che riaffiorano come fantasmi senza pace. Cristicchi utilizza periodi facili, comprensibili a tutti e non si addentra in inutili ideologie ma analizza i fatti e trae insieme ai presenti in sala le logiche conclusioni su un esodo che costò la vita di migliaia di italiani. Ma soprattutto il messaggio forte che esce rimbombante è “non dimenticate”; l’ignoranza comporta spensieratezza e felicità apparente. Sta di fatto però che il grande successo che continua a ottenere questo capolavoro è un chiaro monito ai potenti della terra: la gente vuole conoscere, non vuole dimenticare e più di ogni altra cosa non vuole ignorare gli errori dell’umanità.

Il teatro diventa cultura, diffusione di conoscenza e luogo di riflessione; la Storia maestra di vita.

Carlo Liotti

About Carlo Liotti

Giornalista Pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti da Aprile 2013. Dottore in Scienze e Tecnologie Alimentari. Appassionato di fotografia e di viaggi, capo redattore de ildiscorso.it, reporter/collaboratore per altri canali di comunicazione.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top