domenica , 5 Dicembre 2021
Notizie più calde //
Home » HOT » L’atteso concerto all’alba consueto appuntamento di TriesteLovesJazz con Bruno Cesselli nella notte tra il 9 e il 10 agosto

L’atteso concerto all’alba consueto appuntamento di TriesteLovesJazz con Bruno Cesselli nella notte tra il 9 e il 10 agosto

image_pdfimage_print

Quest’anno è fissato alle ore 4 e 50 l’inizio del concerto: l’orario puntuale del sorgere del sole tra il 9 e il 10 agosto. E come sempre il pubblico, folto e attento, è atteso sul Molo Audace per assaporare l’ormai consueto concerto all’alba proposto da TriesteLovesJazz, che per questa edizione vede protagonista il pianista Bruno Cesselli.

Bruno Cesselli in una foto di Luca d’Agostino

Bruno Cesselli in una foto di Luca d’Agostino

Dopo aver studiato pianoforte, composizione e direzione d’orchestra, Cesselli si interessa al jazz e all’improvvisazione nel 1980, quando partecipa ai seminari estivi di Siena. Ha collaborato e collabora con musicisti italiani e stranieri di primo piano e con varie formazioni, tra cui gli Area. Ha partecipato a molti festival (Umbria Jazz, Ginevra, Basilea, Francoforte, Parigi, San Sebastian Vienne,Berlino). Ha scritto musiche per i balletti Come abbiamo potuto dimenticare il Paradiso (1990) e Strings (1991) per la coreografa canadese T. Corey, oltre ad alcuni commenti sonori per documentari naturalistici. Dal 1990 collabora come compositore e direttore con l’ensemble Zerorchestra (di Cinemazero di Pordenone) specializzato nell’esecuzione di musiche dal vivo a commento di film muti.

Ad anticipare il momento magico dell’alba, un lungo DJ Set organizzato nell’ambito del Salotto Vienna (riuscitissima manifestazione proposta dall’Amministrazione Comunale) con il collettivo Neon Golden: per la nottata, a partire dalle 23, la serata propone tra le performance nell’ex pescheria (con il meglio della musica viennese) la performance di GRELLE FORELLE il più famoso club di Vienna, dove dal 2011 si sperimentano tutte le forme audio / visive d’avanguardia. Un modo stimolante, sempre nel nome della musica, per attendere la suggestione delle prime luci dell’alba.

About Enrico Liotti

Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top