lunedì , 17 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Musica » “Incanti Verdiani” il concerto lirico del Coro Misto “G.Verdi” che ha trasformato Ronchi dei Legionari in un teatro verdiano

“Incanti Verdiani” il concerto lirico del Coro Misto “G.Verdi” che ha trasformato Ronchi dei Legionari in un teatro verdiano

image_pdfimage_print

Una serata indimenticabile grazie al coro e agli artisti di fama internazionale che hanno trasformato la piazza della città in un teatro all’aperto, tributo al grande compositore di Busseto nel bicentenario della sua nascita.

Ronchi dei Legionari, 9 agosto 2013 – Oltre mille persone giovedì sera hanno seguito con attenzione, tributando consensi a tutti gli interpreti, il concerto lirico dedicato al bicentenario della nascita di Verdi e ai suoi capolavori: un programma intenso, ricco e ricercato eseguito magistralmente dal coro misto “G.Verdi”, sotto la direzione del Maestro Federico Lepre, e tre solisti di fama internazionale, Diana MianSoprano, Gabriela ThierryMezzosprano, Orfeo Zanetti Tenore, accompagnati al pianoforte dal Maestro Maurizio Baldin.

Il coro misto “G.Verdi”, che segue da anni un importante percorso dedicato alla vocalità e alla lirica, ha entusiasmato il pubblico con arie tratte da capolavori verdiani quali Ernani, Il Trovatore, I Lombardi alla prima crociata, la Giovanna D’Arco, il Nabucco e la Traviata, e si è distinto per coesione, attenzione al timbro e cura dei particolari grazie alla puntuale direzione del maestro Federico Lepre.

I solisti hanno proposto esecuzioni di pregevole livello artistico con ammirevoli ed espressive interpretazioni di celebri arie tratte da “Aida”, “Luisa Miller”, “il Trovatore”, “La forza del destino”.

A incorniciare la serata la splendida scenografia ideata e curata dall’artista Luciana Simonetti e realizzata dalle classi seconde dell’Istituto “L.Da Vinci” di Ronchi dei Legionari, e le coreografie a sorpresa del Club Diamante FVG, che hanno impreziosito il “Va’ pensiero” e il “Brindisi” de la Traviata regalando al pubblico momenti di pura emozione.

Il concerto, presentato da Sabrina Vidon, ha concluso l’omonimo progetto culturale che, grazie a una sinergia positiva, ha coinvolto la Società Filarmonica Verdi, associazioni, istituzioni, sponsor, in un obiettivo comune: portare la lirica al grande pubblico e farla riscoprire come patrimonio del nostro paese. Il risultato è stato molto positivo, grazie all’impegno di tanti volontari che hanno lavorato con passione per regalare a Ronchi una serata indimenticabile.

 

Coro Misto “G. Verdi”

Nato all’interno della Soc. “G. Verdi”, che promuove la cultura musicale a Ronchi dei Legionari da ben 144 anni. Attualmente è diretto da Diana Mian, impegnata da diversi anni in un intenso lavoro di vocalità e di studio in vari repertori. Il coro ha all’attivo numerosi concerti che lo hanno visto ospite in Italia e all’estero; di particolare rilievo i concerti a Stoccarda in occasione della rassegna corale del coro Liederkranz. È protagonista di diversi concerti lirici e in collaborazione con “l’Associazione Culturale Tourdion” di Cavalicco ed il Coro “Voci del Piave”. Numerose anche le esecuzioni in ambito sacro assieme a diverse formazioni orchestrali nell’esecuzione del Gloria e Magnificat di Vivaldi, la Risurrezione di Cristo di Perosi, Orgelsolo Messe e Venite populi di Mozart. Particolare rilevanza hanno anche i concerti popolari che caratterizzano il legame del coro al territorio, tra questi l’esecuzione dell’opera Va’ vilote puartade dal vint di Rodolfo Kubik.

Diana Mian Soprano

Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali debutta, giovanissima, al Teatro La Fenice di Venezia come Juliette in Roméo et Juliette, seguono Zerlina in Don Giovanni all’Olimpico di Vicenza, Contessa ne Le Nozze di Figaro al Palau de les arts di Valencia, Fiordiligi in Così fan tutte e Serpina ne La serva padrona con l’As.Li.Co. di Milano, Il matrimonio segreto ad Ankara, Izmir, Istanbul e Praga; La Bohème al Teatro Verdi di Sassari e a Lecco; Il campanello, Don Pasquale e L’Elisir d’Amore a Bergamo e a Tokyo. Grazie alla naturale evoluzione della sua vocalità verso una dimensione drammatica debutta come Elvira nell’Ernani di Verdi. Protagonista di numerosi concerti lirici, ha ricoperto i ruoli di Anna Glawari ne La Vedova Allegra e di Donna Elvira in Don Giovanni al Teatro G. da Udine; Anna Kennedy in Maria Stuarda al Donizetti di Bergamo, al Sociale di Rovigo e al Maggio Musicale Fiorentino al fianco di Mariella Devia e di Fiordiligi al Donizetti di Bergamo.

Gabriela Thierry Mezzosoprano

Mezzosoprano originaria di Città del Messico, ha studiato presso la “Escuela Nacional de Musica” dell’Università Nazionale Autonoma del Messico. Ha frequentato corsi di perfezionamento dei maestri Francisco Araiza, Teresa Berganza, Gabriel Garrido, Josep Cabrè. Si sta perfezionando nell’opera barocca italiana, grazie a una borsa di studio concessa dal governo messicano, con il M° Gian Paolo Fagotto. Si è esibita come solista accompagnata dalle principali orchestre del suo paese e nelle tournée all’estero è stata diretta dai maestri Juan Trigos (Croazia e Italia), Maurizio Baldin (Italia) e Benjamin Echenique (Parigi e Londra). Nel campo della musica antica ha partecipato a concerti e tournée in America ed Europa, e ha preso parte a numerose produzioni discografiche. Durante la permanenza in Italia ha partecipato alle produzioni: Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini, Ernani di G. Verdi, La Vedova Allegra di F. Lèhar, Cin-Ci-La di Lombardo-Ranzato e Ballo al Savoy di P. Abraham.

Orfeo Zanetti Tenore

Vincitore di concorsi nazionali e internazionali, ha debuttato con il Werther di Massenet al teatro Carcano di Milano, dove ha cantato anche Linda di Chamounix di Donizetti. Si è esibito nei principali teatri italiani: alla Scala di Milano nel Don Carlo assieme a Luciano Pavarotti con la regia di Franco Zeffirelli e in altre opere quali Lucrezia Borgia, Salomè, Il Giocatore e i Troiani. All’Arena di Verona a fianco di Placido Domingo in Pagliacci, La Forza del Destino e Macbeth. Al Filarmonico di Verona con Renato Bruson nel Falstaf e con Katia Ricciarelli nell’Axur Re Dâ Ormus di Salieri. All’Opera di Roma con Alfredo Kraus nel Werther, nei Pagliacci ancora con Zeffirelli come regista e in Norma. Allo Sferisterio di Macerata è stato Rodolfo ne La Boheme di Puccini, opera cantata anche al teatro Grande di Brescia, al Donizetti di Bergamo, al Ponchielli di Cremona e a Malta con Cecilia Gasdia. Numerose tournée europee con Il Trovatore, Tosca, Un

Ballo in Maschera e La Traviata.

Maurizio Baldin Maestro al Pianoforte

Direttore d’orchestra, di coro, pianista, compositore e arrangiatore noto per le sue interpretazioni a livello internazionale. Specializzato nella produzione di opere liriche della tradizione italiana, negli ultimi anni ha diretto con successo: Le Nozze di Figaro e Il Don Giovanni di Mozart; L’Elisir d’Amore, Il Campanello e Betly di Donizetti; Tosca, La Bohème e Madama Butterfly di Puccini; Cavalleria Rusticana di Mascagni; La Traviata, Nabucco, Aida e Ernani di Verdi, La Medium di Menotti e Il Barbiere di Siviglia di Rossini, insieme a interpretazioni nel settore lirico sinfonico fra cui Requiem di Verdi, Nona Sinfonia di Beethoven e Carmina Burana di Orff. Docente titolare presso il Conservatorio di Musica di Cosenza – cattedra di Direzione di Coro e nel “Master per Cantanti e Pianisti accompagnatori” dell’Accademia Europea del Canto Lirico in Corea del Sud.

Federico Lepre – Direttore

Tenore friulano vincitore di concorsi internazionali, ha cantato nei più importanti teatri italiani tra cui: la Scala di Milano, la Fenice di Venezia, l’Opera di Roma, il Maggio Musicale Fiorentino, il San Carlo di Napoli, il Pirandello di Agrigento, il Pavarotti di Modena, il Regio di Torino; e internazionali a Atene, Praga, Dublino e in Scozia, Brasile, Honk Kong. È stato diretto da Riccardo Muti, Claudio Scimone, Massimo De Bernard, Stefan Reck, Gianluigi Gelmetti, John Neschling, Seiji Ozawa, Michele Mariotti e da registi del calibro di Pizzi, De Tommasi, Dara, Lavia, Schipa Jr., Del Monaco, Mac Vicar, Pelly, Montaldo, Martone, Mirabella, Ozpetek. Come direttore di coro ha preparato e diretto diverse formazioni corali per importanti appuntamenti di musica sacra, lirica e leggera italiana e straniera. È direttore artistico dell’associazione Culturale e Musicale Tourdion di Tavagnacco (UD).

Club Diamante

Il “CLUB DIAMANTE – FRIULI VENEZIA GIULIA” è un’associazione sportivo-culturale fondata nel 1978, affiliata alla F.I.D.S.- Federazione Sportiva Nazionale. L’attività, guidata dai direttori tecnici Fulvio e Marisa Settomini è rivolta soprattutto al settore giovanile, con atleti sia preagonisti che agonisti impegnati a misurarsi in tornei e campionati in Italia e all’estero.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top