mercoledì , 19 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Il Discorso su » Il pluripremiato “Romeo e Giulietta” di Binasco per la prima volta al Giovanni da Udine

Il pluripremiato “Romeo e Giulietta” di Binasco per la prima volta al Giovanni da Udine

image_pdfimage_print

 

Da giovedì 7 a sabato 9 marzo 2013 alle ore 20.45 e domenica 10 marzo alle ore 16.00, per la prima volta sul palcoscenico del Teatro Nuovo Giovanni da Udine,

andrà in scena un’opera celebre, il testo d’amore più noto e commovente della drammaturgia universale: Romeo e Giulietta. La produzione del Teatro Eliseo in collaborazione con Compagnia Gank e Gloriababbi Teatro, guidata dalla sapiente regia di Valerio Binasco, uno dei più apprezzati registi della nuova generazione, rinnova il capolavoro di William Shakespeare, valorizzando l’irruzione dell’inatteso, del ludico e del sorprendente, inserito in maniera perfetta dentro una forma di poesia sublime. Spettacolo osannato dal pubblico e pluripremiato dalla critica che gli ha conferito il premio Ubu 2011 per la miglior regia, si avvale di un cast di attori di primissimo livello, tra i quali ricordiamo Francesco Montanari (Romeo), attore reso celebre dal successo della serie televisiva Romanzo Criminale, Deniz Ozdogan (Giulietta), artista di Istanbul ma “friulana d’adozione”,Milvia Marigliano (Balia di Giulietta)e Filippo Dini (Padre Lorenzo), premio Le Maschere del Teatro 2011 come migliore attore non protagonista.  Il regista Binasco commenta così il successo del “suo” Romeo e Giulietta: “avevo voglia che il pubblico ridesse, gioisse, di presentargli temi possenti: l’amore, la morte, la giovinezza, la violenza. Con Fausto Paravidino abbiamo lavorato a una nuova traduzione che rispettasse l’orecchio contemporaneo e le musiche di Arturo Annecchino guardano ad Amarcord e a Fellini, non c’è niente di medievale né di rinascimentale. Tutto in abiti contemporanei (finemente realizzati da Sandra Cardini). E poi Shakespeare ha una forza tale per cui ad un certo punto ho deciso di seguirlo, di lasciarmi guidare, è incredibile come ha smontato le mie atmosfere neorealistiche. Sembrava di toccare qualcosa di vivo, i testi di Shakespeare hanno la forza vitale dei copioni e contengono tutto il sapere del mondo. È lui che ti dà invece che tu dare a lui”.

Un appuntamento assolutamente da non perdere.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top