mercoledì , 19 Maggio 2021
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » IL GUARDIANO GIOVEDI’ 22 MARZO A CAMINOAL TAGLIAMENTO

IL GUARDIANO GIOVEDI’ 22 MARZO A CAMINOAL TAGLIAMENTO

image_pdfimage_print

Camino al Tagliamento – Da un premio Nobel a un altro. La mini-rassegna teatrale promossa al Teatro Comunale di Camino al Tagliamento da ERT e amministrazione comunale ha presentato in cartellone due lavori di altrettanti autori che, in periodi diversi, hanno fatto la storia del teatro. Se a novembre era toccato a Pirandello e ai suoi “Fantasmi” (due atti unici presentati da Stefano Randisi ed Enzo Vetrano), giovedì 22 marzo alle 20.45 sarà la volta di Harold Pinter, il drammaturgo inglese scomparso nel 2008, autore de “Il guardiano”, pièce prodotta dal Teatro OutOff ed interpretata da Gigio Alberti, Mario Sala e Alessandro Tedeschi per la regia di Lorenzo Loris.  Scritto nel 1959 e andato in scena nel 1960, “II guardiano” – presentato dall’ERT in esclusiva regionale – ha segnato il primo vero successo dell’autore inglese che con questo testo è riuscito a pungere nel vivo la società dell’epoca. La pièce si svolge, come in altri testi di Pinter, in una “stanza”, ma lo spazio ingombro dei più svariati oggetti non suggerisce altro che un mondo senza più ordine e armonia. In questo ambiente inquietante e minaccioso entrano un giovanotto, Aston, e un barbone, Davies, che viene assunto da Aston per fare il guardiano. Quando irrompe in scena Mick, il fratello di Aston, la partita a tre avrà regole brutali e non conoscerà limiti di campo. Quello che è veramente in gioco tra Aston, Davies e Mick è la conquista del dominio sull’altro.
Harold Pinter parla di qualcosa di oscuro che travalica la quotidianità, qualcosa che ci riguarda profondamente e che è strettamente legato alla natura dell’uomo. I suoi personaggi finiscono per essere degli archetipi e divengono universali perché parlano al cuore degli uomini. Questo diceva l’autore riferendosi a loro:«Penso che non si tratti di un’incapacità a comunicare ma, anzi, di un deliberato voler evadere la comunicazione. Parlarsi mette paura alle persone che allora preferiscono divagare: chiacchieriamo continuamente di altre cose, piuttosto che affrontare ciò che c’è alla base del nostro rapporto».

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando il Comune di Camino al Tagliamento al n. 0432/919000.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top