1

Iaia Forte brilla al Palamostre per Contatto 33

Al Palamostre di Udine per Contatto 33, Iaia Forte ha portato in scena “Hanno tutti ragione” tratto dal romanzo di Paolo Sorrentino che ha lasciato per un attimo la macchina da presa per cimentarsi nella scrittura. Protagonista del romanzo e quindi della piéce teatrale, è Toni Pagoda, cocainomane cantante melodico della provincia partenopea fan di the voice, Frank Sinatra.
Lo spettacolo è strutturato come un concerto, il più importante concerto di Toni Pagoda al Radio Music City Hall di New York con,
come ospite d’onore proprio il suo idolo, Frank Sinatra. Tra una canzone e l’altra Toni si lascia andare ai ricordi, a riflessioni sulla vita in una sorta di flashback. Ne esce un quadretto esilarante, fatto di battute ironiche con quel fondo tagliente che solo la lingua partenopea riesce a rendere così bene. Ricordi, confessioni forse facilitati dalla cocaina e dai numerosi gin tonic aiutano a tracciare la vita di Toni: amori finiti male, un matrimonio banalizzato dalla routine e dai  continui tradimenti dove la moglie é diventata un oggetto di arredamento, poi la musica, il successo, le ambizioni, l’ostentazione della ricchezza. La morale è che lui odia tutto e tutti, compreso se stesso, a parte la “sfumatura”.
Iaia Forte é perfetta nella parte, un intenso lavoro sul corpo le consente di trasfigurarsi nelle fattezze di Toni e si muove e si atteggia come un vero maschio. Riesce persino a cambiare la voce senza storpiarla. Ma soprattutto riesce a interpretare e tradurre con ironia le debolezze dell’ uomo medio, per non dire mediocre. Iaia Forte e il suo Toni P. conquistano il pubblico in sala, oltre alla fan sul palco che “si struscia”!
Maria Teresa Ruotolo